FoggiaManfredonia
Dati aggiornati: in Puglia 5534 migranti

Immigrazione, Brescia: altro che accoglienza, Italia campione di corruzione

"Fondamentale gestire accoglienza in maniera strutturata. Attendiamo chiarimenti sul coordinamento con le Regioni”. E sulla situazione pugliese: “Emiliano parla a vanvera."


Di:

Bari – “Alfano si espone al ridicolo quando parla di Italia come campione del mondo di accoglienza. Le centinaia di morti in mare e i casi eclatanti di natura giudiziaria che hanno investito il nostro Paese lo contraddicono inesorabilmente. Siamo, purtroppo, il Paese di Mafia Capitale, altro che campioni d’accoglienza, siamo tutt’al più campioni di corruzione e malaffare”. Lo dichiara, dopo l’audizione del ministro dell’Interno, il deputato barese Giuseppe Brescia capogruppo M5S della commissione di inchiesta Cie-Cara, che aggiunge: “Per superare questa pessima nomea è necessaria una importante assunzione di responsabilità da parte del Governo, che deve prendere in mano la situazione una volta per tutte, coordinando Regioni ed Enti Locali con autorevolezza e sciogliendo definitivamente i nodi principali per approdare ad un sistema d’accoglienza davvero efficiente e rispettoso dei diritti umani”.

Nel corso dell’audizione il deputato barese del M5S ha chiesto ad Alfano di rispondere alla necessità di coordinamento con Regioni ed Enti Locali: “Stando alle ultime dichiarazioni del neogovernatore della Puglia Michele Emiliano la nostra Regione sarebbe pronta ad accogliere senza però sapere secondo quale modello d’accoglienza. Ad oggi la tipologia di centri più utilizzata è quella dei CAS e degli HUB, centri straordinari che non assicurano gli standard minimi necessari per il rispetto dei diritti umani. Se è questo il modello a cui si ispirano Alfano ed Emiliano in Puglia si verificherà presto un disastro, sulla scia della già discutibilissima storia legata a CARA e CIE. La Puglia è una delle regioni più impegnate sul fronte dell’accoglienza, al momento sul nostro territorio sono presenti oltre 5500 migranti, è quindi fondamentale che questa sia gestita in maniera strutturale. Il modello da perseguire – conclude il deputato – è quello dell’accoglienza diffusa, bisogna coinvolgere i Comuni e magari agevolarli con l’allentamento del patto di stabilità nei confronti di chi aderisce ai progetti SPRAR, gli unici che abbiano prodotto risultati di qualità; questa è una proposta che faremo già alla prossima occasione utile in Parlamento”.

Redazione Stato

Immigrazione, Brescia: altro che accoglienza, Italia campione di corruzione ultima modifica: 2015-07-30T14:46:29+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • massimo monti

    Brescia parla a vanvera come tutti i politici. Il problema non è come accogliere gli immigrati, ma come non farli arrivare sulle nostre coste come fanno gli altri paesi. L’Inghilterra si appresta a creare una barriera anti-immigrati come l’Ungheria. La Germania respinge chi non ha il diritto di essere considerato rifugiato. La Francia non li accetta. Solo l’Italia con un governo di cialtroni accoglie tutti facendo pagare ai cittadini i costi economici, di disordine diffuso nel paese, criminalità. Neppure bin Laden avrebbe saputo disribuire capillarmente islamici su tutto il territorio italiano come fatto quell’incapace di Alfano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This