Capitanata

Crisi pomodoro, Santarella in Senato: “incidere sulla fase contrattuale”

Di:

Savino Santarella (savinosantarella.it)

Crisi pomodoro, audizione Santarella in Senato (sv)

Foggia – L’ASSESSORE provinciale alle Risorse Agricole, Savino Santarella, ha partecipato nel pomeriggio di oggi, assieme ai rappresentanti delle organizzazioni agricole della Capitanata, all’audizione tenuta presso la Commissione Agricoltura del Senato della Repubblica per affrontare la crisi che sta interessando il comparto della coltivazione del pomodoro. Un incontro, quello di oggi, che fa seguito alla riunione che l’assessore Santarella ha tenuto la scorsa settimana con il Capo Dipartimento del ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

“Anche in questa occasione – commenta Santarella – abbiamo avuto la possibilità di illustrare in modo dettagliato la criticità della situazione e nel contempo sollecitare una maggiore attenzione rispetto alla necessità di adottare provvedimenti a sostegno dei nostri agricoltori che appaiono non più eludibili alla luce della drammaticità del momento”. Nello specifico, l’assessore alle Risorse Agricole dell’Ente di Palazzo Dogana ha posto l’accento su tre questioni, considerate “centrali per l’attivazione di un processo che ponga al centro le esigenze e le necessità degli operatori agricoli”.

“In primo luogo – spiega Santarella – occorre che questo ramo del Parlamento si faccia promotore di una discussione ampia ed attenta, da cui scaturisca una legislazione nuova che tuteli gli agricoltori, da sempre anello debole della catena, e che sia capace di far fronte alle più recenti dinamiche negative di mercato. In secondo luogo consideriamo non più differibile l’emanazione di provvedimenti che vadano ad incidere direttamente sulla fase contrattuale, che è poi quella in cui si sono manifestate le conseguenze più negative per gli operatori agricoli, inserendovi elementi di chiara e concreta protezione per chi è impegnato nella fase di produzione”.

L’assessore Santarella ha infine avanzato con forza la necessità di dar vita ad una Commissione con funzioni ispettive che possa verificare l’operato delle ‘OP’, alcune delle quali, a detta degli stessi agricoltori, eserciterebbero le loro funzioni senza essere in possesso dei necessari requisiti”. “Si tratta di azioni – conclude l’assessore provinciale – che possono delineare una cornice innovativa all’interno della quale costruire una rete di tutela per gli agricoltori della Capitanata. Ovviamente è necessario, così come ribadito nel corso dell’incontro della scorsa settimana presso il ministero delle Politiche Agricole e Forestali, continuare a percorrere la strada della dichiarazione dello stato di crisi. Un passaggio, questo, certamente non risolutivo ma senza dubbio importante per offrire un primo sostegno ad un comparto in grave difficoltà”.

Crisi pomodoro, Santarella in Senato: “incidere sulla fase contrattuale” ultima modifica: 2010-09-29T22:16:49+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • luis

    L’agricoltura è sempre sottovalutata… purtroppo gli agricoltori,oggi sono costretti a ricorrere agli ansiolitici… ormai tutti i limiti sono stati superati e il nervosismo nel settore è al massimo storico. Urge una soluzione immediata prima che inizino scioperi e disastri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi