Stato prima
Recuperate 419 persone

Traghetto incendiato: morti salgono a 7

Sono stati trovati altri due corpi. Il totale dei morti a seguito dell'incendio del traghetto Norman Atlantic sale dunque a 7.

Di:

Roma – MEZZI del soccorso aereo dell’Aeronautica Militare sono stati impegnati nei soccorsi ai passeggeri e all’equipaggio del traghetto Norman Atlantic, che ha dichiarato emergenza all’alba del 28 dicembre per l’incendio divampato a bordo mentre era in navigazione sulla rotta verso Ancona. Sul posto diverse navi mercantili, dove gli elicotteri della Marina Militare hanno trasferito le persone tratte in salvo. Le operazioni, coordinate dalle autorità italiane (Maritime Rescue Coordination Center di Roma) con la collaborazione di quelle greche, sono state particolarmente complesse a causa delle condizioni meteorologiche. Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha monitorato la vicenda da Palazzo Chigi, in costante contatto con gli operatori di soccorso. Istituita, presso la Prefettura di Brindisi, un’Unità di crisi.

L’attività di soccorso al traghetto Norman Atlantic, si è svolta a 33 Miglia a Nord Est da Otranto e 12 Miglia da Valona. In assistenza diverse navi mercantili.

Recuperate 419 persone, 7 le vittime. Infine anche il comandante Giacomazzi ha lasciato la nave.

Le operazioni dedicate a trasbordo passeggeri dal traghetto si sono svolte durante tutta la notte.

I mezzi impiegati: 2 motovette (1 albanese), 10 aeromobili (1 greco), 8 navi mercantili (attive fino al termine delle operazioni).

Sul posto anche i rimorchiatori italiani Marietta Barretta e il Tenax. La nave anfibia San Giorgio, partita da Brindisi, è giunta sul posto per partecipare alle operazioni.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Traghetto incendiato: morti salgono a 7 ultima modifica: 2014-12-29T16:19:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi