CronacaStato news
"Sarà realizzata una grande opera infrastrutturale"

Candela, ai nastri di partenza il Terminal Bus Intermodale

Il 1 giugno sarà presentato il progetto esecutivo dell’importante infrastruttura

Di:

Candela. Il 1 giugno sarà presentato il progetto esecutivo dell’importante infrastruttura. La costruzione di un Terminal Bus Intermodale, questa la sfida lanciata dall’Amministrazione comunale di Candela in un periodo di forte contrazione economica, che presenterà il progetto esecutivo della nuova infrastruttura nella splendida cornice di Palazzo Ripandelli, mercoledì 1 giugno alle ore 18.30 durante un incontro pubblico. Ad affiancare il sindaco Nicola Gatta, l’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Leonardo Di Gioia, il Presidente della Camera di Commercio di Foggia Fabio Porreca e il Presidente del GAL Meridaunia Alberto Casoria.

La posizione invidiabile, che rende Candela uno degli snodi autostradali viari più trafficati di Puglia, con il casello autostradale che registra il passaggio di oltre un milione di veicoli, diventa il core business per la realizzazione di un’ opera ambiziosa che avrà un costo complessivo stimato in circa 1.750.000 euro con un cofinanziamento regionale di 400.000,00 euro, grazie a fondi del Ministero delle Infrastrutture, mentre l’utilizzo delle royalties sulle estrazioni metanifere garantirà la copertura delle somme restanti.

Precisa il sindaco di Candela Nicola Gatta “sarà realizzata una grande opera infrastrutturale a servizio non solo di Candela ma dell’intero territorio. Grazie ad una posizione invidiabile, mai valorizzata al pieno delle sue potenzialità, ci candidiamo con quest’opera a diventare la porta d’ingresso per il turismo dei Monti Dauni, i viaggiatori in transito potranno così scoprire le bellezze naturalistiche e architettoniche di Candela e dei comuni limitrofi. Il progetto esecutivo dell’opera, studiato in ogni dettaglio,prevede oltre alla realizzazione del Terminal Bus Intermodale con relativi parcheggi e servizi di biglietteria, la realizzazione di un ampio ristorante, di un bar, la costruzione di un’area giochi ma soprattutto, la realizzazione di spazi commerciali”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati