Manfredonia

Monte, caso Gac, minoranza abbandona aula, proteste


Di:

Il sindaco di Monte Di Iasio (Ph: ilgiornaledimonte@)

Foggia – “LUNEDI’ 28 ottobre 2013 si è tenuto il Consiglio Comunale. La Maggioranza, responsabilmente, ha approvato importanti progetti per Monte:

– adottato il D.P.P. (Documento Programmatico Preliminare), contenente obiettivi e criteri progettuali del Piano Urbanistico Generale;
– approvato il Programma Triennale delle Opere Pubbliche;
– approvato lo schema di convenzione riguardante il già vigente Contratto di Quartiere e altri punti all’ordine del giorno.

Temi importanti che garantiranno alla città la prospettiva di una migliore e sana pianificazione urbanistica e l’attuazione di diversi lavori sui beni culturali (Abbazia di Pulsano, Museo Tancredi, ex chiesa di Santo Stefano) per circa 3 milioni di euro.

La minoranza, capeggiata con veleno e odio dal duo C.-V., ancora una volta incapace di dialogare e di proporre, ha fatto solo sterile propaganda (messa ad arte da chi, volendo fare Politica, utilizza altri canali per farla), per dare prova di squallidi giochetti contro il Sindaco e l’Amministrazione; tutto questo perché non sanno di cosa parlare.

Non siate nervosi: voi non potete fare la morale a nessuno! In questi anni quante illazioni ab-biamo sentito, ma a nessuno di noi è mai venuto in mente di strumentalizzarle per opportunità politica. L’onesta e l’integrità di Antonio di Iasio sono sotto gli occhi di tutti! Cari Consiglieri di minoranza, dimettetevi per chiara incapacità di pensare alle cose serie; la calunnia e la cattiveria non vi porteranno da nessuna parte!”. (Comunicato stampa Monte nel Cuore).

CASO GAC MARE, PERCHE’ LA MINORANZA HA ABBANDONATO L’AULA

Monte, caso Gac, minoranza abbandona aula, proteste ultima modifica: 2013-10-29T11:59:54+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Gabriele

    Certo che ci vuole una faccia di ….. Il minimo che dovrebbero fare è dimettersi. Ma questi non solo non si dimettono hanno il coraggio e la faccia di ….. Di dire che non hanno fatto niente di sbagliato. E come dargli torto. Infatti se su una assunzione per sei mesi (naturalmente si inizia con sei mesi) dove si richiede il solo diploma di scuola superiore, a Monte presentano domanda solo la figlia del sindaco il consigliere Cotugno e la fidanzata, bè è chiaro a tutti il motivo no. perché a nessuno interessa. L’unica consolazione è che alle prossime elezioni questi prenderanno un mare di voti. Anzi un oceano.


  • x gabriele

    scusa gabriele ma mi spieghi una cosa? quando a fare il servizio civile al comune sono i figli dei dipendenti comunali invece va tutto bene? tutti moralisti siamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This