FoggiaManfredonia
RED: da domani i primi incontri territoriali per costruire reti locali servizio

RED: primi incontri territoriali per costruire reti locali servizio

Prosegue così, senza intoppi e speditamente così come annunciato, il percorso attuativo della legge istitutiva del Reddito di Dignità in Puglia

Di:

Bari. Iniziano domani gli incontri territoriali che la Regione Puglia ha inteso promuovere per illustrare tutti gli strumenti attuativi del ReD e per sostenere la costruzione delle reti locali di servizio a supporto di tutti i cittadini che vorranno presentare domanda di accesso al ReD (avendone naturalmente i requisiti minimi). Il primo appuntamento è per domani, venerdì 1 luglio, dalle ore 9.30 alle ore 13.00, presso il Palazzo del Principe a Muro Leccese ed è rivolto a tutte le Comunità, le organizzazioni, le imprese profit e non profit, gli operatori dei servizi per il lavoro e dei servizi sociali, le Amministrazioni locali del territorio leccese. Gli incontri successivi si svolgeranno il 6 luglio a Foggia (mattina), per l’intero territorio della provincia, e il 7 luglio (pomeriggio) a Francavilla Fontana per l’intero territorio brindisino. Intanto la Giunta regionale ha approvato il primo dei due Avvisi pubblici che disciplinano l’avvio ufficiale delle procedure di attuazione del ReD, ben prima dei trenta giorni previsti dallo stesso regolamento (8/2016 pubblicato sul Bollettino Ufficiale del 23 giugno scorso), mentre a breve seguirà l’approvazione anche del secondo Avviso pubblico, quello riservato ai cittadini che devono fare domanda di accesso al Reddito di Dignità. Prosegue così, senza intoppi e speditamente così come annunciato, il percorso attuativo della legge istitutiva del Reddito di Dignità in Puglia (3/2016).

Il primo Avviso pubblico (quello già approvato dalla Giunta e che sarà pubblicato nei prossimi giorni sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia) riguarda le manifestazioni di interesse ad ospitare progetti di tirocinio e progetti di sussidiarietà ed è rivolto a Enti pubblici, Imprese e organizzazioni private e del terzo settore: si tratta di tutte quelle attività che, i cittadini che beneficeranno del Reddito di Dignità, potranno svolgere in un contesto produttivo, ovvero al servizio delle rispettive comunità nel medesimo periodo dei 12 mesi in cui fruiranno del beneficio economico. L’Avviso pubblico sarà aperto per dieci giorni dopo la sua pubblicazione sul BURP.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati