CapitanataSan Severo
“Il Comune di San Severo – spiega il Sindaco Francesco Miglio – ha deliberato di devolvere all’iniziativa 5 mila euro"

San Severo, raccolta fondi per le popolazioni colpite da sisma

Fino a venerdì 2 settembre sarà possibile donare presso l’ufficio di Gabinetto dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 20 in piazza Municipio o attraverso l’iban messo a disposizione dall’Usd San Severo

Di:

San Severo. È partita questa mattina la raccolta fondi per le popolazioni terremotate del centro Italia promossa dall’Usd San Severo, dalla Pro Loco e patrocinata dal Comune di San Severo. Fino a venerdì 2 settembre sarà possibile donare: presso l’ufficio di Gabinetto del Sindaco, rivolgendosi al capo di Gabinetto, dott.ssa Cristina De Santis, dalle 9 alle 12; dalle 18 alle 20 in piazza Municipio o attraverso l’iban messo a disposizione dall’Usd San Severo. I fondi raccolti saranno consegnati al Sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, allenatore del Trastevere che domenica 4 settembre incontrerà il San Severo Calcio nella prima partita del campionato di serie D.

“Il Comune di San Severo – spiega il Sindaco Francesco Miglio – ha deliberato di devolvere all’iniziativa 5 mila euro, è un gesto di solidarietà che vuole essere da pungolo per ogni cittadino affinché ognuno nel proprio piccolo possa aiutare quanti sono in difficoltà”. Il Sindaco Francesco Miglio, il Vice Sindaco Francesco Sderlenga, il presidente onorario del San Severo Calcio, Dino Marino, e alcuni amministratori hanno già devoluto personalmente anche una somma di denaro all’iniziativa di solidarietà.

“Dispiace che anche su queste iniziative – continua il Sindaco Francesco Miglio – non siano mancate polemiche sciocche. Non serve un atto deliberativo che impegni gli amministratori, crediamo che
la solidarietà sia un gesto personale. La nostra donazione collettiva e personale è solo un auspicio affinché tutta la popolazione possa contribuire ad alleviare il disagio di queste comunità che stanno vivendo momenti drammatici”. Il primo cittadino ha infine invitato tutte le associazioni a collaborare o a promuovere iniziative che possano ulteriormente ampliare la raccolta fondi.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati