Capitanata

Lucera, Seccia risponde alle minacce: “per sempre coraggio”

Di:

Il nuovo procuratore di Lucera, Domenico Seccia (image luceraweb.it)

Lucera – “E’ naturale che si abbia paura, la paura c’è e ci sarà, ma l’importante è che si abbia coraggio”. Parole di Domenico Seccia, il nuovo Procuratore capo di Lucera, insiediatosi ufficialmente questa mattina nel corso di una cerimonia svoltasi presso il tribunale del centro federiciano. Folta la presenza di rappresentati di istituzioni civili, militari, religiose e giudiziarie.

SECCIA: DIFFICILE IL LAVORO CHE MI ATTENDE – Il neo-procuratore ha ricordato che “non potrò mai rappresentare da solo una procura, perché siamo invece una squadra che lavorerà al servizio dello Stato”, ed è tornato sull’episodio delle minacce ricevute qualche giorno fa quando gli fu recapitata una busta contenente una lettera di minacce accompagnata da un proiettile, affermando che “a questi gesti bisogna dare risposta lavorando ancora di più”.” Il lavoro del procuratore non è facile, così come non lo è quello del magistrato ha affermato Seccia – ma lavoreremo tanto perché col lavoro risolveremo tante cose. Voglio continuare a lavorare sul Gargano perché è una bella terra che merita l’impegno concreto delle istituzioni”.

GLI AUGURI DI MONGELLI – “A nome di tutta la comunità foggiana esprimo la mia più grande stima e solidarietà a Domenico Seccia”. Sono le parole di benvenuto rivolta dal sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, al neo-procuratore capo di Lucera, Domenico Seccia. “L’insediamento di un magistrato antimafia di alto livello – sostiene Mongelli – garantirà certamente n salto di qualità nella lotta alla criminalità”.

“La recente cattura di uno dei più pericolosi latitanti – aggiunge la vice sindaco, Lucia Lambresa, titolare della delega alla Legalità e Sicurezza urbana – rafforza la nostra fiducia nello Stato, con ciò inducendoci a moltiplicare i nostri sforzi per collaborare attivamente alla costruzione di una rete a protezione della comunità. Colgo questa occasione per ribadire alla magistratura ed alle forze dell’ordine il nostro impegno a supportare tanto le attività di contrasto che quelle di prevenzione dei fenomeni criminali – conclude Lambresa – contando sulla professionalità e lo spirito di sacrificio del corpo di Polizia Municipale, composto da donne e uomini che hanno dimostrato sul campo di meritare il rispetto dell’intera comunità e l’attenzione dell’Amministrazione comunale”.

LAUDATI: POTENZIARE DISTRETTO DI BARI – Presente alla cerimonia di “investitura” di Seccia anche il capo antimafia di Bari, Antonio Laudati, il quale ha ribadito la necessità di potenziare il distretto antimafia di Bari, in cui rientra anche il territorio di Foggia. Secondo Laudati, a fronte di 48 omicidi dall’inizio dell’anno e di 28 sostituti procuratori, l’organico della procura va potenziato. Il capo antimafia di Bari ha ricordato come a Palermo ci siano stati 8 omicidi per 64 sostituti procuratori, in Calabria 16 omicidi per 45 sostituti procuratori, mentre a Napoli 109 sono stati gli omicidi a fronte di 37 sostituti. Una situazione critica per Laudati, che va affrontata nel più breve tempo possibile per affrontare l’emergenza. “A Manfredonia nella marcia della legalità, a Monte Sant’Angelo dalla consulta provinciale degli studenti, a pochi passi dai luoghi dove domenica è stato arrestato il super latitante Li Bergolis, c’è stata una grande risposta dalla società e grande risposta dalle Forze di Polizia – ha aggiunto Laudati – e Domenico Seccia sarà procuratore della Repubblica applicato alla DDA”.


Redazione Stato

Lucera, Seccia risponde alle minacce: “per sempre coraggio” ultima modifica: 2010-09-29T17:08:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi