GarganoManfredonia
La sua ultima performance in positivo ha avuto luogo il 7 gennaio all’Auditorium del Massimo

Successo a Roma per la ballerina ‘garganica’ Martina Moroni

Di:

Rignano Garganico. Strepitosa carriera per Martina Moroni, classe 1999, nata e residente assieme alla famiglia in quel di Pomezia, in provincia di Roma, originaria del Gargano. E’ una ballerina classica e moderna, nonché accanita praticante della“ginnastica ritmica” dei tempi attuali. Non a caso la nostra protagonista miete successi ovunque concorre e si esibisce. Tanto da essere ribattizzata la “Carla Fracci”.

La sua ultima performance in positivo ha avuto luogo il 7 gennaio u.s. all’Auditorium del Massimo in Roma, quale partecipante al concorso nazionale di danza, promosso dall’Uid (Unione Italiana Danza), dove si è classificata ai primi posti, conseguendo medaglie e borse di studio. Il concorso si chiamava “Promesse in scena”, a cui hanno partecipato circa un migliaio di concorrenti. Una manifestazione, quest’ultima, di valenza nazionale, anche perché ha coinvolto a livello organizzativo le migliori “intelligenze” dello Stivale (e non solo), a cominciare dalla direzione artistica di Bianca Pasqual Marsettin e col finire di una giuria per davvero d’eccezione.

Ne facevano parte: Gaia Straccamore, Etoile al Teatro dell’Opera di Roma; Gerardo Porcelluzzi, docente di scuola di ballo; Nicolò Noto, vincitore di “amici”; Roberta Fontana, coreografa internazionale; Little Phil, idem; Fabrizio Santi, detto il “Toscano” , coreografo e direttore artistico di Mad4Dance. Tutti, a vario titolo, legati al citato Teatro dell’Opera della Capitale. Va rilevato subito, che, diversamente dalle volte precedenti, dove la “nostra” ballerina si è sempre distinta, l’odierna apparizione ha riscontrato sui social network il massimo della notorietà, con circa sei mila “mi piace” e condivisioni. Ma chi è Martina? È presto detto. È una “ballerina nata” , ossia non segue le scuole, ma ha delle movenze spontanee che collimano con il ritmo e la musica. Ha cominciato a muovere i suoi primi passi in termini di danza – a quanto ci racconta la mamma Maria Pia Giuliani (garganica puro sangue, in quanto rignanese per via di madre e sammarchese di padre), a sei anni compiuti (l’età propizia per qualsiasi futura ballerina) presso una scuola di danza classica di Pomezia. Dopo si è perfezionata presso altre scuole, imparando quasi tutte le tecniche, compresa quella dell’immortale Cecchetti, importatore dello stile russo.

Dopo di che, per essere in linea con la moda più vicina a noi, si è specializzata dapprima in tutti i ritmi e le coreografie del ballo moderno (jazz, rock, ecc.), quindi è passata ai contemporanei “esercizi ginnici” dove arte e culturismo si fa tutt’uno. Ciònonostante, lo stile di Martina è inconfondibile, ed esprime in ogni suo “passo” una vera poesia da gustare con la vista e il cuore.

(A cura di Antonio Del Vecchio, Rignano Garganico. 30.01.2017)

Successo a Roma per la ballerina ‘garganica’ Martina Moroni ultima modifica: 2017-01-30T11:01:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Antonino

    Tantissimi Auguri di una splendida carriera.
    Tutto il Gargano ti seguira’, ovunque andrai.
    Ciao, STELLA GARGANICA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi