Manfredonia
"Riportate sui bilanci dei numeri che servono solamente per pareggiare delle spese certe"

Manfredonia, Ritucci al sindaco “Grattate anti dissesto? Compri invece un gratta e vinci..”

"Dal mio punto di vista preferirei che ve ne andaste già domani, ma voglio che restiate ancora per vedere cosa farete per l'approvazione del consuntivo del 2017


Di:

Manfredonia, 29 ottobre 2017 ”SI gratta se le parlo di un Comune in dissesto? Le consiglio magari di comprarsi dei gratta e vinci e di sperare in una vincita per risolvere i problemi di bilanci del Comune”. Così il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Massimiliano Ritucci, nel corso di uno scambio di battute con il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, nel corso dell’ultima seduta di consiglio comunale, svoltasi il 26 ottobre scorso, nell’aula consiliare di Palazzo San Domenico.

Oltre le due comunicazioni, relative ai primi due punti all’ordine del giorno, relative alla: Deliberazione di G.C. n.143 del 12/9/2017. Prelevamento dal fondo di riserva art.176 D.Lgs. n.267/2000 e s.m.i. e alla Deliberazione di G.C. n.132 del 2/8/2017. Prelevamento dal fondo di riserva art.176 D.Lgs. n.267/2000 e s.m.i., nel corso della seduta si è discusso – nel corso di un Consiglio comunale durato oltre 6 ore-, dei seguenti punti all’ordine del giorno:
3 – Revisione straordinaria delle partecipazioni ex art.24, D.Lgs. 19 agosto 2016 n.175, come modificato da D.Lgs. 16 giugno 2017 n.100 – Ricognizione partecipazione possedute;
4 – Approvazione del bilancio consolidato dell’esercizio 2016 – art.11 bis del D.Lgs. 23 giugno 2011 n.118;
5 – Ratifica deliberazione di G.C. n.140 del 29/8/2017;
6 – Servizio idrico industriale delle insule P.I.P. e D3E (ex insula DI 46) ubicate in località “Pariti”, lungo la S.S. 89 Manfredonia – Foggia. Approvazione Regolamento.

Tutti i punti sottoposti alla discussione dei consiglieri sono passati. 20 i consiglieri, 5 quelli inizialmente assenti, come comunicato ad inizio seduta. Seduta “debutto” per la neo segretaria comunale, Avvocatessa Giuliana Galantino , in sostituzione del dottor Michele Smargiassi “chiamato ad un nuovo incarico a Roma”.

Focus partecipate

Numerose le critiche di Ritucci relativamente alla gestione delle partecipate : “GAL Daunofantino: ad oggi non ho contezza di progetti e bandi vinti dalla stessa partecipata che abbiano realmente favorito il Comune di Manfredonia. Per il GAC si è già provveduto ad avviare una procedura di liquidazione. Per l’Agenzia del Turismo: il legislatore aveva servito un assist al Comune per liberarsi di questa partecipata, utile solo per organizzare la festa patronale e il Carnevale. Addirittura quest’anno abbiamo prelevato dal fondo di riserva 100mila euro, per l’Agenzia del turismo, ancor prima di approvare il bilancio di previsione. Assurdo. Nel vostro atto (vedi punto 3,ndr) non ci dite se la volete tenere o meno. Dovete dircelo adesso: cosa ne volete fare dell’Agenzia del Turismo. Nel 2014 il risultato di esercizio si è chiuso in negativo, la perdita di esercizio è stata superiore al fatturato. Incredibile. Io chiedo a questo punto che questa partecipata venga dismessa”.

Sulla Gestione Tributi “Si preferisce far scadere i termini per portare i provvedimenti in aula. Ragionate sulla gravità della sanzioni, senza tentare di evitarle”. “Si va avanti con la Gestione Tributi, ma si continua ad andare avanti con proroghe su proroghe. Per quale motivo ad oggi non avete predisposto un nuovo bando o, quantomeno, avete previsto un contratto rivisitato? Siamo arrivati alla scadenza dell’ulteriore proroga senza che si sia deciso ancora nulla”.

Sul bilancio consolidato. “Gli elementi che ci sono stati forniti non sono sufficienti per fare delle verifiche opportune. Lo stato patrimoniale del conto ecomico andava presentato con quello delle partecipate interessate, per consentirci di fare dei controlli incrociati”.

Sul dissesto finanziario. “Dal mio punto di vista per il Comune di Manfredonia a breve si dichiarerà il dissesto finanziario. Si pagano situazioni che perdurano da anni. Sindaco è inutile parlare di scaramanzia. Invece di grattarsi compri un gratta e vinci per avere i fondi giusti per risanare l’attuale situazione di bilancio”.

“Riportate sui bilanci dei numeri che servono solamente per pareggiare delle spese certe”

“Entro nel merito: avete aumentato di 980mila euro l’aggio di tributi ed entrate patrimoniali, per la Gestione Tributi, rispetto agli 800mila euro stanziati inizialmente nel bilancio di previsione. Tutto questo continuando con proroghe e proroghe senza preoccuparvi di fare delle variazioni nello stesso bilancio. Prevedo, a riguardo, ulteriori variazioni. Come coprite ora questa spesa certa? Aumentando i fitti reali di Siponto, litorale sud, per un’entrata di 630mila euro in più (dai 370mila euro iniziali). Abbiamo controllato, ad oggi, in questo capitolo quanti soldi fossero entrati. La risposta che ci è stata data? “Zero”. Dunque copriamo una spesa certa (aggio Gestione Tributi,ndr) con entrate incerte. Questo è un modo corretto di amministrare? Ancora una volta riportate sui bilanci dei numeri che servono solamente per pareggiare delle spese certe. Portare in pareggio un bilancio che in realtà non è in pareggio. Un atteggiamento superficiale. Non entro nel merito di quello che dicono i revisori. Dei 14 milioni di euro, relativi alla TARI, quanti soldi sono entrati? Da qui, tra spese certe ed entrate incerte, si ricorre costantemente alle anticipazioni di tesoreria, che puntualmente al 31 dicembre di ogni anno non riusciamo a restituire. Queste somme che mettete in bilancio poi diventano residui attivi che, a distanza di anni, verranno stralciati e creati dei fondi di accantonamento che graveranno sulla comunità per 30 anni. Da tempo vorremo avere riscontro di questi residui attivi, crediti di dubbia esigibilità, abbiamo chiesto la distinta di questi debitori. Ad oggi non abbiamo ottenuto niente, in termine di dati e atti. Questa è l’ulteriore conferma che quelli non sono importi riconducibili a debitori ma sono importi inseriti in bilancio solo per far quadrare i conti. Naturalmente, come Movimento 5 Stelle confidiamo di ottenere queste carte. Attendiamo anche l’elenco dei residui attivi e passivi“.

“Dal mio punto di vista preferirei che ve ne andaste già domani, ma voglio che restiate ancora per vedere cosa farete per l’approvazione del consuntivo del 2017”.

“La speranza è che cresca la consapevolezza anche nei consiglieri della maggioranza per decidere di fare un’azione di sfiducia verso un’Amministrazione che sta sbagliando da tempo”.

video integrale Consiglio comunale 26.10.2017

FOTOGALLERY LIBERA MARIA CIOCIOLA

Redazione StatoQuotidiano.it – Riproduzione riservata

Manfredonia, Ritucci al sindaco “Grattate anti dissesto? Compri invece un gratta e vinci..” ultima modifica: 2017-10-29T10:31:52+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • SQUARCION

    In passato oltre ai gratta e vinci proposi al Comune di giocare all’Enalotto sperando in una vincita epocale di portata mondiale da utilizzare per eliminare totalmente o nel peggiore dei casi una parte della raccapricciante debito pubblico del comune.
    IDEA:
    inserite 1 euro a contribuente nella tari, addizionali erariali e altri balzelli..
    con le decine di migliaia di euro introitate e da custodirsi in un particolare capitolato magari denominandolo ” L’ULTIMA SPERANZA PER EVITARE LA TRAGEDIA” con quelli euro incassati e ripartendo le somme da investire nel superenalotto, il sabato, il martedi e il giovedi con numerose colonne e gestite da una commissione ad “hoc” formata dai consiglieri..chissà magari la dea bendata e la divina provvidenza ci vengono in soccorso. Meditate gente meditate.


  • Pasquino

    Egregio consigliere Ritucci se lei diffida il tesoriere comunale al rientro, entro il 31/12/2017, dell’anticipazione di tesoreria vedrà che di gratta e vinci ne comprerà più di uno per evitare salti mortali e chiusura delle porte. Questo è un atto fattibile ma il problema è avere i gioielli di famiglia per farlo. Saluti


  • Sven Goran

    Il consigliere Ritucci ha colpito duramente un’amministrazione totalmente asservita ad un capo che si fa beffe di loro.
    Bravo Ritucci.
    Ridicoli quelli che non hanno neanche tentato di replicare.
    Una severa lezione.


  • La figlia ...

    Angelo non ha bisogno di gratta e vinci#t’accatt a ferrevicchje#gianniepinotto#AngeloRiccardie’ilmiosindaco#perdire


  • antonella

    Sinceramente nello scorso consiglio, mi sarei aspettata che i consiglieri di maggioranza———–ma niente, questo si chiama attaccamento alla poltrona non certo amore per la città, ——————–


  • ulrich

    Non si era mai vista una lavata di testa fatta così energicamente a questa amministrazione incompetente. Bravo Ritucci. Metteteli alle corde.
    Anche se il proverbio dice : Chi lava il capo all’asino perde tempo e fatica.


  • nicola

    Antonellona sinceramente pensavo che , dopo decine e decine di domande su come alcuni personaggi siano diventati proprietari di terreni della ca/10, ci dicessi qualcosa in proposito, visto che sei cosi’ attenta alle cose del sindaco. (…..). Ciao MARASCHILL


  • ninella

    raccontaci Nicola su questa famigerata ca/10 informaci facci sapere.


  • Boris Spassky

    Bravo e preparato il consigliere del Movimento 5 Stelle, Massimiliano Ritucci.
    Ma il sindaco, l’assessore, il capogruppo Pd, i consiglieri di maggioranza non avevano nulla da replicare?
    Hanno subito le critiche senza fiatare?
    Non avevano argomentazioni e/o documenti da contrapporre a Ritucci?
    Stamo davvero messi male a Manfredonia.
    Delle due l’una:
    O (sindaco e assessore a parte) la maggioranza non ha compreso la gravità della situazione (e allora abbiamo un serissimo problema di competenza e comprendonio);
    O la maggioranza sa benissimo di cosa si parla e non può far nulla (per mancanza di coraggio, per giogo politico, per scellerati accordi pregressi).
    In ambedue i casi è una situazione vergognosa che, ci si augura, i cittadini sapranno punire.
    Se non lo facessero il termine di “gregge senza dignità” sarebbe un complimento, perché meriterebbero di peggio.


  • Franco

    Ritucci martella come un fabbro ma i compagni sono di gomma e hanno più peli sullo stomaco di un orso dei pirenei.


  • Nicola

    Cara redazione, come volevasi dimostrare, alla -del forum, fate passare qualsiasi espressione, morto ,asino ecc,mentre a chi risponde per le rime ,fate i censori ——–


  • Redazione

    Buonasera, la invitiamo alla moderazione relativamente ai vocaboli che sta utilizzando. Se riuscisse solo a leggere quanto pubblicato, abbiamo rimosso dei commenti fuori luogo relativi ad un articolo che ricordava una cara ragazza scomparsa prematuramente. In omaggio a questa ragazza, cerchiamo gentilmente di evitare offese, insulti e polemiche da ambo le parti. Certi di una sua comprensione, La ringraziamo.StatoQuotidiano.it


  • Redazione

    Buonasera, condiviamo in questo caso la sua riflessione. Abbiamo rimosso parte del post diffamatorio, presteremo ancora maggiore attenzione nella moderazione. Grazie, a presto. StatoQuotidiano.it


  • antonella

    Redazione, ritengo chiarire per chi davvero non intende, e credo serva un assistente alla comprensione, che il riferimento, nel mio commento “morto”, non è da attribuirsi a persone o cose, ma più tosto a SITUAZIONI, Credo che la censura non sia dovuta proprio per quanto appena precisato, e non credo che sia giusto censurare un commento sulla scorta di una voluta equivoca interpretazione o di comprensione di chichessia.


  • Redazione

    Era pesantissimo e denigrante, lo stesso dicasi per il post correlato alla scomparsa della giovane Pamela. Grazie, StatoQuotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi