ManfredoniaMonte S. Angelo
E’ stato finanziato e realizzato il progetto di € 742.715,00 relativo al 2° stralcio di completamento della viabilità

Monte Sant’Angelo, Comparto “Il Galluccio”: nuovi lavori in arrivo

Di:

Monte Sant’Angelo. Alla fine dello scorso mese di novembre, conformemente a quanto era stato preannunciato, sono stati completati i lavori di bitumazione delle strade del comparto “Il Galluccio”. E’ stato così possibile restituire ai residenti migliori condizioni di vivibilità, soprattutto nell’imminenza della stagione invernale.

Quest’obiettivo riassume una serie di intense attività particolarmente sentite da questa amministrazione, tutte mirare alla risoluzione di tante problematiche riscontrate in un comparto edilizio per molti aspetti controverso.

E’ stato finanziato e realizzato il progetto di € 742.715,00 relativo al 2° stralcio di completamento della viabilità.

E’ stato sostituito il tronco della fogna nera in Via dei Normanni, eseguito in maniera non conforme, con un nuovo tracciato fino all’impianto di sollevamento. Questi lavori hanno consentito di riprendere i lavori di completamento della viabilità, sospesi da anni, proprio a causa delle gravi condizioni in cui versava il tronco di fogna nera esistente.

I due lavori di completamento della viabilità sono stati migliorati nel corso della loro esecuzione, con la realizzazione delle canalizzazioni della rete telefonica e di un ulteriore marciapiede in via dei Normanni a protezione delle palazzine contro il rischio di allagamento in caso di pioggia, entrambi non previsti nei rispettivi progetti originari.
Sono iniziati i lavori di realizzazione di un impianto sportivo polivalente.

Purtuttavia l’analisi delle condizioni del comparto ha evidenziato una serie di criticità che richiedono ulteriori opere di riduzione dei rischi presenti e di miglioramento delle infrastrutture, come ad esempio:
– La realizzazione di parapetti da collocare sui muretti in alcune strade che prospettano direttamente verso precipizi e dirupi;
– La modifica di alcune reti infrastrutturali erroneamente eseguite in passato su suoli non di proprietà pubblica;
– La realizzazione di un sistema di raccolta e canalizzazione delle acque piovane a protezione di tutto il sistema insediativo e infrastrutturale del comparto;
– La stesura di uno strato di finitura di asfalto di alta qualità sulle strade appena asfaltate, non previsto nel progetto originario a cui si è dato attuazione;
– La bonifica delle aree interessate da abbandono di rifiuti;
– La riqualificazione degli spazi pubblici a verde.

In questi giorni si sta approntando un preciso programma di esecuzione di queste opere che sono assolutamente necessarie e di urgente realizzazione. I parapetti e la modifica delle reti infrastrutturali saranno eseguiti a breve, mentre la bitumazione delle strade già asfaltate dovrà essere eseguita in primavera, non appena le temperature lo consentiranno. Questi lavori verranno eseguiti utilizzando le economie del ribasso d’asta del progetto di 2° stralcio di completamento delle urbanizzazioni.

La bonifica da abbandono dei rifiuti verrà eseguita dopo gli accertamenti in corso per l’individuazione di eventuali responsabili e dopo la caratterizzazione dei rifiuti, così come disciplinato dal codice dell’ambiente.

La realizzazione del sistema scolante delle acque piovane e la riqualificazione delle aree a verde necessitano di appositi progetti che verranno pianificati nell’ambito del prossimo programma triennale delle opere pubbliche.



Vota questo articolo:
5

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi