FoggiaStato news
"Si sono ridotti al copia/incolla degli atti del centrosinistra"

Bilancio. De Pellegrino: “Il centrodestra prende i soldi del Governo ma non garantisce”

Dichiarazione di Alfonso De Pellegrino, capogruppo del Partito Democratico

Di:

Foggia. ”Il Governo Renzi ha realizzato una manovra finanziariache consentirà ai foggiani di non pagare più IMU e TASI per la prima casa, mentre l’Amministrazione Landella è incapace di approvare per tempo ilconto consuntivo del 2015 e il bilancio di previsione per il 2016. E’ la sintesi della surreale seduta del Consiglio comunale svoltosi nel pomeriggio di ieri. L’Assemblea è stata convocata l’ultimo giorno utile per l’approvazione del consuntivo 2015, spartiac-que definitivo tra la nuova e la precedenteAmministrazione, e del bilancio di previsione 2016, primo documento finanziario interamente ascrivibile al centrodestra. Nulla di tutto ciò è stato fatto ed ora si corre il rischio dello scioglimento anticipato del Consiglio comunale, che sarà paventato dall’inevitabile diffida del prefetto. Il Consiglio ha, invece, recepitoall’unanimità le nuove politiche di fiscalità locale programmate dal Go-verno, guidato da Matteo Renzi e sostenuto dal Partito Democratico, grazie a cui i cittadini foggiani, proprietari o inquilini, non pagheranno IMU e TASI per le prime abitazioni. Un’operazione che non avrà alcun impatto negativo sulle casse del Comune, perché lo Stato rimbor-serà gli oltre 15 milioni di euro di minor gettito, che la destra parlamentare, compresa la Forza Italia della famiglia Landella, ha criticato e non ha votato.

Questa è la differenza tra chi vuole cambiare il Paese e chi è capace solo di fare chiacchiere. Il Consiglio comunale, inoltre, ha approvato il Piano economico-finanziario 2016 di AMIU, la società che gestisce il servizio integrato di raccolta e smaltimento dei rifiuti, e le relative tariffe della TARI. Praticamente,il copia e incolla di quello approvato dall’Amministrazione di centrosinistra. Nessuna novità sostanziale su investimenti e servizi, con l’aggravante dell’ennesima proroga del con-tratto tra AMIU e il Comune di Foggia.D’altronde, l’Amministrazione Landella già si era pilatescamente sottratta alla guidadell’organismo di gestionedegli impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti (O-GA) opportunamente commissariato dalla Regione Puglia nelle more dell’adozione della nuova legge sul ciclo dei rifiuti. Evidentemente non hanno idee su come intervenire per migliorare quanto avviato dal tanto vituperato centrosinistra foggiano per allineare Foggia ai più alti standard qualitativi nella raccolta differenziata. La destra foggiana con una mano prende il soldi dallo Stato – dal ‘salva enti’ al rimborso per l’abolizione di IMU e TASI -ma con l’altra non riesce a dare ai foggiani una qualitàdignitosadei servizi pubblici essenziali minimi- dalla raccolta dei rifiuti al trasporto pubblico, dall’illuminazione delle strade all’abusivismo -e una gestione ordinata delle finanze comunali, come testimonia il pasticcio politico e amministrativo della gestione dei tributi. Un’Amministrazione che, a distanza di quasi due anni dal suo insediamento, preferisce copincollare gli atti del centrosinistra per evitare di continuare a produrre danni”. (Dichiarazione di Alfonso De Pellegrino, capogruppo del Partito Democratico)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi