Regione-TerritorioStato news
Interrogazione regionale che il capogruppo in consiglio regionale del M5S Antonio Trevisi

Notte Taranta, M5S “Chiarezza su aspetti finanziari”

"La cifra richiesta dalla Fondazione “La Notte della Taranta” per l’edizione 2016, fu di ben un milione e duecento mila euro"

Di:

Foggia. “Sapere in che termini anche economici la Regione Puglia ha contribuito ala realizzazione dell’edizione della Notte della Taranta e quale ruolo rivestono oggi il Consiglio di Amministrazione ed il Comitato Scientifico nell’organizzazione della manifestazione” questo l’oggetto di una interrogazione regionale che il capogruppo in consiglio regionale del M5S Antonio Trevisi, ha indirizzato all’assessore al Bilancio Raffaele Piemontese e all’assessore allo Sviluppo economico, Loredana Capone.

La Regione, infatti, è socio della Fondazione “Notte della Taranta” insieme a Provincia di Lecce, Unione Comuni Grecìa Salentina, Istituto Diego Carpitella ed al Comune di Melpignano. Il Presidente è Massimo Manera, vicepresidente Raffaele Gorgoni, consiglieri Ivan Stomeo e Francesco Pellegrino. Dopo le dimissioni del consigliere regionale Sergio Blasi (PD) la Regione non ha designato il suo rappresentante in seno al consiglio di amministrazione della Fondazione. “Risulta inoltre emarginato – prosegue il consigliere salentino – il consiglio scientifico, nominato nel 2012, da cui l’anno scorso si sono dimessi Eugenio Imbriani e Sandro Cappelletto, i quali hanno accusato i vertici della Fondazione di disinteresse nei confronti della realizzazione di iniziative culturali proposte dal Consiglio, oltre che l’esclusione da decisioni importanti, ed affermando che “il gigantismo del festival divora la quasi totalità delle risorse della Fondazione”.

Affermazioni gravi che necessitano un approfondimento – conclude Trevisi – se si pensa che la cifra richiesta dalla Fondazione “La Notte della Taranta” per l’edizione 2016, fu di ben un milione e duecento mila euro.”



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati