Foggia
Nota stampa

Donne Democratiche Capitanata: no trivelle in Adriarico

"La Conferenza delle Donne Democratiche di Capitanata farà emergere, attraverso la voce di amministratrici e di esperte di settore, nelle prossime settimane di questa estate 2015, problematiche, idee e buone prassi"


Di:

Foggia – Le trivelle in Adriatico, lo sviluppo sostenibile, la c.d. economia circolare: oggi sono le declinazioni del tema “ambiente” ad interessare maggiormente i territori di Capitanata. I Comuni, in particolare, chiamati a porre un deciso freno al consumo di suolo, nonché a rivoluzionare i servizi tradizionali – tra i quali la raccolta dei rifiuti ed i trasporti – nel segno del miglioramento della qualità della vita, del riutilizzo dei beni e della implementazione delle energie rinnovabili. Cambiamenti che sanno portare a risultati come quello conseguito dal Comune di Troia, quest’anno primo comune “riciclone” tra le cittadine pugliesi al di sotto dei 10.000 abitanti. Ma le tematiche ambientali coinvolgono ogni singolo soggetto di questo territorio – le cittadine e i cittadini, gli imprenditori, le parti sociali, le associazioni di categoria, gli istituti di ricerca e di formazione, gli enti pubblici – mettendolo di fronte alle grandi questioni dello sviluppo economico e sociale, con l’evoluzione delle attività primarie – agricoltura, allevamento e pesca – che, oggi più che mai, l’Europa osserva e prospetta con lenti verdi e blu. L’attenzione non può calare, poi, sulla minaccia delle trivelle sul mare nostrum, il Mediterraneo, un pericolo che vogliamo sventare ad ogni costo. La Conferenza delle Donne Democratiche di Capitanata farà emergere, attraverso la voce di amministratrici e di esperte di settore, nelle prossime settimane di questa estate 2015, problematiche, idee e buone prassi, alla costante ricerca di soluzioni e di connessioni.

(COMUNICATO STAMPA)

Donne Democratiche Capitanata: no trivelle in Adriarico ultima modifica: 2015-07-30T11:59:39+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This