Manfredonia
Per l’importazione

Manfredonia, PEP e PDI nel Bacino Alti Fondali. Soddisfatto de Girolamo

Il punto PED – spiega Pio de Girolamo, Presidente della Sezione Terziario e Servizi di Confindustria Foggia – è un risultato di grande rilevanza

Di:

Manfredonia. “L’istituzione nel Porto di Manfredonia “Bacino Alti Fondali”del PED/PDI (Punto di Entrata Designato) e PDI (Punti Designati) per l’importazione rappresenta un riconoscimento di grande importanza per lo sviluppo economico della Capitanata ed un tangibile riconoscimento all’attività dell’Autorità Portuale di Manfredonia, nella persona del Commissario Avv. Falcone, che ha efficacemente curato la procedura con l’USMAF di Manfredonia di concerto con il Ministero della Salute-Direzione Generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione (DIGISAN)”.

E’ questo il commento del Presidente di Confindustria Foggia, Gianni Rotice, a seguito dell’inserimento del Porto di Manfredonia nell’elenco nazionale dei 22 punti PED/PDI, in quanto ritenuta struttura idonea ed in possesso dei requisiti fissati dai regolamenti comunitari per l’importazione di alimenti di origine non animale.

“Una buona notizia – ha aggiunto il Presidente Rotice– a sostegno dell’azione congiunta di enti, istituzioni ed organizzazioni della provincia di Foggia, che proprio nei giorni scorsi – con riferimento alla riforma del sistema portuale italiano – hanno chiesto al Governo la piena condivisione della governance e la realizzazione delle infrastrutture per una maggiore efficienza dello Scalo di Manfredonia, Porto di Capitanata”.

Il punto PED – spiega Pio de Girolamo, Presidente della Sezione Terziario e Servizi di Confindustria Foggia – è un risultato di grande rilevanza, in quanto gli operatori della provincia di Foggia – fino a ieri obbligati ad effettuare in altri porti e aeroporti i controlli per le merci alimentari di provenienza extra-comunitaria, giunte a destinazione via mare e non solo – ora potranno effettuare tutte le procedure doganali e sanitarie direttamente al Porto di Manfredonia, con conseguente vantaggio in termini economici, ad esempio evitando il pagamento per soste dei container in altre strutture fino al disbrigo delle diverse operazioni.

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • A ME NON MI FREKATE

    IL TUTTO PER AGEVOLARE L’INSEDIAMENDO DEL TEMUTISSIMO DEPOSITO DI GPL!


  • Un portuale

    Continuano a fare chiacchiere, ma dovè il traffico marittimo?
    Porto vuoto e desolazione. Questo è quello che si vede.


  • Manfredonia schiava in catene per essere stuprata

    Tra poco verranno tantissimi bei giocattoloni pieni di gas.

  • Ma quando parlate del porto di Manfredonia volete dire ex porto industriale in frazione di Macchia Monte Sant’Angelo? be se il campanilismo porta all’ignoranza aguzzate l’ ingegno falsi scribacchini che il denigrare una città come Monte Sant’Angelo patrimonio dell’UNESCO fa solamente disgustare i vostri lettori attenti; inoltre di questo passo potremmo adire anche per le vie legali.


  • Tommaso

    SONO CONFUSO…….DICIAMO. C’E’ QUALCUNO CHE HA RITRUTTURATO IL PORTO E CHE A TERMINE DEI LAVORI QUELLA STRUTTURA NON SARA’ NE’ PIU’ NE’ MENO DI UN GRANDE MARCIAPIDE ALLUNGATO NEL MARE. MA DI CIO’ PARE CHE SIANO FELICI ???
    C’E’ CHI INVECE E’ FELICE PERCHE’ POTRA’ FAR IMPOTARE PIU’ PRODOTTI ALIMENTARI ESTERI !!!???
    PENSAVO CHE LE ORGANIZZAZIONI DI CATEGORIA FOSSERO FELICI QUANDO CRESCE LA PRODUZIONE “ITALIANA” E CHE QUESTA SI POSSA ESPORTARE !!!???
    LA RICCHEZZA LA SI CREA ESPORTANDO NON IMPORTANDO, CHIEDETELO AGLI AGRICOLTORI E PRODUTTORI DI GRANO.
    MEDITATE GENTE MEDIATATE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati