ManfredoniaSpettacoli
Sabato 4 febbraio Claudio Trovajoli (pianoforte), Daniele Orlando (violino) e Francesco Mastromatteo (violoncello) proporranno due capolavori di Schumann e di Brahms

“Incontrarsi in suoni opposti”: c’è il Quintetto Damase

Domenica 5, invece, il Quintetto Damase offrirà un programma francese di assoluta rarità ed eleganza

Di:

Lucera, 30-1-2017. Due concerti consecutivi, il 4 e il 5 febbraio, inaugurano la XXXIV stagione dell’associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello” di Lucera. “Incontrarsi in suoni opposti”, titolo della rassegna 2017, si apre sabato prossimo con un programma di grande profondità artistica. Il primo dei 15 appuntamenti in cartellone propone due trii capolavoro della letteratura musicale occidentale: l’opera 63 di Schumann e l’opera 87 di Brahms.

“L’attimo e il tutto a confronto in suoni di ispirazione unica – spiega Elvira Calabria, presidentessa del sodalizio musicale -. Gli opposti qui attraversano la stessa epoca romantica e sono da un lato il senso del frammento, dell’improvvisazione, dell’emozione travolgente dell’attimo e pronta a mutarsi all’infinito tipica di Schumann, contrapposta alla solida struttura formale di Brahms in cui tutto invece vive di proporzioni calcolate nella completezza di ciascun brano”. Il programma è affidato a tre musicisti dalla profonda esperienza cameristica, come il Primo violino dei Solisti Aquilani, Daniele Orlando, il fondatore del David Trio, il pianista Claudio Trovajoli, e il direttore artistico dell’Associazione Paisiello e di Classical Music for the World in Texas, il violoncellista Francesco Mastromatteo. Tutti docenti presso il Conservatorio Giordano di Foggia che ancora una volta si dimostra sede di incontri artistici tra personalità forti, diversissime, a volte persino opposte, ma pronte a collaborare nel realizzare arte di altissimo valore.

Il secondo concerto, quello del 5 febbraio, propone invece un programma francese di eccelsa rarità con l’esecuzione della Serenade op. 30 di Albert Roussel, del Prelude, Marine et chanson di Guy Ropartz e del Quintette n. 2 Jean-Michel Damase.

Ad esibirsi sarà il Quintetto Damase, una formazione di assoluta originalità strumentale nel circondare l’arpa dei timbri degli archi, violino, viola e violoncello e del flauto. L’eleganza e la ricchezza di colori dell’ensemble nasce dalla poesia di inaspettati incontri strumentali, anch’essi a volte opposti, tra strumenti così diversi, eppure capaci di fondersi in totale complicità artistica.

Roberta Procaccini (arpa), Laura Aprile (violino), Vincenzo Starace (viola), Daniele Miatto (violoncello) e Bartolo Piccolo (flauto) compongono il Quintetto.

“Il programma di domenica sera si regge sulla trasposizione sonora di affreschi coloristici di atmosfere quanto mai opposte, tutte volte al superamento del linguaggio tonale – chiarisce Francesco Mastromatteo – ma non attraverso una ricerca intellettualistica, bensì verso la riscoperta di una bellezza delicata, sospesa, fatta di atmosfere quanto mai evocative. I musicisti del Damase disegneranno con i suoni un luogo ‘altro’ in cui riscoprirci tutti capaci di vivere e rendere umana la poesia dei nostri sogni. Il fatto poi che i componenti siano tutti artisti di Capitanata e profondamente attivi nel nostro territorio come sulla ribalta concertistica nazionale, sia come docenti e che come concertisti, ci rende particolarmente orgogliosi di ospitarli in sala a Lucera”.

Entrambi i concerti avranno luogo alle 20 (ingresso ore 19.30) nella Sala Paisiello (Via Bozzini 8), dove è possibile acquistare il biglietto anche la sera dell’evento.

La XXXIV stagione è realizzata con il contributo della Regione Puglia – Sezione Economia della cultura e grazie alla generosità della Fondazione Musicalia della Fondazione Siniscalco Ceci di Foggia.

Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello”
Via Bozzini, 8 (vicinanze Piazza Duomo) – Lucera (Foggia)
tel. 0881 542027 – 328 4064980
e-mail: info@amicimusicapaisiello.com
sito web: www.amicimusicapaisiello.com – Facebook: Amicidellamusicapaisiello

PROGRAMMA 4 febbraio
Claudio Trovajoli, pianoforte
Daniele Orlando, violino
Francesco Mastromatteo, violoncello

R. Schumann (1810-1856): Trio op. 63
Mit Energie und Leidenschaft
Lebhaft doch nicht zu rasch
Langsam mit inniger Empfindung
Mit Feuer

J. Brahms (1833-1897): Trio op.87
Allegro
Andante con moto
Scherzo
Finale: Allegro giocoso

Claudio Trovajoli, pianoforte
Ha vinto il Primo Premio Assoluto ai concorsi “S.Fuga” di Torino, “G. B. Viotti” di Vercelli, “F.J.Haydn” di Vienna, Concorso di Musica da Camera di Yellow Springs (Ohio, USA), Concorso Internazionale di Musica da Camera di Easton (Maryland, USA). Ha suonato in sale come il Teatro Coliseum di Buenos Aires, la Fundaciòn Beethoven di Santiago de Chile, il Concertgebouw di Amsterdam e la Wigmore Hall di Londra. Nutrita è la sua produzione discografica.

Daniele Orlando, violino
ha studiato con D. Szigmondy e si è perfezionato in seguito con A. Chumachenco e B. Kuschnir. Debutta a 17 anni con il Concerto di Tschaikowsky diretto da Donato Renzetti. Ha eseguito, fra gli altri, i Concerti di Beethoven, Sibelius, Mendelssohn, Ghedini (“Il Belprato”), l’integrale dei Concerti di W. A. Mozart e dei 6 Concerti brandeburghesi di J. S. Bach in veste di Direttore e Solista. Ha collaborato con artisti quali K. Penderecki, B. Canino, A. Anselmi, G. Pieranunzi, G. Sollima, A. Carbonare e ha al suo attivo numerose incisioni discografiche per Fuga Libera, Naxos e Brilliant. Dal 2009 è Violino di Spalla dei Solisti Aquilani.

Francesco Mastromatteo, violoncello
Definito dal Dallas Morning News “virtuosic and passionate musician”, è docente di Musica da Camera presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, sede di Rodi G.co, e direttore artistico degli Amici della Musica “G. Paisiello” di Lucera (Fg) e di “Classical Music for the World” di Austin. Svolge attività concertistica in Europa e USA, esibendosi come solista con Meadows Symphony, Round Rock Symphony, Starlight Symphony. Violoncellista del “Duo & Trio Mastromatteo”, ha conseguito il Doctorate of Musical Arts presso la University of Texas at Austin, e il Master presso la Southern Methodist University di Dallas.

PROGRAMMA 5 febbraio QUINTETTO DAMASE

Albert Roussel(1877-1933): Serenade op. 30 per flauto, arpa e trio d’archi
J. Guy Ropartz(1864-1955): Prelude, Marine et chanson per flauto, arpa e trio d’archi
J. M. Damase (1928-2013): Quintette n. 2 per flauto, arpa e trio d’archi

LAURA APRILE inizia gli studi violinistici a Foggia, proseguendoli a l’Aquila con il M°. Mario Ferraris e a Roma con Georg Moench sotto la cui guida consegue il diploma nel 1992.
Si perfeziona in violino con il M° Felix Ayo e in musica da camera con il trio di Parma, nuovo Quartetto italiano e Carlo Bruno.
Ha suonato con importanti orchestre nazionali e da camera: i Filarmonici di Torino, l’Orchestra Filarmonica del Teatro Petruzzelli di Bari, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, i Solisti Aquilani, l’Orchestra da camera di Bologna, l’Orchestra del teatro Verdi di Salerno, l’Orchestra dell’Amit di Roma con la quale ha registrato colonne sonore di musiche da film scritte da E. Morricone, N.Piovani, Bakalov.

Ha suonato in Grecia, Belgio, Francia, Germania, Malesia, sotto la guida di direttori, solo per citarne alcuni come Giulini, Renzetti, Gatti, Bellugi e solisti di chiara fama come M. Maisky, Quarta, Nordio, Manara, Piovano, Carreras. Ha al suo attivo registrazioni televisive e discografiche, suonando per la realizzazione in prima mondiale dell’Enciclopedia discografica, in 24 cd, KZ MUSIK, musica ebraica concentrazionaria per la casa discografica MusikStrasse di Roma. Nel 2007 consegue il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali,frequentando il corso di violino nella classe di F. Guglielmo con il massimo dei voti e la lode. Si esibisce in diverse formazioni da camera in stagioni concertistiche di prestigio (Pomeriggi Musicali di Milano, Arena di Verona, TeatroScarlatti, Amici del Gonfalone di Roma);in trio(vl-vc-pf) è stata premiata in diversi concorsi nazionali e attualmente è musicista da camera dell’ensemble i Solisti Dauni.
E’ docente di violino presso la Scuola Statale “N. Zingarelli” e Liceo Musicale “C. Poerio”di Foggia

VINCENZO STARACE è nato a San Giovanni Rotondo il 23 marzo 1986, si è diplomato in viola (28/06/2011), con il massimo dei voti e la lode, presso il conservatorio “U. Giordano” di Foggia, sotto la guida del M° Rocco De Massis. In seguito si è perfezionato col M° Yossi Gutmann presso il “Joseph Haydn Konservatorium” di Eisenstadt, e col M° Herbert Kefer (ArtisQuartett) presso “UniversitätfürMusik und darstellendeKunst” di Graz. In oltre, ha partecipato a due programmi “Intensive Erasmus” di musica contemporanea, presso il “Conservatoire à rayonnementrégional” de Boulogne-Billancourt. Attualmente frequenta il corso di perfezionamento in musica da camera presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Roma. Collabora con numerose orchestre nazionali ed internazionali, tra le quali: Orchestra del teatro Petruzzelli di Bari, dal 2011 al 2013 è stato membro effettivo della “Wiener Jeunesse Orchester” e dell’orchestra “JungePhilharmonieWien”, con la quale ha effettuato tournée nelle più importanti sale da concerto d’Europa.

DANIELE MIATTO è nato a Foggia nel 1977 e si è diplomato in violoncello con il massimo dei voti sotto la guida del M° Francesco Montaruli presso il Conservatorio di Musica “Umberto Giordano” di Foggia nel 1999, studiando con lo stesso insegnante anche violoncello barocco. Ha collaborato, spesso in qualità di prima parte, con numerose orchestre nazionali, suonando in Austria, Germania, Francia, Grecia, Albania, Stati Uniti,Turchia sotto la direzione di musicisti di chiara fama (Muti, Maazel, Gelmetti, Renzetti, Samale, Antonellini). Ha fatto parte inoltre dell’Orchestra da Camera “I Suoni del Sud ”con la quale si è esibito in importanti Festival Nazionali partecipando, tra l’altro, alla realizzazione di spettacoli televisivi per la RAI e per Mediaset. Si è esibito in veste di solista nell’esecuzione dei concerti per violoncello ed orchestra di A.Vivaldi, J.Haydn, L. Boccherini Importante la sua collaborazione cameristica con i quartetti “Strauss” e “New Project Quartet” con un repertorio che spazia dal Barocco al Novecento, e con il Quintetto della Fondazione Musicalia. Ha al suo attivo numerosi recitals: in duo violoncello e pianoforte, per violoncello solo (nell’integrale delle suites di J.S. Bach) e per violoncello barocco e clavicembalo nell’ambito di stagioni concertistiche allestite presso Amici della Musica di San Severo, A.Gi.Mus. di Foggia, Lucera, Ascoli Satriano, ecc.

Dopo aver preso parte a master-class con maestri del calibro di David Geringas e RaduAldulescu, si è perfezionato con il M° Luigi Piovano (1° v.cello solista dell’orchestra Nazionale di Santa Cecilia) in violoncello moderno e barocco. Nel Marzo del 2007 si è laureato in Discipline Musicali con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “U. Giordano “ di Foggia dove, nel 2008, si è anche abilitato all’ insegnamento del violoncello nelle scuole medie ad indirizzo musicale. Attaualmente è titolare della cattedra di violoncello presso l’ istituto comprensivo ” R. Grimaldi ” di San Paolo di Civitate e di violoncello e musica da camera presso il liceo musicale “C. Poerio” di Foggia, dopo aver ricoperto l’incarico di docente di violoncello presso il Conservatorio di Musica “ U. Giordano “ di Foggia e della sezione staccata di Rodi Garganico per 4 anni accademici.

BARTOLO PICCOLO, diplomato in flauto con lode e menzione d’onore sotto la guida di Antonio Amenduni presso il Conservatorio “U. Giordano”, consegue brillantemente il Diploma Accademico di II livello presso l’I.S.S.M. “Vecchi-Tonelli” di Modena con Michele Marasco e Andrea Oliva. Si perfeziona seguendo le master class di rinomati flautisti quali Carlos Bruneel, Bruno Cavallo, Davide Formisano e Nicola Mazzanti. Si aggiudica i Primi Premi ai seguenti concorsi nazionali ed internazionali: 6° Concorso Nazionale di Flauto Syrinx; 12° Concorso Nazionale di Musica “Città di Camerino”; Concorso Flautistico Internazionale “Città di Ovada” XV Edizione; 17° Concorso Internazionale “Città di Barletta”; 12° Concorso Europeo di Musica “Don Matteo Colucci”; 13º Gran Premio Europeo della Musica “Mendelssohn Cup”; 3° Concorso Internazionale di Musica “Città di Bari”; 6° Concorso Musicale Internazionale “Città di Francavilla Fontana”; 6° Concorso Nazionale di Musica “Eratai”; 4° Concorso Internazionale di Musica “Garganum”.

In qualità di vincitore del 25° Concorso Nazionale di Flauto “Emanuele Krakamp” partecipa alla pubblicazione del CD “I Vincitori del Concorso Krakamp” incidendo il brano Cariddi per flauto e pianoforte di Emanuele Krakamp. Ha collaborato con l’European Union Youth Wind Orchestra, l’Orchestra ICO della Magna Grecia, l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, l’Ensemble Symphony Orchestra e l’ItalianPhilharmonic Orchestra, esibendosi in prestigiose sale da concerto come la Rodahal di Kerkrade, la Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il Teatro degli Arcimboldi di Milano, la Concert Hall di Xi’an e il GrandTheatre di Shanghai, suonando in festival e rassegne di livello internazionale come il Modena Organ Festival, il Festival La Versiliana, la Rassegna “Luglio Suona Bene” dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e il Festival della Valle d’Itria. Vanta collaborazioni artistiche con grandi musicisti e rinomati direttori d’orchestra, tra cui Benedetto Lupo, Natalia Lomeiko, Andrei Gavrilov, Karl Leister, JanCober, Piero Bellugi, Donato Renzetti e Daniel Oren.

Ha registrato per la RAI, TV2000 e Radio Vaticana. Affianca all’attività artistica quella didattica ricoprendo dal 2012 il ruolo di Docente di Flauto presso Scuole Secondarie di I grado ad indirizzo musicale e Licei Musicali.

ROBERTA PROCACCINI, nata a Foggia nel 1981, ha studiato arpa presso il Conservatorio di Musica “U. Giordano” di Foggia, sotto la guida del M° Maria Di Giulio, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode, e perfezionandosi in seguito con Fabrice Pierre e Judith Liber. Nel 2006 ha conseguito, sempre presso il conservatorio foggiano, il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali ad indirizzo interpretativo con il massimo dei voti e la lode. Vincitrice di numerosi concorsi da solista e in formazione da camera, ha al suo attivo importanti collaborazioni con artisti prestigiosi, come Katia Ricciarelli, Andrea Bocelli, Lucio Dalla, Giancarlo Giannini, Michele Placido, Ambra Angiolini, Nicola Martinucci, Francesca Patanè, Marco Fumo, Bruno Tommaso. Ha ricoperto il ruolo di prima arpa in numerose orchestre quali l’Orchestra Sinfonica di Capitanata, l’Orchestra Sinfonica “U. Giordano” della Provincia di Foggia, l’Orchestra del Teatro Marrucino di Chieti, l’Orchestra Giovanile Abruzzese, l’Orchestra della Magna Grecia, l’ensemble Algoritmus, sotto la guida, tra gli altri, di Donato Renzetti, Pierluigi Bellugi, Benedetto Lupo. È risultata idonea, nel 2001, alle selezioni EUYO (European Youth Orchestra) e Orchestra Giovanile Italiana.

E’ docente titolare della cattedra di Arpa presso la Scuola Secondaria di Primo Grado “L. Murialdo” e il Liceo Musicale “C. Poerio” di Foggia.

FOTOGALLERY



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi