ManfredoniaZapponeta
Dopo che lo stesso aveva ricevuto l'ordine di rimuovere la propria bancarella sita all'ingresso del paese

Zapponeta, ambulante aggredisce Maresciallo dei CC. Inseguimento, fermato il figlio

L'uomo già in passato si era autore, con la moglie, di un'aggressione ai danni del primo cittadino di Zapponeta

Di:

Zapponeta/Manfredonia – UN Maresciallo in servizio presso la Stazione dei Carabinieri di Zapponeta è stato aggredito stamani da un venditore ambulante, dopo che lo stesso aveva ricevuto l’ordine di rimuovere la propria bancarella sita all’ingresso del paese. Lo si apprende da raccolta dati. L’uomo già in passato si era autore, con la moglie, di un’aggressione ai danni del primo cittadino di Zapponeta. I fatti risalgono al giugno 2015. La coppia di ambulanti era stata arrestata dai Carabinieri con l’accusa di aver tentato di ottenere con minacce un’autorizzazione per commercializzare prodotti ortofrutticoli. Da raccolta dati, i coniugi sarebbero entrati nella sede del Comune urlando e anche minacciando di morte il sindaco e alcuni assessori impegnati in una seduta di Giunta. Chiara la richiesta degli ambulanti: l’autorizzazione per la commercializzazione dei prodotti. In seguito l’arrivo dei carabinieri e l’arresto della coppia con l’accusa di tentata estorsione. La coppia è stata in seguito oggetto di un processo per direttissima. Ai coniugi è stato imposto il divieto di avvicinamento al Sindaco, alla Giunta e alle loro proprietà e sedi di lavoro.

Stamani, 30 agosto 2015, l’uomo avrebbe aggredito di spalle con un pugno un maresciallo dei carabinieri. In seguito la fuga con il figlio a bordo di un mezzo. I carabinieri avrebbero fermato solo il figlio dell’ambulante. “Esprimo profondo rammarico per quanto accaduto – dice a Statoquotidiano il sindaco di Zapponeta Giovanni Riontino – confido nel lavoro delle forze dell’ordine proteso a ripristinare un clima di serenità nella nostra città, teatro inedito di una violenza fuori luogo e gratuita”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • Luca

    Sicuramente questo tizio ora verrà messo per qualche anno in carcere e gli passerà la voglia di fare queste cose, a dimenticato che stiamo in Italia quindi tra qualche mese quando si renderà autore di un altro gesto del genere, tranquilli che è certo che accadrà ritroveremo come massima punizione un articolo a punirlo senza foto e nome di questo delinquente.


  • giustizia

    Ma uno per andare in carcere cosa deve fare ?? Boh


  • pasquale

    Andiamo.a caccia.dei.delinquenti si rubano macchine negli appartamenti negli arenili insomma c’è ina delinquenza non indifferente, recrimino il diritto al lavoro cercando di essere più. Elastici nell’applicazione delle leggi
    Insomma in tutti i paesi turistici ci sono bancarelle gestite per lo più da extracomunitari, credo fermamente che questo tizio recrimina il diritto al lavoro. Non giustifico la sua reazione!a facciamolo lavorare. LE BANCARELLE STANNO IN TUTTI I PAESI TURISTICI, SE SONO IN REGOLA?HI HI HI IL TIZIO rubricato paga semplicemente la poca elasticità nell’applicazione della legge.

  • in data 24 agosto scrivevo:
    Gentilissimo sindaco ,
    con la presente sono a ricordarti,
    un detto zapponetano: “fruscio di scopa nuova”.
    che significa che la scopa nuova, pulisce solo all’inizio.
    stavo leggendo il grido di aiuto di Jonatan,
    https://www.facebook.com/jonny1991/posts/10204555322313557?pnref=story
    devo dire che quando ho costituito il gruppo “zapponeta prima di Tutto”,
    non intendevo “ordinanze contro” gruppi di persone di zapponeta.
    ogni giorno a tutte le ore, vedo ambulanti (abusivi e non) in Piazza Salvo d’acquisto, e in tutte le vie cittadine, che vendono ogni genere di merce (il camion dei gelati, l’uva, le pesche, la frutta secca, fichi d’india, papillon, materassi, mola forbici, ecc ecc)
    io personalmente penso che tutti devo sopravvivere,
    ma permettimi di dirti che un certo accanimento contro questa gente con le ordinanze c’è stato.
    le ordinanze se ci sono vanno rispettate!
    pertanto alla luce di questo,
    ti chiedo di rivedere un po le ordinanze ambulanti autorizzati, per permettere a tutti di sopravvivere.
    grazie.

    https://www.facebook.com/fabiozapp/posts/10207449522417255?pnref=story


  • x pasquale

    Quindi se uno vuole lavorare in modo illecito, deve lavorare lo stesso ? E se qualcuno si permette di contestare, è giusto tirare pugni in faccia a chiunque ? E addirittura ad un Maresciallo dei Carabinieri in divisa ? No… giusto per capire, così magari la gente si orienta….


  • Luca

    Complimenti a Pasquale. Siamo tornati indietro di 1000 anni.


  • pasquale

    Ho detto che non giustifico il comportamento o la reazione del tizio,ma semplicemente di far lavorare la gente come succede in tutti i paesi turistici, ovviamente sta ai politici rivedere le ordinanze bisogna essere più. Elastici. Ad esempio: Tempo fa fu emanata un ordinanza che vietava le persone di balneare sui pennelli a mare vi invito a controllare quanta gente si mette comodamente sui pennelli per tanto sono dell’avviso che bisogna essere più. Elastici. Saluto ✋ tutti i miei compaesani

  • no diamo sempre la colpa ai delinquenti. avvolte i cc si accaniscono nei confronti di tanta gente e pur di toglirseli dalle p… sono l’oro stessi che ti creano problemi, il gesto e sicuramente da condannare, ma vi chiedete cosa a spinto questo sig…a reagire in questo modo ? tanti di l’oro abbusano della divisa che indossano anche nel fare apprezzamenti a donne sposate e poi scrivono cose no veritiere ve lo dico per esperienza.

  • Ma hai preso un colpo di sole oppure pensi davvero le cose che hai detto. È bene che ti prendi un periodo di riposo.


  • viva L'Italia

    È grazie a questi soggetti come sto Michele se in Italia siamo ridotti così. .. Meno male che esiste ancora gente normale a differenza di questi soggetti

  • forse mi sono mal spiegato, ma un po di uomini delle forze dell’ordine in italia usa fare cio che o detto. non o mica detto il marasciallo di zapponeta, se mi avete far inteso chiedo scusa.


  • Un cittadino

    Per Michele.
    Se molti nel suo Comune la pensano come lei vuol dire che per voi di Zapponeta non c’è nessuna speranza. Se nei CC c’è qualche “mela marcia” abbia il coraggio e le p**** di denunciare i fatti o, in caso contrario, abbia la compiacenza di tacere…….


  • verita

    evidentemente non conosciamo le leggi sulla vendita al dettaglio ….o ..vendita itinerante…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi