CronacaSan Severo
Nota di PRC Torremaggiore De Cesare Michelangelo Fulvio

“Torremaggiore è sporca. Tornare al pubblico”

"Come Cittadini che hanno vista FALLITA la privatizzazione della gestione della nettezza urbana dobbiamo batterci per la nascita di una Azienda Pubblica che gestisca quel Servizio"


Di:

Torremaggiore, 30 agosto 2017. ”Fino ai primi mesi del 1996 a Torremaggiore la raccolta della nettezza urbana era svolta dal Comune. I cassonetti venivano svuotati regolarmente, le strade cittadine venivano pulite con regolarità dagli spazzini con scopa e carrello. Le aree verdi cittadine non erano curate bene ma almeno non si permetteva all’erba di crescere troppo, la Pineta e la Villa comunale erano ben tenute. C’erano i cassonetti per la raccolta della plastica, del vetro e dei metalli.

Sino ad allora Torremaggiore poteva considerarsi un Comune fondamentalmente pulito. Ma gli anni Novanta erano quelli della “moda” del privato e imperversavano gli slogan:” Meno Stato e più privato”, “Privato è bello” e c’era la falsa convinzione che con il privato i servizi sarebbero costati di meno e svolti meglio. L’Amministrazione di allora ha attuato la privatizzazione appaltando il servizio ai privati. Da subito le ditte “vincitrici” non hanno mai rispettato i termini del Capitolato d’Appalto firmato col Comune,infatti sulla carta c’erano Servizi che non venivano svolti e chi doveva controllare non vedeva, non sentiva e non parlava. I netturbini in servizio nella pulizia delle strade diminuivano (sino a quasi sparire oggi) mentre crescevano i disservizi e ogni anno, da allora, SONO AUMENTATE LE TASSE pagate dai Cittadini. La Pineta non è stata più curata e la Villa comunale, dopo essere stata chiusa anni per ristrutturazione (pagata con cifre astronomiche) oggi è sì stata riaperta, ma ha perso gran parte delle ricchezze floristiche che aveva. In questi ultimi anni il Comune, obbligato dalle leggi regionali, ha fatto partire la raccolta differenziata dei rifiuti arrivando, da pochi mesi, al “porta a porta” generalizzato.

Oggi, l’Amministrazione Monteleone, ha fallito nella tanto decantata (in campagna elettorale) pulizia della Città, tanto è vero che essa è arrivata ad un punto di degrado e sporcizia che Torremaggiore non ha mai vissuto in tutta la sua storia. La raccolta differenziata non può considerarsi tale, visto che tutti i rifiuti vengono messi in buste di plastica non biodegradabile e i Mezzi addetti alla raccolta del “porta a porta” molte volte non differenziano i vari rifiuti mescolandoli con quelli indifferenziati. Dopo pochi giorni dell’avvio, l’Amministrazione ha fatto sapere che si era raggiunto il 50% della raccolta differenziata ma è veramente differenziata? A questo punto chiediamo: il Comune di Torremaggiore conosce la tracciabilità del percorso dei rifiuti? e se la conosce perché non la rende pubblica?. Le norme europee impongono a chi appalta il servizio di raccolta differenziata di controllare tutto il percorso dalla raccolta allo smaltimento e di renderlo trasparente. Il verde cittadino e la Pineta hanno raggiunto un degrado impossibile e quando si decidono a tagliare l’erba, tipo foresta incolta, triturano anche le numerose buste di plastica con l’immondizia così oggi il “verde cittadino” è ridotto a “verde spazzatura”.

Come Cittadini che hanno a cuore l’efficienza del servizio di nettezza urbana chiediamo che venga pubblicamente esplicitato COME E DOVE vengono SMALTITI I RIFIUTI RACCOLTI nel CENTRO URBANO di TORREMAGGIORE.

Come Cittadini che hanno vista FALLITA la privatizzazione della gestione della nettezza urbana dobbiamo batterci per la nascita di una Azienda Pubblica che gestisca quel Servizio. Le leggi dello Stato permettono ai Comuni di costituire Aziende Speciali per alcuni Servizi che non vengono svolti diligentemente dai Privati. Con la certezza che detta Azienda costerebbe di meno al Comune e farebbe risparmiare ai Cittadini sulla relativa tassa perché la RACCOLTA DIFFERENZIATA E’ UNA RISORSA che può portare ingenti benefici economici….SE FATTA BENE”.

Agosto 2017
PRC Torremaggiore
De Cesare Michelangelo Fulvio

“Torremaggiore è sporca. Tornare al pubblico” ultima modifica: 2017-08-30T15:38:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi