Manfredonia
Insieme a una Guida esperta e regolarmente iscritta nell’Albo regionale delle Guide Turistiche si potrà salire sul faro a gruppi di massimo 5 persone

Manfredonia, Festa Sant’Andrea: il 1° settembre visite gratuite nel Faro

Data l’esiguità del numero di persone che potranno salire in cima, è obbligatoria la prenotazione al 348/9139768

Di:

Manfredonia – Il 1° settembre, nella festività di Sant’Andrea Apostolo, sarà possibile visitare il Faro bianco di Manfredonia (quello posto di fronte al Castello sul molo di levante) dalle 15.00 alle 17.00. Insieme a una Guida esperta e regolarmente iscritta nell’Albo regionale delle Guide Turistiche si potrà salire sul faro a gruppi di massimo 5 persone, che si alterneranno ogni mezz’ora, per ammirare un panorama unico e mozzafiato e comprendere meglio la struttura della città e la sua storia. L’iniziativa pensata e voluta dalla Pro Loco di Manfredonia è stata positivamente accolta dal GAC Gargano Mare (Gruppo di Azione Costiera) che ne promuove l’evento. Data l’esiguità del numero di persone che potranno salire in cima, è obbligatoria la prenotazione al 348/9139768. Appuntamento, dunque, davanti al portone di ingresso del faro bianco.

Ass. T.ca Pro Loco Manfredonia



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Redazione

    Dalle decine di telefonate arrivate per la visita del 01 settembre al faro bianco di Manfredonia, si deduce il grande interesse e attenzione della cittadinanza, e non solo, verso un bene così interessante. Purtroppo, e con grande rammarico, la Pro Loco cittadina informa che il numero massimo di visitatori è stato raggiunto. Ci si augura, dicono dall’Associazione, che l’iniziativa possa ripetersi nei mesi a venire, magari con maggiore regolarità, in modo tale da dare la possibilità a quanta più gente possibile della sua fruizione.

    Ass. T.ca Pro Loco Manfredonia


  • Un cittadino

    La visita al Faro dalle 15,00 alle 17,00 coinvolgerà solo 20 persone. E’ una iniziativa che appare ridicola, sciatta, strana, bizzarra, goffa, grottesca, ipocrita e, anche, un po’ offensiva! Inoltre, più che ” grande rammarico”, la Pro Loco cittadina dovrebbe, più semplicemente, provare “grande vergogna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi