Cronaca
Nel 1995 inizia la sua carriera di regista di opere teatrali

Al Teatro Verdi “Lo scenografo: un mestiere da Oscar”

La serata proseguirà con un concerto dell'Ensemble Berlin con i solidi dei Berlin Philarmoniker e al pianoforte special guest Gianna Fratta. Saranno eseguite musiche di Bach, Mozart, Mahler e Shumann

Di:

San Severo. Sabato 2 aprile il Teatro Giuseppe Verdi alle 19 torna la rassegna Musica Civica che proporrà al pubblico la conversazione “Lo scenografo: un mestiere da Oscar” con Gianni Quaranta, Premio Oscar nel 1986 per la migliore scenografia del film “Camera con vista”. Regista, scenografo,costumista e designer italiano, le sue attività coprono il cinema, il teatro lirico e di prosa, la pubblicità e l’ideazione di progetti creativi per mostre ed eventi di spettacolo. Stimato in Europa ed in America, oltre che con James Ivory, lavora nel cinema con registi quali François Giraud, Paul Mazursky, Herbert Ross, Jean Pierre Ponnelle, Gerard Corbiau, H. Gordon Boos, Anthony Hickox, James Cellan Jones, Paul Schrader.

Nel 1995 inizia la sua carriera di regista di opere teatrali, con la Tosca di Giacomo Puccini, interpretata da Josè Cura e Barbara De Maio a Torre del Lago Puccini, città dove annualmente si svolge il celebre Festival dedicato al grande compositore. Tra gli altri, nel 2011, la Royal Opera House di Muscat gli conferisce il prestigioso incarico di regista, scenografo e costumista per l’opera Carmen di Georges Bizet, per la prima stagione inaugurale del teatro, con un cast cosmopolita tra cui il tenore Marcello Giordani ed il soprano Julia Gertseva. In seguito cura la regia, scenografia e luci del musical Datemi tre caravelle, ispirato alla vita di Cristoforo Colombo e allestito nell’antico teatro greco–romano di Taormina. Dirige inoltre lavori cinematografici, tra cui Maruzzella, vincitore del primo premio al Festival di Sabaudia, ed il Dono dei Magi, tratto dall’omonimo racconto di O. Henry. Nel campo della pubblicità ha lavorato per le note aziende come Mulino Bianco, la FIAT, la Banca di Credito Cooperativo di Roma,TIM, IP Petroli e tante altre. “La presenza di un artista così poliedrico – spiega l’assessore alla Cultura Celeste Iacovino – arricchisce quest’ultimo appuntamento della rassegna, che sul palco del teatro Verdi ha portato numerosi artisti oltre che autori che hanno regalato al pubblico momenti di riflessione sui temi dell’attualità”.

La serata proseguirà con un concerto dell’Ensemble Berlin con i solidi dei Berlin Philarmoniker e al pianoforte special guest Gianna Fratta. Saranno eseguite musiche di Bach, Mozart, Mahler e Shumann. I biglietti per lo spettacolo potranno essere acquistati presso il botteghino del Teatro Verdi. Per gli insegnanti e gli studenti delle scuole superiori della città, per un minimo di dieci aderenti, verrà applicato un prezzo di 5 euro a biglietto.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This