Economia
"Il che ha provocato, come reazione, il decreto ‘Rottamazione’ che potrebbe far spegnere decine di antenne locali"

Emittenti locali, Marmo: Emiliano incontri ‘Rea’

"Perciò, questa deve diventare una battaglia per la libertà in Puglia, anche per evitare l’ennesimo disastro economico ed occupazionale"


Di:

Bari – “Oltre 1000 posti di lavoro in meno, 100 imprese coinvolte ed una perdita di circa 700 milioni di euro. E’ questo il bilancio amaro, indigeribile che rischia di travolgere le emittenti locali dopo la nefasta gestione del passaggio al digitale terrestre. La Puglia sarebbe tra le Regioni maggiormente colpite da questa ghigliottina e non possiamo permetterci il lusso di rimanere fermi. Gli interessi in ballo, dal diritto all’informazione all’occupazione, esigono la massima attenzione e invito il presidente Emiliano ad incontrare la Rea, l’associazione Radiotelevisioni Europee Associate, e le emittenti locali pugliesi per concordare insieme le iniziative da intraprendere per scongiurare lo spegnimento di decine di realtà che operano nel territorio da sempre, garantendo il pluralismo dell’informazione”. Lo dichiara il consigliere regionale Nino Marmo.

“Presenterò un ordine del giorno –aggiunge- per impegnare la Giunta a farsi sentire con il governo nazionale. Sembra la cronaca di una morte annunciata. Innanzitutto, la fretta con cui si è imposto il passaggio al digitale con la tecnologia DTT-1, pur sapendo che sarebbe stata superata dopo poco dalla DTT-2 e, dunque, resta incomprensibile. Senza contare il fallimento della pianificazione delle frequenze, dove le emittenti locali si sono dovute accontentare delle briciole: le frequenze a loro assegnate, a differenza di quelle per le reti nazionali, sono soggette ad interferenze e ritenute ‘abusive’ dall’Europa.

Il che ha provocato, come reazione, il decreto ‘Rottamazione’ che potrebbe far spegnere decine di antenne locali. E’ una vergogna anche la data della sua pubblicazione: il 6 giugno, pochi giorni dopo, chissà perché, la tornata elettorale delle regionali! Insomma, è una situazione insostenibile e stiamo andando dritti verso il peggiore dei destini, senza che il governo nazionale si fermi per valutarne le conseguenze. Perciò, questa deve diventare una battaglia per la libertà in Puglia, anche per evitare l’ennesimo disastro economico ed occupazionale. Mi auguro –conclude Marmo- che Emiliano incontri subito l’associazione e le emittenti e dia il massimo risalto alla vertenza. Su questo, non faremo mancare il nostro sostegno convinto per un impegno che non abbiamo mai abbandonato”.

Redazione Stato

Emittenti locali, Marmo: Emiliano incontri ‘Rea’ ultima modifica: 2015-06-30T21:21:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi