Manfredonia

“L’autodeterminazione è alla base dell’esistenza umana”


Di:

Il consigliere comunale Giuseppe Guidone (ST)

Manfredonia – “NON esiste nessuna contrapposizione riducibile al Partito della vita e a quello della morte, considerando che la seconda è un evento ineludibile, legato alla vita stessa”. Lo dice a Stato il consigliere Giuseppe Guidone, intervistato nell’ambito della campagna informativa sul testamento biologico ( Focus testamento biologico), cui è seguita una raccolta firme di 620 manfredoniani, per chiedere al Consiglio Comunale di discutere la proposta per l’istituzione di un registro comunale dei testamenti biologici. Come detto, le firme sono state depositate in Comune a settembre e la proposta è tutt’ora in attesa di essere inserita in una seduta di Consiglio. Con Guidone partono le osservazioni dei rappresentanti comunali sull’iniziativa citata.

In merito alle disposizioni anticipate di trattamento sanitario (DAT, o testamento biologico) il consigliere Guidone ha sottolineato “l’importanza di tale documento come mezzo di autodeterminazione e di espressione libera delle volontà proprie”. Proprio in virtù della esistenza di tecnologie rianimative sempre più avanzate che permettono di protrarre la vita anche in stato vegetativo, è fondamentale infatti “poter riconoscere le determinazioni individuali e scegliere se subire o meno trattamenti sanitari sproporzionati che non porterebbero ad un miglioramento delle condizioni di salute del malato”. Non esiste secondo Guidone “nessuna contrapposizione riducibile al partito della vita e a quello della morte, considerando che la morte è un evento ineludibile, legato alla vita stessa”. Le dichiarazioni assumono valore anche in tema di donazione degli organi, considerato che le DAT possono contenere disposizioni in merito. A suo avviso la scelta di donare gli organi è “un atto di generosità verso il prossimo, che ci eleva moralmente e ci da la possibilità di donarci agli altri” anche in occasione di “un evento tragico come la morte”.

Il consigliere ritiene, inoltre, che la politica non debba invadere la sfera delle libertà individuali, in sintesi “ognuno di noi deve scegliere per se stesso”. La politica si dovrebbe, invece, occupare di educare i cittadini ad una visione della vita differente e creare maggiori spazi di discussione e informazione sui temi della bioetica anche attraverso il mezzo televisivo. Sulla possibilità di istituire al livello comunale un registro che raccolga le DAT, si è dichiarato favorevole, non vedendo nessun particolare impedimento, indipendentemente da ciò che il legislatore nazionale deciderà in merito, sottolineando, però la necessità di tutelare la riservatezza dei dati sensibili contenuti nella dichiarazione. Istituendo un registro dei testamenti biologici, Manfredonia potrebbe rivestire una funzione antesignana poiché in Puglia è presente solo nel comune di Francavilla Fontana.

(a cura di Elisabetta Tomaiuolo – Redazione Stato)

“L’autodeterminazione è alla base dell’esistenza umana” ultima modifica: 2011-11-29T20:11:50+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • ta..

    va fatijjjjjjjjjjj


  • ta..

    sign. guidone le spiego se ben acetta il mio messaggio,invece di discutere di queste cose,penso che sia importarte creare posti di lavoro a gente che vuole è ne ha bisogno (lo sottolineo),distinti saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi