Cronaca

Canosa, uccisa marocchina 40enne. Ascoltato fidanzato


Di:

Canosa di Puglia, villa (immagine da Canosaweb.eu)

Canosa di Puglia, villa (immagine d'archivio)

Canosa di Puglia – OMICIDIO ai danni di una marocchina 40enne ieri notte a Canosa di Puglia. Verso le 00,30, personale del locale Commissariato di P.S. interveniva presso un’abitazione del centro cittadino, in via Senatore Vito Rosa, dove veniva segnalato un omicidio.

Sul posto gli agenti accertavano effettivamente la presenza di un cadavere, appartenente ad una donna di nazionalità marocchina, Lakbira El Hayj, originaria di Khenifra, 40enne ed ivi domiciliata, attinta mortalmente al volto da un colpo di arma da fuoco. Nella circostanza gli operanti sentivano il fidanzato della vittima, un quarantanovenne di Canosa, testimone oculare dell’omicidio. L’uomo riferiva che poco prima, una persona ignota si avvicinava alla porta d’ingresso della casa e dopo aver frantumato il vetro, esplodeva alcuni colpi di pistola, attingendo mortalmente la donna. Lo stesso riferiva altresì di essersi salvato per miracolo, in quanto l’assassino aveva indirizzato il fuoco anche contro di lui. Sul posto interveniva personale della Polizia Scientifica. Indagini in corso da parte del Commissariato di Canosa. In queste ore sono stati e saranno interrogati le amiche, i conoscenti e i vicini dell’abitazione della coppia. Indagini coordinate dal pm Giuseppe Maralfa della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani. Esame autoptico sul cadavere della donna previsto per domani ad opera del medico legale Divella.

Redazione Stato

Canosa, uccisa marocchina 40enne. Ascoltato fidanzato ultima modifica: 2011-04-30T13:36:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This