Manfredonia
Nell’ambito del “Progetto Italia”

SIN Manfredonia, Lannes vs Eni “Fotovoltaico al posto delle bonifiche”

Sempre a Manfredonia, l'Enea ha sperimentato il primo campo fotovoltaico italiano Delphos

Di:

Roma. ”Niente di buono per l’ignara collettività. La multinazionale degli idrocarburi ormai in mani straniere, invece di bonificare le aree industriali gravemente inquinate e mai bonificate (..) intende trarre beneficio dalla collaborazione con Syndial, che opera nel settore delle cosiddette “bonifiche” ed è proprietaria di oltre 4 mila ettari di superficie nel belpaese.

Nell’ambito del “Progetto Italia”, Eni ha individuato in via preliminare oltre 400 ettari di terreno disponibile distribuiti in sei regioni (Liguria, Sardegna, Sicilia, Calabria, Puglia e Basilicata). Il piano prevede due fasi: la prima è relativa allo sviluppo di cinque progetti, situati rispettivamente ad Assemini, Porto Torres, Manfredonia, Priolo e Augusta, per una potenza complessiva installata di circa 70 megawatt; la seconda fase è basata sullo sviluppo di altri progetti per un’ulteriore potenza installata di circa 150 megawatt. Buona parte delle iniziative sarà basata sul fotovoltaico, ma sarà considerato anche l’utilizzo di altre tecnologie come quelle basate sulla biomassa e sul solare a concentrazione (…)”.

”Sempre a Manfredonia, l’Enea ha sperimentato il primo campo fotovoltaico italiano Delphos (Demonstration Electric Photovoltaic System), stazione per la dimostrazione e sperimentazione di impianti fotovoltaici di piccola e media taglia connessi alla rete”), attualmente in fase di abbandono e degrado come ha attestato un articolo del giornale Stato Quotidiano. Perché non utilizzare quell’area di Monte Aquilone per le rinnovabili?”.

E’ quanto riporta in un recente testo Gianni Lannes, scrittore, fotografo, documentarista.

Focus
ENI: progetti nelle rinnovabili “un sito a Manfredonia”. “Posti di lavoro”
Manfredonia, devastata ex struttura ENEA (FOTO-VIDEO)

SIN Manfredonia, Lannes vs Eni “Fotovoltaico al posto delle bonifiche” ultima modifica: 2017-01-30T12:13:26+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi