Cronaca

Aggressione e tentato omicidio: fermati 3 sanseveresi ad Alghero


Di:

Alghero, notte

Alghero, fermati 3 sanseveresi (image: ilviaggiodturismo)

Foggia – DIFFICILE chiamarla bravata, quella commessa due giorni ad Alghero da tre cittadini di San Severo (Fg), specie se i reati di cui sono stati accusati gli stessi soggetti fanno riferimento a tentato omicidio, lesioni personali, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

MA è stata definita comunque una “notte brava in un locale”, quella passata nello scorso fine settimana da tre cittadini foggiani ad Alghero (Sassari), che sarebbero stati occupati in Sardegna per mansioni lavorative.

I tre uomini, Antonio e Sergio Marruzzo, fratelli rispettivamente della classe 1964 e 1967, nati entrambi a San Severo ma residenti a Sesto San Giovanni (Milano) ed Alghero (Sassari), insieme ad un terzo uomo, Pasquale Montedoro, 35enne nato e residente a San Severo, presunto cognato degli stessi fratelli citati, sono stati rinchiusi nel carcere di San Sebastiano a Sassari. Motivazioni ? I tre uomini avrebbero prima importunato del personale del locale ed in seguito alcuni avventori. Poi, usciti fuori da un locale del posto (Alghero) dove avevano passato la serata, uno dei tre avrebbe tentato di investire il gestore con un’auto (Chevrolet Matiz). Aggredito anche un carabiniere che avrebbe cercato di immobilizzarli.

PER i tre l’accusa di tentato omicidio, lesioni personali, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. L’auto guidata da uno dei tre uomini è stata sequestrata dalla magistratura. L’intervento dei carabinieri, allertati da una chiamata al 112, ha permesso di evitare che la situazione degenerasse e di immobilizzare i tre. L’operazione è stata condotta dai militari del Comando Compagnia di Alghero, con la collaborazione di quelli del Comando Compagnia di San Severo, città dove gli uomini sono nati, ed in parte residenti.

Redazione Stato

Aggressione e tentato omicidio: fermati 3 sanseveresi ad Alghero ultima modifica: 2010-08-30T21:00:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi