Manfredonia
Record di partecipanti con ben 65 barche iscritte

XI edizione della regata internazionale di vela d’altura EST 105 a Indigo

“E' stata una prova esaltante e una sfida non facile -dichiara l'armatore e velista Lorenzo Di Candia- considerate le condizioni meteomarine che hanno caratterizzato questa bellissima regata"

Di:

Manfredonia . Indigo, il grand soleil 40 dell’armatore Lorenzo Di Candia (LNI Manfredonia), ha conquistato la coppa dell’XI edizione della regata internazionale di vela d’altura EST 105 Bari – Bocche di Cattaro. A bordo, insieme a Lorenzo e a suo figlio Michele, primo timoniere, completavano l’equipaggio Alessandro D’Onofrio, Celestino Lombardi, randista, Michele Lecce, tailer e jolly della situazione, Renata Fregola alle drizze e Luigi Masturzo, tattico ovvero -a dirla con le parole di Michele Di Candia- “colui che non sbaglia mai un bordo, colui che sceglie le vele giuste al momento giusto”. Un brillante risultato condiviso anche con i partner tecnici, la 2Emme Marine e la Med Sailing service di Daniele De Tullio, e con gli amici rimasti a Manfredonia che attendono il rientro dell’imbarcazione prevista per domenica sera. La Est 105, organizzata dal Centro Universitario Sportivo di Bari (CUS) con lo Yachting Club Porto Montenegro (YCPM) e lo Jugole Grakalic Club (JGC), ha registrato il record di partecipanti con ben 65 barche iscritte, tra cui Idrusa di Paolo Montefusco (CV Brindisi), prima in tempo reale, Buena Vista di Luigi Pannarale (CUS Bari), seconda a taglia il traguardo a Tivat, Verve Camer di Giuseppe Greco (I.T.N. “A.Vespucci” Gallipoli), il NEO Poliba con a bordo un equipaggio formato al 50% da ragazzi del Politecnico di Bari, Luduan Reloaded (Sylos Labini C.V. Bari). La regata Est 105, che ha inaugurato la stagione dei grandi eventi velici dell’VIII zona FIV, è oramai considerata l’evento sportivo più atteso dell’anno. “E’ stata una prova esaltante e una sfida non facile -dichiara l’armatore e velista Lorenzo Di Candia- considerate le condizioni meteomarine che hanno caratterizzato questa bellissima regata: due metri di onda e vento sui 20-23 nodi. Sono contento di aver rappresentato e difeso i colori di Manfredonia e della lega navale portandoli sul podio più alto”.
(A cura di Anna Maria Vitulano)



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • solitario

    Di Candia …quando parli di lega navale. sei -che credi ancora di far parte della lega navale dopo tutto quello che ….


  • Ponente

    Solitario cosa hai fatto tu per la Lega Navale? Oltre ad allusioni superficiali e tendenziose come quella sopra? Lorenzo Di Candia rappresenta il meglio che la Lega Navale ha fatto fino ad ora! Difficile fare meglio… Fatti riconoscere se hai il coraggio ma resterai mediocre


  • donianomaevoluto

    Va dato merito a tutto l’equipaggio e riconosciuta la netta e meritata vittoria. Inoltre hanno dato lustro a tutta la cittadina sipontina vincendo la regata. Quindi i personaggi che intendono infangare l’armatore e, di conseguenza, l’impresa sono quantomeno inappropriati e, certamente, un po’ vigliacchi.


  • Giuseppe Iorio

    Perchè non racconti della scorrettezza fatta a Indomabile Pensiero a 55 miglia
    dalla costa? Siamo stati sportivissimi a non protestarvi perciò nascondi
    quella coppa perchè non ve la meritate. All arrivo delle formali scuse
    erano doverose. Senza rancore e un cordiale buon vento.


  • Velistapercaso

    Ciao Giuseppe non ero presente alla regata ma partecipo regolarmente a più campionati invernali. Tu parli di sportività e poi di scorrettezza… A 55 miglia dalla costa… Se tu fossi stato certo delle tue azioni e scelte avresti protestato la presunta scorrettezza al momento opportuno. Dire che l’equipaggio non merita la coppa ora è fuori luogo. Invidia forse, ed autogol


  • Boxer

    ma che sono tutte ste menate? è una gara, uno sport, tante polemiche per nulla. hanno vinto punto e basta. mi sembra un po’ di rivedere la serie A dove chi perde sta sempre a lamentarsi e a trovare scuse, e ce l’hanno con la juve che ruba che fa che fa quello, e poi … cercate di essere più signori e riconoscere i meriti. bravi quelli della indigo.punto.


  • Giuseppe Iorio

    Caro velistapercaso, non so dove tu faccia regate, forse con barchette
    nella vasca da bagno. Non ti presento il mio curriculum come te.
    Della serie “io c ero” ti dico che il tuo amico Indico vistosi superare
    sotto vento è venuto violentemente all orza e solo per un miracolo
    non è entrato con la sua prua nella nostra poppa. Pensava forse di
    essere in coppa America? A l centro dell Adriatico? Una manovra
    azzardata e oltremodo pericolosa. Ma non si dovrebbero evitare
    gli abbordi a mare? Potrei continuare ancora ma la smetto.
    Se non eri presente non commentare. Non mi è mai capitato di leggere
    tanta acredine. Invidia? Non commento. Un grande marinaio tenne a
    direi” Tu potrai passare attraverso 1000 inferni in mare, ma a terra troverai sempre lo stupido che ti spiegherà quello che avresti dovuto fare”
    Una non cordiale stretta di mano.
    Giuseppe


  • Michele Lecce

    Gent. Sign Iorio
    la rispondo in merito al suo commento, e magari spero di avere modo di confrontarci di persona. Sono a bordo il tailer di Indigo e nella vita faccio il velista professionista. Mi può gentilmente spiegare la nostra irregolarità nell’orzare da sottovento per uscire da una copertura e sfilare di poppa senza danneggiare la vostra rotta?
    Cordialmente
    Michele Lecce


  • Velistapercaso

    Giuseppe ricordati che prima di essere marinai bisogna “imparare ad essere uomini”… E tu, con il tuo curriculum, se non l’hai capito, hai perso per la seconda volta l’occasione per stare zitto. Ma l’abbordo c’è stato? Impara le regole di ingaggio


  • cccill

    E che sarà mai??? Ehhh… Incontratevi sulla banchina e menatevi mazzate tanto si è capito che tra di voi non corre buon sangue e starete sempre a rinfacciarvi le cose fatte, non fatte e che si sarebbero potute fare. Io proporrei un bell incontro di lotta alla muratore (o pescatore per rimanere in tema) e chi vince comanda lla lega navale per i prossimi tre anni. Che si dia inizio alle mazzate.


  • Luigi Masturzo

    Sig Iorio , sono LUIGI Masturzo . La barca che sopraggiungeva da sopra era la sua … Noi ci siamo fatti sorpassare senza difenderci …. Volevamo perdere meno tempo possibile … Non aveva senso fare duelli ecc ecc …. Per lo stesso motivo , una volta che eravate al nostr traverso abbiamo effettuato la manovra di orzare e accodarci alla vostra scia per toglierci dalla copertura ….!!! La nostra manovra è in piena regola … Sia per il regolamento di regata … Sia per le regola del corretto navigare .. Visto che eravamo al tramonto …! Comunque essendo io al timone in quell istante le porgo le mie scuse per qualsiasi disturbo le ho arrecato … Però non capisco come mai a tivat dove ci siamo incrociati più volte compresa premiazione … Non ci abbia urlato civilmente le stesse cose che ha scritto qui …!?!? Oppure come mai non ha preso un modulo di protesta ?!?! Gli strumenti ci sono no ?!?! Credo che civilmente ci si possa confrontare…. ! Saluti a tutti quelli che hanno acceso questo animato confronto …! Grazie


  • lupodimare

    Gentili signori Luigi, Velistapercaso e Michele, secondo me siete stati fin troppo gentili a rispondere garbatamente ad uno che invece arrogantemente ha buttato fango e sproloquiato sulla vostra vittoria. Quindi vi suggerirei di mandarlo gentilmente lì senza troppe spiegazioni, a lui e a tutti quelli che sparano fesserie sulla gestione della LN. Saluti.


  • Luigi Masturzo

    Le questioni della lega navale … Non mi riguardano … ! Io sono sempre positivo o cerco di esserlo nelle valutazioni … E quindi non credo il sig di Iorio volesse buttare fango sulla nostra regata … Dove ripeto la nostra manovra era regolarissima è banale … Grazie ancora ! Credo sia il caso di non alimentare altre polemiche …. ! Quindi pregherei tutti gli spettatori di non continuare a commentare !!!


  • Rcciott

    beati a voi che ci avete i soldi che potrete fare cueste regale con le barche io non tenco nemmeno i soldi per mangiare, se mi volete prendere come marinaro io sono disponibbile chiamatemi ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!