Manfredonia
"Lasciare l’aula non avrebbe significato far cadere la maggioranza, il consiglio sarebbe stato riconvocato entro le 24h successive"

Romani “Meglio un’amministrazione scricchiolante o far ‘scricchiolare’ stipendi e posti di lavoro dell’ASE?”

A questo punto, meglio una amministrazione scricchiolante in piedi o far “scricchiolare” gli stipendi ed i posti di lavoro in una città che già paga un grave dazio per la scellerata gestione di sinistra?

Di:

Manfredonia, 29 giugno 2017. ”Occorre fare chiarezza sui termini di una discussione vana su quanto è accaduto ieri. Uscire dall’aula consiliare non garantendo voti alla maggioranza per l’approvazione di un rendiconto di gestione od un bilancio consuntivo garantirebbe la caduta dell’amministrazione e lo posso capire e ci tengo a precisare che è già accaduto! Lo scorso anno, in più occasioni, il gruppo di Forza Italia ha abbandonato l’aula!

Diverso è quello che è accaduto nell’ultimo consiglio Comunale, cui mi sento di parlare per tutta l’opposizione che ha garantito con la propria presenza i numeri per l’approvazione del Bilancio A.S.E., che diversamente avrebbe provocato un grave nocumento all’azienda e non la caduta dell’amministrazione Riccardi, come qualcuno vuole far credere tacciandoci di aver fatto da sponda a quest’ultima.

Questo dev’essere chiaro a chi ha millantato cose non vere sulle testate online quando dichiara che l’opposizione, tralasciando qualche movimento e puntando il dito su Forza Italia, ha garantito il numero legale aiutando così la maggioranza.

Per onestà intellettuale preciso che il consigliere Magno, pur non condividendo la scelta fatta di rimanere in aula, ha inteso discutere il provvedimento votando “NO” insieme a Forza Italia ed i 5 Stelle.

Lasciare l’aula non avrebbe significato far cadere la maggioranza, il consiglio sarebbe stato riconvocato entro le 24h successive, né serviva, come molti hanno suggerito, a fare una buona mossa politica dimostrando le mancanze dell’amministrazione. Non avevamo bisogno di farlo ieri, lo facciamo costantemente come testimoniano tutti i Consigli Comunali e i relativi video degli interventi che postiamo tutti giorni.

IL NOSTRO E’ STATO UN ATTO DI RESPONSABILITA’, DI CHI RAGIONA NEL SOLO ED ESCLUSIVO INTERESSE DELLA PROPRIA CITTADINANZA!! Abbandonare ieri l’aula e far saltare il bilancio A.S.E., visto che qualcuno tende a dimenticarlo, avrebbe significato mettere a rischio gli stipendi di onesti lavoratori, precisiamo non dei dirigenti ma di chi lavora ogni giorno al nostro servizio; i servizi stessi che, sebbene già penosi, avrebbero corso il rischio di scomparire perché ricordo che nel bilancio approvato ci sono spese correnti per benzina, manutenzione e tutto ciò che serve per la pulizia della nostra città.

A questo punto, meglio una amministrazione scricchiolante in piedi o far “scricchiolare” gli stipendi ed i posti di lavoro in una città che già paga un grave dazio per la scellerata gestione di sinistra?

Sono sereno e felice di avere un GRUPPO CONSILIARE CHE ANTEPONE LE PERSONE ALLE STRATEGIE POLITICHE! E sono felice che, nella variegata opposizione, l’intesa su questo punto sia stata unitaria”.

(A cura di Cristiano Romani, Capogruppo di Forza Italia)

Romani “Meglio un’amministrazione scricchiolante o far ‘scricchiolare’ stipendi e posti di lavoro dell’ASE?” ultima modifica: 2017-06-29T13:02:33+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
22

Commenti

  • SCIAGURATI!!!!!!!!!!


  • Forza italia la solita finta opposizione

    Ma non scrivere sciocchezze…
    Quel provvedimento sarebbe stato approvato comunque, là dove la maggioranza si fosse ricompattata nei giorni successivi. Diversamente, se quella maggioranza non avesse trovato un accordo interno, allora sarebbe stato più giusta e corretta la NON approvazione di quell’atto!
    Non è che l’avete fatto per avere dalla vostra parte il sindaco nella nomina della Di Donna all’ASI (d.critica,ndr)? Siete i soliti non vi crede più nessuno…—— (d.critica,ndr)


  • Vincenzo

    Caro amico forzista cristiano, ci avrebbe pensato il commissario prefettizio a rappresentaVi , questa è solo una scusa ,fate come i cani (metafora,ndr) che abbaiano e poi entrano nella loro cuccia ( cioè seduto al loro posto tranquillamente ).
    Avete dimostrato il VS.Valore.


  • Cemento di Cristo

    E cosi difficile fa cadere quella massa di incompetenti?


  • Marta


  • Opposizione che non serve

    -anche all’opposizione, se non riuscite a far cadere questa amministrazione in questo momento non siete all’altezza di fare politica,si votava il giorno dopo?? ecco quella era la cosa piu’ giusta, intanto l’amministrazione era messa in seria difficolta’ e i problemi compresi quelli dell’Ase venivano risolti da una maggioranza richiamata all’ordine o da un commissario , non certamente da un’opposizione che parla parla eppoi si tira indietro.avete tutti la colla sotto il sedere,avete tutti paura di tornare a casa e dare la possibilita’ di nuove elezioni e nuove speranze a questa citta’ allo sbando,sporca e male amministrata.come quelli della maggioranza , solo chiacchiere!


  • Gregorio

    Un ragionamento da padre di famiglia responsabile, comprensibile, però è dal 2000 che hanno iniziato a distruggere la città, a riempirci di tasse e a prosciugare sino all’ ultimo centesimo i forzieri del palazzo e a contrarre debiti di tipi sudamericano o ellenico e voi dovevate fermarli! Invece no!


  • Uditore discreto

    Ho udito da sconosciuti che il Comune non può più mettere i soldi per il carnevale, il calcio, ecc..insomma x il pane e circense e poi altre cose che non si possono scrivere..


  • U lion da gratinata est

    Le cie ne frega an noi dei spazini e della politika noi vogliamo i lavori al stadio e li squadrone!!


  • schifato74

    beh caro Cristiano, qui non si tratta di stipendi ai dipendenti A.S.E.
    (quelli non li tocca nessuno) ma di attaccamento alla poltrona.
    la vostra e quella dei M5S, e’ stata la paura di perdere la poltrona di consiglieri.
    Con opposizione come voi in questo paese non cambierà mai nulla.


  • Raffaele Vairo

    La mancata approvazione del bilancio d’esercizio, qualora sia dipesa dall’inerzia dell’assemblea, non comporta responsabilità degli amministratori che hanno regolarmente predisposto il progetto di bilancio.
    Tuttavia, occorre distinguere il caso in cui l’assemblea non deliberi l’approvazione del bilancio, perché i soci non partecipano alla stessa o non si raggiungono i quorum necessari per l’approvazione, da quello in cui il bilancio non viene approvato per il voto contrario dei soci.
    Nel primo caso, la mancata approvazione del bilancio, ai sensi dell’art. 2484, comma 1, n. 3), c.c., costituisce causa di scioglimento della società. Conseguentemente, gli amministratori dovranno tentare di convocare l’assemblea per la messa in liquidazione della società e, in caso di ulteriore inerzia dei soci, chiedere l’intervento del Tribunale.
    Se, invece, il bilancio non viene approvato per voto contrario dei soci, occorrerà indagare sui motivi che hanno portato a tale decisione ma è evidente come siffatta circostanza rappresenti un palese atto di sfiducia nei confronti degli amministratori cui dovrebbe, per logica, seguire la revoca degli stessi.


  • Nerone

    Romani,

    prima di ogni cosa vorrei chiederLe (fuori luogo,ndr)

    La discussione non è per nulla vana, come Lei sostiene.

    L’approvazione di un bilancio di una società totalmente partecipata dal Comune è uno dei momenti più critici per una amministrazione.

    Fa riferimento, nel Suo comunicato, a degli eventi verificatisi lo scorso anno e precisamente quando il gruppo di Forza Italia abbandonò l’aula, ma non mi sembra – al contrario di quello che Lei sostiene confusamente e in modo poco chiaro – che questo abbia sortito alcun effetto.

    Sostiene anche che: [la mancata presenza dell’opposizione in aula] “avrebbe provocato un grave nocumento all’azienda e non la caduta dell’amministrazione Riccardi, come qualcuno vuole far credere tacciandoci di aver fatto da sponda a quest’ultima.”

    Purtroppo devo confermare – e questo mi duole perché un consigliere d’opposizione, anzi capogruppo nonché candidato sindaco dovrebbe saperlo di suo – che invece è esatto sostenere che siete stati la stampella di un’amministrazione zoppa, perché cadendo nella trappola, avete garantito l’approvazione di un atto fondamentale per la vita dell’amministrazione stessa.

    Il grave nocumento di cui Lei parla lo avrebbe provocato (se foste usciti dall’aula) la stessa amministrazione (con la sua maggioranza), non riuscendo più a garantire – nei fatti è così ancora attualmente – l’appoggio politico ad una gestione fallimentare e opaca dell’azienda, che tra le altre cose fornisce un pessimo servizio alla città a fronte di tributi locali altissimi.

    Sempre nel Suo comunicato sostiene che “Lasciare l’aula non avrebbe significato far cadere la maggioranza, il consiglio sarebbe stato riconvocato entro le 24h successive” E QUINDI??? Con la seconda convocazione si sarebbe ripresentata, nel migliore dei casi,la stessa situazione, e nel peggiore sarebbe andata deserta sancendo la caduta politica della maggioranza –

    Sostenere che la mancata approvazione avrebbe recato un danno ai lavoratori dell’azienda è una palese mistificazione, perché quegli stessi lavoratori sanno benissimo che eventualmente a mettere a rischio la loro situazione – che comunque perdurerebbe ancora oggi nonostante l’approvazione del bilancio – è la pessima gestione dell’azienda e non l’opposizione politica in Consiglio che anzi se avesse abbandonato l’aula avrebbe così denunciato pubblicamente la grave crisi, ponendo la massima attenzione sul problema e paradossalmente avrebbe “rischiato” di risolverla a tutto vantaggio e dei cittadini e dei lavoratori stessi.

    Ho l’impressione che sia stata tesa una trappola – nel migliore dei casi- e che sia il Suo gruppo che il M5s che Magno ci siano caduti “a peso morto”.

    Avete comunque commesso un errore, siete stati manipolati, o forse la vostra consapevolezza politica è offuscata da qualcosa d’altro, ma mi auguro che la vostra opposizione (FI, M5S e La Torre e quello che rimane) continui UNITA nella convinzione che manca poco alla caduta politica di questa decennale tirannia politica e che a voi si uniscano altre componenti della maggioranza ormai in frantumi.

    I CITTADINI LIBERI E ONESTI VI RINGRAZIERANNO PER IL LAVORO SVOLTO.

    ps: un sentito grazie va a tutti coloro che si sono assentati o che hanno abbandonato l’aula, cogliendo l’occasione per dimostrare ancora una volta che questa maggioranza ha ormai vita molto breve.

    …con immensa gioia,

    vostro aff.mo

    Nerone


  • Franco

    Avete sbagliato
    Per me avete tutti paura di perdere i vostri compensi


  • Titanicdonia


  • Staff affollato

    Non se ne può più di magno 5 stelle e forza Italia, non avete capito nulla! Aventino sipontino, non andate più ai consigli comunali!


  • Che razza di opposizione siete??

    Romani,Clemente,Taronna,Rtucci,Fiore e con dispiacere Magno siete l’esempio sbagliato di come fare politica,siete dei dilettanti allo sbaraglio oppure siete incollati alla seggiola del consiglio comunale e agli emolumenti dovuti alla partecipazione nelle commissioni,il paese e’ allo sbando e voi siete complici di chi lo governa. Era ora di mettere luce sulla gestione dell’ASE che nonostante Tares altissima offre un servezio mediocre con una citta’ sporchissima,sarebbe il caso di spostare gente dagli uffici alla pulizia della citta’.
    Andate a casa tutti compreso l’opposizione che non serve a nulla.


  • Leo

    Mai più!!! Non voterò mai più forza Italia nemmeno se me lo chiederà l’amico del cuore Giandiego Gatta. Questa mi ha deluso, non mi rappresenta più. -questo paese è la mancanza atavica da oltre 20anni di in opposizione seria ed efficace. Continuerò a votare solo Giandiego in maniera personale ma se mi dovesse chiedere di votare di nuovo questa classe dirigente allora vuol dire che ahimè non voterò nemmeno più lui. Troppo deluso.


  • Un amico profondamente deluso

    Che vergogna. E dire che ti ho votato e fatto votare perchè pensavo che tu fossi fuori da tutti I giochetti della sinistra dei tre moschettieri. Angelomichelepaolo. Capisco loro perchè fanno il loro gioco. Ma non posso capire e giustificare te.


  • Anonima

    Caro Cristiano, nessuno vuole far perdere posti di lavoro ma carissimo ,quello che si può e si deve fare è ridimensionare gli stipendi dei lavoratori Ase che essendo la partecipata di un comune in difficoltà di fronte alla corte dei Conti, è previsto dalla legge il taglio graduale dei compensi per tre anni,e tu lo sai bene e sai anche che in tre anni così facendo ci sarebbe un ripianamento importantissimo.


  • Zuzzurellone Sipontino

    I 5 stelle fin dall’ inizio avevano detto di rimanere in aula e quindi far raggiungere il numero legale?


  • Vorrei ma non posso

    come mai una spa che porta debiti in consiglio comunale , durante l’ anno sponsorizza carnevali e altre manifestazioni, abbellisce i camion della monnezza con gigantografie della citta’ dei sogni, altro che stipendio ai lavoratori. tanto poi si fanno 2 sceneggiate napoletane in consiglio comunale e a pagare tocca sempre a pantalone.


  • lino

    siete tutti —–

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi