Cronaca
Fonte ANSA

Legale Sabrina,come verdetto primo grado

"Il faldone va analizzato attentamente e non possiamo avventurarci in giudizi affrettati"

Di:

(ANSA)- TARANTO, 30 AGO – “Da una prima lettura le motivazioni mi sembrano una apoteosi del verdetto di primo grado con la sostanziale conferma a tutto tondo dell’impianto di quella sentenza, in cui si riaffermano le argomentazioni giuridiche e fattuali e ci si dilunga sulla cronaca processuale. Ma il faldone va analizzato attentamente e non possiamo avventurarci in giudizi affrettati”. Così l’avv. Nicola Marseglia,che difende Sabrina Misseri (condannata all’ergastolo, al pari di sua madre Cosima Serrano) assieme al collega Franco Coppi, commenta le motivazioni della sentenza d’appello depositate ieri- del processo per l’omicidio di Sarah Scazzi,la 15enne di Avetrana uccisa e gettata in un pozzo il 26/8/2010.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati