FoggiaStato news
Rispetto dei diritti, alloggi, contratti di lavoro, alcune delle richieste

Foggia, braccianti stranieri in piazza con Campagne in Lotta

La manifestazione ha preso le mosse dall'incontro che si è tenuto in giornata a Roma, presso il Ministero dell'Interno

Di:

Foggia – Un corteo ha attraversato questa mattina le vie del capoluogo dauno. Ha visto protagonista la rete “Campagne in Lotta” – che sostiene lavoratori prevalentemente stranieri del settore agro-industriale – per lanciare un segnale forte, in particolare al Ministero dell’Interno, al fine di ottenere “ciò che chiede da tempo, soprattutto alla luce degli ultimi sviluppi nella Piana di Gioia Tauro” e costruire “un percorso di lotta il più ampio ed inclusivo possibile riguardo ai temi della mobilità e dello sfruttamento”. Dunque rispetto dei diritti dei lavoratori nelle campagne, alloggi, contratti di lavoro, modifiche strutturali all’intero sistema del lavoro nella provincia di Foggia, in particolare in riferimento alla drammatica situazione dei ghetti.

La manifestazione ha preso le mosse dall’incontro che si è tenuto in giornata a Roma, presso il Ministero dell’Interno, tra le istituzioni rappresentate dal Capo di Gabinetto Mario Morcone, il capo del dipartimento Libertà Civili e Immigrazione, Gerarda Pantalone, il commissario Iolanda Rolli, e i lavoratori-lavoratrici delle campagne.

Incontro “strappato”, si legge nel comunicato, “dopo il presidio davanti alla Prefettura di Foggia durante la visita di Minniti” del 10 agosto scorso.

fotogallery enzo maizzi

redazione stato quotidiano.it

Foggia, braccianti stranieri in piazza con Campagne in Lotta ultima modifica: 2017-08-30T17:13:33+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi