Manfredonia
"Siamo chiamati ad ascoltare e interpretare le domande mute e palesi dei giovani che cercano in noi adulti riferimenti e guide"

Manfredonia, ‘Caro Sindaco, quali risposte per i giovani?’

Oggi c’è sempre meno silenzio, siamo “assillati” dai mass-media che ci confondono le idee portandoci all’isolamento, all’indifferenza, al disorientamento


Di:

Manfredonia – ”In un tempo come il nostro di “crisi” economica e di valori la figura e le idee continuano a proporre un originale soluzione in merito al rapporto tra etica ed economia, tra società civile e corpo politico che è di grande attualità. Siamo chiamati ad ascoltare e interpretare le domande mute e palesi dei giovani che cercano in noi adulti riferimenti e guide che a partire da testimonianze autentiche, possono accompagnare per un tratto di strada questo popolo di ragazzi assetati di verità e di senso profondo della vita. “Silenzio, ascolto, amore, sogno, domanda, risposta”. Nella società attuale tali concetti sono allo stesso tempo astratti ma desiderati.

Oggi c’è sempre meno silenzio, siamo “assillati” dai mass-media che ci confondono le idee portandoci all’isolamento, all’indifferenza, al disorientamento. C’è una perdita del concetto altruistico ed evangelico dell’amore e il suo rovescio in un puro edonismo fine a se stesso. Ciò conduce i giovani a smettere di sognare, porre e porsi domande fenomeno incrementato dalla diminuzione di adulti capaci di ascoltare, il più della volta per mancanza di tempo e che “distruggono” i sogni con le canoniche frasi: “i tempi sono cambiati….; non è più come una volta….; ai miei tempi….”. Oggi mancano troppe cose per poter uscire dal mare dell’indifferenza, dell’apatia e della svogliatezza, in cui la maggior parte di noi giovani si trova. Esorto tutti i giovani a ritornare dentro si, se ricercare la “bellezza che salverà il mondo”, l’amore che ci abita e far nascere domande che aiutano a crescere e a dare un senso alla propria vita, cercare risposte e attuare lavori per un futuro e un domani migliore, senza lasciarsi vincere dalla rassegnazione che la società che ci circonda non cambierà mai. Ritengo che anche nella “società liquida” in cui viviamo, ci siano giovani alla ricerca di valori e sentimenti nuovi e positivi capaci di generosità, di umiltà e di comprensione, valori da cui potrebbe ripartire la nostra società se solo mettesse da parte l’egoismo, la stupidità e la sete di guadagno. Caro Sindaco, dopo aver avuto il meritato successo elettorale voglio ricordargli che ha preceduto alla guida del Palazzo San Domenico, i problemi non sono mai stati risolti, anzi sono peggiorati e in questa nuova fase di competizione elettorale che ha fatto, spero che al primo Consiglio Comunale Lei e la sua Giunta di persone di altissimo livello professionale, discutiate di ricerca, di formazione, di occupazione e sviluppo del territorio. Basta pensare ai settori dell’artigianato, della media e piccola impresa, del settore turistico, della pesca e di un porto industriale, uno dei più grandi porti d’Europa abbandonato da 15 anni.

Cordiali saluti”.

(Lettera con richiesta di pubblicazione da Francesco, Manfredonia 30 luglio 2015)

Manfredonia, ‘Caro Sindaco, quali risposte per i giovani?’ ultima modifica: 2015-07-30T21:16:06+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Mario

    Caro Francesco, se vuoi un consiglio, cerca di fare una tua indagine personale di quello che sta’ succedendo intorno a noi,
    A Manfredonia non ci potra’ mai essere RICERCA, FORMAZIONE, IMPRESA di sviluppo territoriale ( si parla da 40 anni e non e’ mai avvenuto nessuna trasformazione o sviluppo territoriale con aumento dell’occupazione).
    L’unica cosa che purtroppo resta per i giovani , e meno giovani, e’ quello di spostarsi all’estero, forse qualcosa si puo’ ottenere.
    Infatti, conosco molti giovani, dal ricercatore al cameriere , che si stanno recando all’estero per lavoro e forse, come dice il proverbio ” non tutti i mali vengono per nuocere ” resta l’unica soluzione per lavorare e non pesare sul bilancio economico familiare.
    I nostri cari Politici, sono troppi impegnati a tagliare le spese pubbliche o aumentare le tasse, oltre non sanno andare intellettualmente.


  • Marco

    Caro Francesco, la politica la fanno i tuoi concittadini: se loro non vivono negli anni della globalizzazione, poco può un sindaco. Certo mi dirai, all’amministrazione spetta il compito di mettere in campo politiche di education, ma quelle sono notoriamente poco popolari e portano dei risultati nel lungo periodo. È sempre meglio mettere su un cantiere che formare le persone, porta più voti ed è un risultato tangibile. La nostra Manfredonia non cambierà mai perché mancano le basi di senso civico e cooperazione, magari potrai trovare qualche altro porto in più ma nulla di tanto diverso.


  • fabio

    L’indifferenza, di un popolo fatto di over 65 nni.
    I giovani come palloncini che volano in aria come i nonni anni prima alla ricerca di un destino diverso, una città devastata da ignoranza e maleducazione.


  • Povera Manfredonia

    Buongiorno, purtroppo a Manfredonia regna l’ignoranza e questa da man forte a quei pochi che sono un gradino piu su al fine di fare, o meglio continuare a fare, i porci comodi loro… Quel manipolo di affaristi edili che hanno in mano da decenni questo paesone continueranno indisturbati nei loro loschi affari fin quando NOI massa di pecore non ci sveglieremo e gli daremo il ben servito! Sveglia concittadini SVEGLIA! Prendiamo tra le mani il nostro futuro e quello dei nostri figli e nipoti, se davvero ci teniamo alla nostra Manfredonia bisogna che ci svegliamo ed iniziamo a guardare bene cosa sta avvenendo intorno a noi e che la smettiamo di subire continuamente ciò che questa gentaglia ci propina! Diamoci da fare tutti assieme ed iniziamo a dire NO a coloro che ci governano per continuare ad arricchirsi sulle nostre spalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This