ManfredoniaZapponeta
Comunicato stampa a nome dei consiglieri di minoranza Matteo Scommegna ed Eleonora Merlicco del comune di Zapponeta

Opposizione Zapponeta: bilancio, dichiarazioni da brividi del sindaco Riontino

"Il Sindaco Riontino chiama sempre ad atti di responsabilità tutto il consiglio comunale e, secondo noi, l’unico a dimostrare responsabilità in questo frangente è stato proprio il consigliere Castigliego"

Di:

Zapponeta – ”L’ultima nota diffusa sui social network dal Sindaco Riontino è la conferma che ormai siamo alla frutta. È palese lo stato di confusione che il Sindaco mostra nelle proprie scomposte asserzioni. Prima accusa il Commissario liquidatore del nostro Comune, il dott. Pasquale Rinaldi, di non aver adempiuto ai propri doveri e lo rimprovera per aver avvisato anche i consiglieri di minoranza di quello che sta accadendo a Palazzo di Città (come se nessuno dovesse sapere quello che sta succedendo e come se i consiglieri di minoranza espletassero il proprio mandato in un altro Comune). Poi accusa la minoranza di non fare niente per non essersi presentata all’ultimo consiglio comunale. Bene. Proviamo a fare un po’ di chiarezza. Il nostro “CARO” Sindaco afferma di aver messo a disposizione del dott. Rinaldi le somme dovute (cosa pubblicamente smentita e certificata con atti ufficiali dal pubblico funzionario che ha scritto al Ministero dell’Interno, alla Prefettura e alla Corte dei conti) e, con altrettanta sfacciataggine, sostiene di aver messo a disposizione dello stesso i suoli di proprietà del Comune. È evidente che Giovanni Riontino viva una storia amministrativa alquanto confusa e disordinata. L’esempio lampante lo ritroviamo nella gestione del suolo dell’ex deposito Comunale.

Tale suolo, infatti, è stato messo a disposizione dell ‘ OSL come da lui dichiarato dal recente comunicato, ma in realtà smentito dalla nota dello stesso dottor Rinaldi ( come da lettera allegata). Con un’altro deliberato invece il ” CARO ” sindaco, impegna lo stesso suolo per la realizzazione dell’impianto di compostaggio. Sempre lo stesso suolo viene inserito come quota capitale del comune di zapponeta per l’ingresso nella società in House dell’ASE di Manfredonia ( giusto allegato ). Come è evidente, invece, l’opposizione al contrario di Giovanni Riontino è abituata a parlare di cose concrete e cioè con atti ufficiali alla mano. Sono chiare, quindi, le lamentele da parte del sindaco a tenere nascosto all’opposizione e soprattutto ai cittadini quella che è la sacrosanta verità è cioè questa amministrazione è inadempiente sotto tutti i punti di vista. Mettetevi d’accordo, QUESTO SUOLO A COSA DEVE SERVIRE?

Per pagare i debiti del dissesto e di conseguenza cederlo alla ‘ OSL, come centro di compostaggio o come quota capitale per entrare nella società DELL’ASE? Il “CARO” Sindaco dovrebbe far capire alla cittadinanza e agli organi competenti cosa ha intenzione di fare di questo suolo! Non può continuare imperterrito nel gioco delle “tre carte”. Quanto alle attività dell’opposizione, rimanendo in tema di compostaggio, possiamo solo dire,che anche grazie alla attività vigile dei consiglieri di minoranza e ai partiti di opposizione si è impedita l’approvazione del progetto che prevedeva in maniera vergognosa l’installazione dell’impianto nel centro abitato. Siamo svegli e lo saremo sempre ogni volta che si tenta di prendere in giro i cittadini di Zapponeta e ogni qualvolta ci si imbatte in atti spericolati e spregiudicati come sta accadendo sin dal giorno del vostro insediamento.

Per quanto riguarda il Consiglio comunale, invece, per l’ennesima volta ci troviamo davanti a dei “turisti” della democrazia, visto anche l’ultimo consiglio comunale svoltosi giorno 28 di agosto dove non si perdono le occasioni per denigrare ancora una volta la figura importante del COMMISSARIO LIQUIDATORE. Invece in occasione del consiglio comunale indetto per il giorno 10 luglio scorso per l’approvazione del bilancio indetto alle ore 17 , eravamo puntualmente presenti in aula consiliare e tutti hanno constatato la nostra presenza fino alle ore 18 circa. Evidentemente il Sindaco e i suoi assessori erano occupati a contattare il vero e proprio assente, ovvero il consigliere con delega al Bilancio Luciano Castigliego che, conoscendo meglio la materia e forse avvertendo puzza di bruciato, ha preferito non presentarsi.

E visto come sono andate le cose, con il dottor Rinaldi che in maniera forte e decisa ammonisce i nostri amministratori, dobbiamo prendere atto che il consigliere Castigliego deve aver visto giusto e ch in maniera incomprensibile si è presentato all’ultimo bilancio, forse messo sotto pressione dagli amici amministratori, ma che in cuor suo sa benissimo le innumerevoli magagne che presenta l’approvazione di quest’ultimo bilancio. E, poi, chi dice che il consigliere Castigliego in quella occasione ( consiglio comunale del 10 luglio scorso )non fosse già d’accordo con noi sul da farsi?

Il Sindaco Riontino chiama sempre ad atti di responsabilità tutto il consiglio comunale e, secondo noi, l’unico a dimostrare responsabilità in questo frangente è stato proprio il consigliere Castigliego che, non presentandosi, ha evitato di prendere parte all’approvazione di quello scempio, mentre il sindaco ed i suoi assessori imperterriti non hanno preso neanche in considerazione l’assenza importante del delegato nonché relatore del bilancio, mostrando di fatto come al solito arroganza e soprattutto prepotenza. Possiamo, infine, affermare con certezza che l’Amministrazione Riontino rimarrà nella storia di questa piccola cittadina. Per la prima volta, infatti, il nostro Comune viene commissariato per inadempienze (e cioè per incapacità amministrativa) con ben due commissari ad acta, prima con la nomina del dott. Longo e poi, più di recente, con la nomina del dottor Balducci, in quanto ancora una volta inadempienti in termini di bilancio.

(comunicato stampa a nome dei consiglieri di minoranza Matteo Scommegna ed Eleonora Merlicco del comune di Zapponeta)



Vota questo articolo:
6

Commenti

  • Iniziamo a vedere degli atti ufficiali dove smentiscono le dichiarazioni del Sindaco , si vedono un bel po di istituzioni interessate che sono stati interpellate . Allora tutte le bla bla bla dei comunicati del Sindaco sono solo parole scritte per consumare inchiostro . Speriamo che tutti questi enti interessati diranno la loro

  • Ma lo sciogliessero quel comune x quei pochi residenti non serve il comune passassero sotto il comune di Manfredonia che forse se la passano meglio

  • Caro Sindaco perchè NON spieghi le mancate approvazioni dei documenti principali ( consutivi e bilanci di previsione) del Comune nei termini di legge? Forse eri impegnato al trove?
    Dove sono i fondi neccesari per ripianare il dissesto richiesti dal commissario? Come mai il Comune fa ricorso all’anticipazione della Banca? (hai già depauperato i fondi del Comune?).
    Dove sono i dipendenti del comune di zapponeta? (forse a Stornara)……, disabitato in questo mese.
    Invece di criticare perchè NON risolvi i problemi di Zapponeta? (dipendenti, bilanci, dissesto lavori pubblici… mercato settimanale…etc..)

  • Giusto in consiglio Comunale il Sindaco ha dichiarato che come è messo il comune di Zapponeta conviene consegnare le chiavi , ed essere accorpati al Comune di Manfredonia . Dichiarazione azzeccata , a questo punto ,Sindaco fatti invitare alla Processione di Manfredonia oggi , così facciamo già l’ accorpamento , poi durante la processione gli dai dei consigli porta le tue foto del lungo… ebasta fagli vedere il TUO lungomare di Zapponeta non quello di manfredonia che non ha senso che guarda il mare ( come il lungomare deve guardare per forza il mare), poi visto che ti trovi consigli un bel posto per il compostaggio magari al centro tra via scaloria e via tribuna così la gente porta l umido direttamente in discarica come vuoi ,anzi volevi, fare a Zapponeta . Dichiarazione del Sindaco sulla Gazzetta del Mezzogiorno ” IL MIO NOSTRO COMPOST SARA’ INODORE “. Non ci sono parole, stendiamo un velo pietoso.


  • verita

    alla mia persona interessa solo un argomento gli euro dove sono andati a finire..GIUSTIZIA..per i ZAPPONETANI…con tante accuse entrambi tendono a coprirsi e perdere tempo….


  • per verità

    Giusto verità, invece di scaricare le responsabilità all’attuale sindaco che si è ritrovato a gestire un comune in dissesto perchè non si guarda chi sono stati gli ateficvi del dissesto? Tutto il paese sa e tutti sappiamo come sono andate le cose, quindi mi dispiace ma la colpa è nostra! perchè sappiamo e facciamo finta di non sapere e vedere……..”facciamo come i pentiti che dicono solo le cose che vogliono dire e non la verità”…….quindi la colpa e responsabilità è nostra e non degli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi