GarganoManfredonia
Fonte città meridiane

“Puglia: la regione più bella del mondo e noi ci crediamo”

Di:

Alla scoperta della regione più bella del mondo: lo scrive il National Geographic e noi ci crediamo! Non solo perché è la nostra terra, ma anche e soprattutto perché non finiremmo mai di raccontarvela. Oggi vi parliamo di Gargano. O meglio, di quella parte dello Sperone d’Italia che guarda a ovest, tanto che qui è possibile assistere al meraviglioso spettacolo del sole che al tramonto si tuffa nel mare, anche se siamo sull’Adriatico, cioè sulle coste orientali della nostra Penisola.

Una delle sorprese di questa Puglia un po’ meno conosciuta tra laghi, quelli salmastri di Lesina e Varano, e il verde del Bosco di Quarto, dove, nel fitto tappeto di felci ti aspetti che da un momento all’altro salti fuori un folletto!

(Fonte: articolo completo su www.cittameridiane.it)



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • TOMMASO

    E’ VERO. LA PUGLIA E’ UN PARADISO. INFATTI QUANDO LO HA SAPUTO DIO, PER COMPENSARE, HA INSERITO I PUGLIESI.


  • michele

    è scritto sui testi biblici che quando Dio creo il pianeta terra con i suoi continenti e la sua natura dopo averla terminata si fermo un attimo a contemplarla e si rese conto che le mancava qual’cosa e quel qual’cosa era lo sperone dello stivale italia ma la terra a disposizione disponibile era terminata ed a quel’punto che Dio per terminare la Sua opera fu necessario prendere un po di terra dal paradiso per formare lo sperone “GARGANO” ecco perche il gargano è un pezzo del paradiso.


  • Indignato

    Ma non diciamo eresie!!!
    Ma qualcuno ha mai visto la Toscana, l’Umbria, le Marche???
    Come disse Totò: “Ma mi faccia il piacere!!!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati