Sport
Si tratta di un’opera pubblica interamente finanziata da contributi privati

Al via la ricostruzione del campio di Amatrice


Di:

Amatrice rinasce anche attraverso il calcio. E’ questo il messaggio lanciato con l’ultimazione dell’iter autorizzativo per il rifacimento del campo Comunale danneggiato dal terremoto dello scorso anno ed utilizzato in seguito come centro di emergenza. Sono iniziati oggi i lavori che consentiranno alla cittadina laziale di avere, in breve tempo, un nuovo impianto con un manto artificiale di ultima generazione (già predisposto per il ‘live’, cioè misto naturale/artificiale). Si tratta di un’opera pubblica interamente finanziata da contributi privati, con l’investimento maggiore sostenuto dalla Lega Serie A (350.000 euro) che ha attinto alla capienza del cosiddetto fondo multe.

“Oggi è un giorno davvero speciale e le emozioni che sto provando sono fortissime”, ha dichiarato il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi. “Con il rifacimento del campo di calcio è stata posta la prima pietra per ricostruire il futuro di Amatrice, che deve ripartire da qui, dalla cultura e dallo sport. Voglio ringraziare di cuore i Club della Lega Serie A che hanno mantenuto la promessa e ci hanno fatto questo straordinario regalo”.

E’ stata mantenuta la promessa – dichiara il Commissario Straordinario della Lega di A Carlo Tavecchio – il mondo del calcio si è mostrato da subito sensibile e vicino alle popolazioni colpite dalla tragedia del terremoto che ha lacerato il Centro Italia, con questa iniziativa i Club della Lega Serie A si confermano in prima linea nella solidarietà”.

“Dopo il nuovo Palazzetto dello sport inaugurato pochi giorni fa, oggi iniziano i lavori per il campo da calcio di Amatrice. Ancora una dimostrazione di come anche lo sport possa aiutare la comunità di Amatrice a ripartire” afferma il ministro per lo Sport Luca Lotti.

Al via la ricostruzione del campio di Amatrice ultima modifica: 2017-09-29T20:51:54+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This