Manfredonia
"Nei prossimi giorni seguirà l’adozione da parte della Giunta e del Consiglio Comunale di provvedimenti che ostacoleranno in ogni modo l’avanzamento del progetto nell’avviato iter autorizzativo"

PD Manfredonia: ostacoleremo in ogni modo la realizzazione del deposito gpl

"Il ruolo di un grande partito di governo non può, ovviamente, limitarsi ad intraprendere la via della petizione popolare, che le associazioni ambientaliste bene hanno fatto ad avviare"


Di:

Manfredonia – CONTINUANO le prese di posizione della coalizione di centrosinistra contro la realizzazione del deposito gpl dell’Energas a Manfredonia. Congiuntamente con la nota stampa del Comune sipontino, il PD di Manfredonia rende noto che: “I convincimenti personali più che diffusi nel nostro gruppo dirigente (alcuni dei quali già emersi sulla stampa locale) sono stati consolidati in queste settimane di confronti, ascolto e approfondimenti portati avanti dalla segreteria cittadina del Partito Democratico in sinergia con l’amministrazione comunale e culminati con la riunione di maggioranza tenutasi mercoledì 29 luglio, alla quale hanno preso parte anche alcuni rappresentati della società proponente. La nostra posizione è di assoluta contrarietà al progetto di insediamento Energas che riteniamo, come la stragrande maggioranza dei cittadini ascoltati, del tutto incompatibile con l’attuale realtà socio-economica ed ambientale e soprattutto con l’idea di sviluppo futuro che noi immaginiamo per il nostro territorio. Nessuno può imporre ad una comunità scelte di portata così invasiva se non con il suo consenso, tanto più nel caso di una comunità come la nostra che già tanto ha dato alla causa persa dei fallimenti dell’industria pesante e del conseguente inquinamento.

Il ruolo di un grande partito di governo non può, ovviamente, limitarsi ad intraprendere la via della petizione popolare, che le associazioni ambientaliste bene hanno fatto ad avviare, né tantomeno è né sarà di alcuna utilità la proliferazione di personalismi e comunicati stampa sull’argomento. Infatti, nei prossimi giorni seguirà l’adozione da parte della Giunta e del Consiglio Comunale di provvedimenti che ostacoleranno in ogni modo l’avanzamento del progetto nell’avviato iter autorizzativo. Il percorso è ancora lungo perciò, se questo non dovesse bastare, valuteremo nelle prossime settimane l’utilità di qualsiasi attività politica che riterremo necessaria per raggiungere l’obiettivo di impedire questo insediamento sul nostro territorio”.

L’INTERVISTA CON L’AVV. FRANCO LA TORRE (PD) – 24.07.2015 – WWW.STATOQUOTIDIANO.IT

PD Manfredonia: ostacoleremo in ogni modo la realizzazione del deposito gpl ultima modifica: 2015-07-30T09:27:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • Uno di Voi

    Si sono sciacquati almeno la faccia!

    Va bene la vostra presa di posizione, ma il vostro modo di fare e di agire non va per nulla bene, perchè dimostrate la vostra ambivalenza, la vostra ambiguità, la vostra ipocrisia, sia nei fatti che nelle parole ed è per questo che per il Bene della Città non ci si ferma alla sola lettura di questo comunicato che è solo di facciata.

    La vostra ambiguità e ipocrisia scaturisce dal fatto che solo ora a fine luglio 2015 avete espresso questa posizione politica che, un buon padre di famiglia, una dirigenza di governo seria e responsabile, la doveva esprimere da sè e non sotto la spinta della probabile rivolta sociale a Manfredonia.

    Fino a ieri, esattamente a ieri 29 luglio 2015, il PD di Manfredonia ufficialmente non aveva ancora preso posizione politica sulla vicenda Energas, nonostante sia un progetto del 1999, quando importanti esponenti, tuttora del PD, hanno dato il loro parere, attraverso la propria dirigenza allo scempio che doveva essere fatto tenendo la cittadinanza all’oscuro e nell’ignoranza (come sta succedendo da oltre 10 anni ed or ora sul porto industriale e commerciale, vere macchine acchiappa soldi per i soliti noti per opere oggettivamente inutili, ripetitive e senza controllo e monitoraggio sulla loro effettiva realizzazione ed efficacia. Un vero scandalo che vede i cittadini solo spettatori passivi).

    Un’altra precisazione: la petizione non è stata proposta solo da associazioni ambientaliste, ma in modo libero e senza condizionamenti, in modo disinteressato (aggettivo esistente nella lingua italiana!), da una variegata serie di associazioni culturali, civiche, di volontariato e partitiche, dove manca proprio il PD, l’UDC e quel che rimane dei cosiddetti comunisti!

    Di personalismi non esistono se un’organizzazione come il Comitato nasce spontaneo quando ci si accorge che il cosiddetto “partito di governo” manca ai suoi obblighi morali ed etici nella sua vita pubblica e quando ci si impegna esclusivamente per il Bene della città e della comunità su una questione così macroscopica.

    Al contrario di ciò che è scritto su questo comunicato, visto che l’Energas/Q8 stanno spendendo milioni di euro per staff tecnico e legale per avere le autorizzazioni, visto che con la conferenza di servizio al MISE la loro strada sarà in discesa, mentre la nostra sarà in salita, visto che stiamo in Italia dove prolifera la corruzione e opere del genere possono essere in mano ad interessi extra ed intra statali, credo che sia utile informare continuamente la cittadinanza con comunicati stampa sulla questione ENERGAS, perchè il silenzio è la forma prediletta dalle forze extra ed intra statali ed aiuta e protegge solo il carnefice e non la vittima.

    Infìne, il vostro discorso di Giunta e Consiglio, non regge, perchè questa strada istituzionale la potevate seguire molto prima, già un anno fa quando i documenti erano pubblicati sul sito del Ministero e invece avete preferito fare gli gnorri utilizzando lo scaricabarile, il palleggiamento con la nomina del “Comitato Tecnico” e sul vostro “NO” all’Energas potevate fare la vostra campagna elettorale prendendovi qualche voto in più, invece ve la siete presi con le “pance piene” dimostrando la vostra abissale ignoranza ed ottusità!

    La tempistica, quindi, non è a favore di questa strada istituzionale e voi del PD lo sapete benissimo!

    Seguire l’aspetto urbanistico presuppone una tempistica lunga e questo ritardo irragionevole, mai casuale, della proclamazione a ridosso delle ferie aiuta agli imbrogli istituzionali!

    Cambiare ora la destinazione urbanistica, va a mettersi contro l’interesse privato di una multinazionale. Questa strada, visto che il Sindaco è lo stesso, doveva essere intrapresa già nel 1998 o al massimo nel 2013-2014 e non ora, di questo colpevole ritardo la colpa è solo del improbabile “partito di governo” della città, che non è più il PD ma la cittadinanza attiva che non fidandosi più di Voi, si è resa conto che la politica la possono fare direttamente senza rappresentanti istituzionali alla AZZOLINI!

    La strada non è lunga, come dite voi, ma terribilmente corta!

    Il vostro gioco è chiaro: dopo il palleggiamento, smarcarsi!


  • Il PD è alla canna del GAS !

    Chissà perchè solo oggi si sono decisi ad uscire allo scoperto con questo comunicato, solo oggi che stranamente ieri pomeriggio si è tenuto un incontro con i partiti del resto della coalizione di maggioranza durante il quale sembra che si sarebbero tutti pronunciati contro la possibilità di insediamento dell’Energas nel nostro territorio… Stranamente questo comunicato del PD solo oggi dopo che da ieri hanno compreso che tutti quanti gli altri partiti sono contro Energas e che avrebbero perso la partita se qualcuno di loro avesse continuato ad insistere su posizioni favorevoli ad Energas????

    Il PD può prendere in giro solo se stesso, non più i cittadini di Manfredonia.


  • operaio

    Perché invece non ostacoliamo in ogni modo la chiusura della manfredonia vetro…posti di lavoro che ci vengono portati via da un inprenditore che ci ha e ci sta prendendo in giro …perche per questa causa non raccogliamo firme e insieme ai tre comuni non assordiamo la serracchiani il govero e con la nostra voce ci facciamo sentire fino all altro capo del mondo….lottiamo tutti insieme ora mettiamo da parte l invidia il rancore e difendiamo il nostro territorio ora che siamo in tempo perche tra un po qui sarà deserto…teniamo i nostri figli vicino a noi non facciamoli migrare in cerca di fortuna ma che abbiano l possibilita di avere un futuro nel nostro paradiso …basta con promesse e false speranze prendiamo in mano noi il nostro destino….


  • NO! NO! NO!

    Tutta la popolazione di Manfredonia non vuole il deposito di gas! Basta a far fare i ..loro a questo gruppetto di scellerati, .chinque essi sono, sono in pochi e non la debbo spuntare con quella che è la più terribile porcata che si potesse insediare nel nostro territorio nella terra di nessuno..già la terra di nessuno posta vicino la città e confinante con il Parco nazionale del Gargano e il Lago Oasi salso zona di interesse mondaile del WW.FF.


  • Per un pugno di posti di lavoro...

    Non fatevi ingannare dalle delibere…l’unica arma è il referendum è l’unica arma per fermare il mostro x sempre e non provvisoriamente! Carta canta è nessuno si prenderebbe tale responsabilità, inoltre Manfredonia è zona sismica! Ma non solo il territorio anche chilometri di tubatore di fronte tutto il nostro litorale, sono dei pazzi locali per non scrivere di peggio possono appoggiare un progetto del genre. Neanche il più barbaro e cinico sipontino lo farebbe mai. Ma chi sono costoro che appoggiano il progetto, spero che non siano sipontini..lo voglio sperare perchè se lo fossero, sono dei veri incoscenti e pericolosi per noi è per la città!


  • antonio

    ASINI Dovete capire che Manfredonia è un paese che deve vivere di agricoltura,pesca e turismo .
    Questo è un paese malato ,sotto il controllo degli stimabili,e finché sarà cosi c’è poco da fare,in quando tutti ne sono contenti, al detto curnut e cuntent!!!!


  • Lucia

    Perché l’assoluta contrarietà al progetto di insediamento Energas viene manifestata solamente ora?
    Sono diffidente su questa presa di posizione che doveva avvenire molto prima…facciamo valere i nostri diritti e chiediamo a gran voce il REFERENDUM !!


  • Prosciutto sugl'occhi

    L’Energas non verra’ a Manfredonia, il Pd prende la palla al balzo e dice il contrario di quello che pensa. Abbocchiamo?


  • prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

    e chi ti crede piu


  • spring

    Giocano, giocano con il nostro futuro, ma solo il nostro, perché il “loro” è assicurato. Fanno le riunioni in comune senza l’opposizione, come se fosse “cosa loro”. Aspettano lo “Slocca Italia”, così il deposito GPL si farà certamente (porcata Renzi, cioè PD) e loro (anzi LUI, il sindaco, perché gli altri sono solo marionette) passano per quelli che non vogliono il deposito, ma soprattutto non si mettono contro ENERGAS/Q8,,,pare tutto calcolato…o no??? Poi, mi chiedo, ma non era Riccardi quello che ridicolizzava gli annunci alla Pizzarotti????? E lui adesso fa lo stesso???? Coerenza, portami via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This