CronacaStato news
Nota stampa

“Wanted”, risultati Polizia di Bari

Di:

Bari. Il 25 luglio scorso si è conclusa una vasta operazione della Polizia di Stato che ha visto le Squadre Mobili, coordinate dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine, impegnate in una mirata azione di ricerca e cattura, su tutto il territorio nazionale, di soggetti “latitanti”. In particolare, le indagini sono state finalizzate all’individuazione dei ricercati per reati ascrivibili alla cosiddetta “criminalità comune”, che notoriamente destano particolare allarme sociale.

Sono stati conseguiti i seguenti risultati operativi: 252 latitanti arrestati, di cui 233 uomini e 19 donne, 111 di nazionalità italiana e 141 stranieri;

Nel corso delle indagini, inoltre, sono state localizzate 15 persone che, per sottrarsi alla cattura, si sono trasferite in diversi paesi esteri; nei loro confronti sono state avviate le procedure di internazionalizzazione dei provvedimenti o cattura ad opera delle Forze di Polizia straniere. L’operazione ha previsto l’impiego, in particolare, delle donne e degli uomini delle Sezioni Catturandi e Criminalità Organizzata delle 103 Squadre Mobili, che hanno lavorato in stretto raccordo con il Servizio Centrale Operativo, i Commissariati e le Specialità della Polizia di Stato.

L’operazione è stata dedicata al Commissario della Polizia di Stato Beppe MONTANA, caduto in servizio nel 1985, ad opera di un commando di “cosa nostra”.

Nell’ambito dell’operazione in argomento, la Squadra Mobile di Bari ha conseguito i seguenti risultati operativi:

– cattura di TELEGRAFO Donato, cl.’87, esponente di rilievo della criminalità organizzata barese, facente capo all’omonimo sodalizio operante nel quartiere San Paolo di Bari, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Bari, perché ritenuto mandante del tentato omicidio di Mercante Giuseppe, cl.’53;

– cattura di GRAMEGNA Domenico, nato a Canosa di Puglia, cl.’74, destinatario di un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Bari, dovendo espiare la pena di 2 anni e 3 giorni di reclusione per reati in materia di armi e ricettazione;

– cattura di LUBISCO Oscar, nato a Grumo Appula, cl.’91, destinatario di un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Bari, dovendo espiare la pena di 10 mesi e 15 giorni di reclusione per rapina e per reati in materia di armi.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati