Foggia
Fatti avvenuti nel febbraio 2014

Troia, arrestato per omicidio prostituta. Dai domiciliari in carcere

L’uomo, già agli arresti domiciliari, dovrà scontare la pena residua di otto anni e dieci mesi di reclusione

Di:

Foggia, 30 giugno 2017. A Troia, i Carabinieri del Comando provinciale di Foggia hanno tratto in arresto – su ordinanza di carcerazione – Michele Mandara, classe ’72. L’uomo, agricoltore, nel febbraio del 2014 era stato arrestato per omicidio, detenzione abusiva di armi e occultamento di cadavere, in quanto indiziato della morte di una prostituta di origini ucraine, che venne ritrovata cadavere in un pozzo.

Le indagini avevano permesso di appurare come l’uomo, a seguito di un violento litigio nato per un prestito di denaro, avesse ucciso la donna con due colpi di fucile per poi, dopo aver caricato il corpo su un furgoncino, abbandonarlo in un pozzo poco distante, dove poi venne ritrovato su indicazioni dello stesso Mandara, crollato durante l’interrogatorio di fronte alle sue responsabilità.

L’uomo, già agli arresti domiciliari, dovrà scontare la pena residua di otto anni e dieci mesi di reclusione.

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata

Troia, arrestato per omicidio prostituta. Dai domiciliari in carcere ultima modifica: 2017-06-30T14:12:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi