FoggiaManfredoniaStato prima
"Io dovevo fare il parlamentare? Oggi sono capogruppo pd in Regione"

Campo “Riccardi all’ASI orgoglio per la città. Bordo? Ricandidabile”

"Se ci sono altre proposte per le elezioni politiche, eventualmente, il partito le potrà scegliere con primarie"


Di:

Foggia, 30 settembre 2017. Paolo Campo, sindaco di Manfredonia per due mandati prima di Angelo Riccardi, ex segretario del Pd, oggi capogruppo del partito in consiglio regionale, smentisce decisamente la voce secondo la quale l’attuale presidente Asi fosse in realtà destinato al Parlamento: “Ma insomma, è possibile che quando si trova una convergenza su un nome si deve dire, per forza, che si fa il gioco delle tre carte? Sono 25 anni che va avanti questa storiella”. Cioè che non è vero il cambio di incarico, né in realtà né in prospettiva, il punto è la sinergia. “Poteva diventare presidente anche qualcuno di Foggia o San Severo, in Parlamento c’è Michele Bordo che sta facendo un ottimo lavoro, ed è naturalmente ricandidabile. Se ci sono altre proposte per le elezioni politiche, eventualmente, il partito le potrà scegliere con primarie”.

Lei non pensa al Parlamento?
Io dovevo fare il parlamentare? Oggi sono capogruppo pd in Regione, un’attività che mi impegna molto tra quattro commissioni.

Ma si può essere sindaco e presidente Asi come Riccardi?
Certo, Angelo sarà molto impegnato, sottrarrà tempo alla vita provata ma è abituato a lavorare. La sua nomina è una cosa utile per la città, aggancia un processo definito nel patto per il sud. Il sindaco ha capacità di relazione, consapevolezza dei processi, ricopre un ruolo di garanzia per tutti, non è certo l’ultimo arrivato. Saprà lavorare, si è creata questa possibilità, è un motivo di orgoglio per Manfredonia. Mi fido di lui.

Tra i commenti sul sito di Stato Quotidiano, quelli più frequenti dopo la nomina di Riccardi, c’è una critica che ritorna puntualmente: “Il Comune ha problemi di cassa come rilevato dalla Corte dei Conti…”. Lei cosa ne pensa?
Questa dei conti è una “drammatizzazione” dell’opposizione. Sono poche le risorse e molti i servizi cui far fronte. Non è che il sindaco debba occuparsi sempre dei conti, per questo abbiamo un assessore al bilancio, Rinaldi, che è molto attento. Cosa non va? Nelle inchieste giornalistiche dovreste domandarvi quante risorse in meno sono stare trasferite ai Comuni in questi quindici anni di fronte a servizi già intrapresi.

Per esempio?
Non avevamo un convenzione per il verde, il servizio mensa nelle scuole, il servizio domiciliare integrato, gli asili nido li abbiamo recuperati. Per l’autobus che va ad Ippocampo, servizio per cui ci siamo attrezzati, in comune siamo stati assediati dai cittadini.

Parla da sindaco…
Lo sono stato per dieci anni, fare il sindaco a Manfredonia è cosa per cui ricevere una medaglia con questa crisi economica.

Il presidente di Confindustria Rotice è stato nominato da Riccardi nel consiglio dell’autorità portuale. Come valuta questa scelta?
Rotice deve ancora arrivare, in ogni caso spettava al sindaco la nomina e Angelo ha fatto benissimo, servivano requisiti specifici, dalla laurea alle specializzazioni.

Siete ancora “orlandiani” dopo le primarie a Manfredonia?
Questo è un equivoco fastidioso. Qui si tratta di far rivivere una comunità, i circoli da rianimare, il protagonismo della segreteria provinciale va preso con estrema serietà, ne rivendico il ruolo e l’autorevolezza. Bisognava presentare una candidatura entro lunedì e noi con larga condivisione abbiamo scelto una persona che non è una delega a Tizio o Caio, non è il guardaspalle di nessuno. Vengo dal Pci, penso che Lia Azzarone abbia capacità, attaccamento, visione di fronte alle sfide. Altrove si ammazzano in tutti modi, invece noi abbiamo raggiunto una larga condivisione.

Non sarà unitario il congresso, a quanto pare.
Non lo so, esistono le strutture democratiche per andare a votare, saranno gli iscritti a deciderlo, persone in carne e non ologrammi.

Quindi non siete più orlandiani ma più vicini a Emiliano
Il congresso provinciale non c’entra con le primarie. Noi non possiamo legarci alle contingenze correntizie quando scegliamo il segretario, il tema non è Orlando o Emiliano, il capo del partito si preoccupa delle questioni provinciali. Rivendico l’originalità e l’autonomia della segreteria di Foggia.

(A cura di Paola Lucino, Foggia 30.09.2017)

Campo “Riccardi all’ASI orgoglio per la città. Bordo? Ricandidabile” ultima modifica: 2017-09-30T12:15:42+00:00 da Paola Lucino



Vota questo articolo:
32

Commenti


  • Silvio

    Che coraggio barbaro…Bordo stà lavoranro bene?a mettersi ….má come cacchio parli?E tù in regione che fai?Non sprechi una parola per ospedale…se affonderá la barca arriverá il giorno che starete tutti male…


  • Franco


  • sipontino deluso

    Ed ecco i massimi sacerdoti della spesa pubblica sipontina!
    I profeti dell’aria fritta, i geni dei patti d’area e delle opere pubbliche!!
    Andate a zappare la terra elimina un pò di pancetta e tonifica la mente.


  • ilproletario

    A Foggia lo chiamano “”Il Fattore M”” cioè “M” come Manfredonia, presente nel PD in ogni carica importante del Partito. E’ ormai pacifico che, in caso di elezioni interne al Partito nell’ambito provinciale, da Manfredonia arrivano in masso gli iscritti a votare il “Fattore M””. Lo stesso è avvenuto nella Associazione degli Industriali “Fattore M” appunto.
    Negli altri partiti dell’opposizione, più cattivi, lo chiamano “L’Orda dei Barbari””


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Vitalizi assicurati dalla regione e liquidazione assicurata e bravi a questi ex giovanottoni che hanno saputo tenere a bada decine di migliaia di balocchi!
    Uno sfascio totale in tutti i settori e ora i balocchi scoprono di essere divenuti ciuchi!


  • Michele

    Il gioco delle tre carte: Riccardi, Bordo e Campo
    https://www.youtube.com/watch?v=KwqnOT7TO8s


  • C'era una volta Manfredonia.

    Ormai sono dei fantasmi della politica, sono finiti politicamente.
    Poichè vivono circondati da sciuscià, non sono in contatto con la carne viva del popolo, credono che noi ci fidiamo anche di loro. Il tempo sarà il miglior giustiziere. Hanno ridotto Manfredonia che prima di loro era una vanto in uno squallido deserto di cemento e brutture dove non si nasce più. Si non si può neanche nascere! I figli dei sipontini possono nascere altrove ma non a Manfredonia, ma a questo punto nascere a Foggia piuttosto che a San Severo, Cerignola, San Giovanni non può che essere un vanto poichè Manfredonia è diventato un agglomerato degradato e squallido.


  • Scacco matto al re! Bravi Paolo e Michele!

    Suvvia Paolo, ormai lo hanno capito tutti che tu e Michele ve lo siete “mangiati” ad Angelo. Sapevate che Angelo moriva dalla voglia di poter disporre al piu’ presto di una immunita’ che solo il Parlamento gli avrebbe potuto garantire e pur di fargli cambiare idea, gli avete proposto di tutto. Prima la Vicepresidenza della provincia, adesso la Presidenza dell’Asi. Quest’ultima pur sapendo che egli sarebbe stato incompatibile. Ma tanto a voi che interessa. Quando e se Angelo dovesse essere dichiarato incompatibile, sara’ troppo tardi per lui per proporre la sua candidatura alla Camera. Diciamo la verita’, tu e Michele siete stati due furbacchiotti. Bravi! Ve ne do merito. Adesso pero’ preparatevi ad assumervi le responsabilità per la imminente “caduta” dell’amministrazione comunale. Anche se pure per questo ci sarebbe da evidenziare come per voi sarebbe meglio cosi’. E già! Meglio poter addebitare la fine di questa amministrazione alla sfiducia ricevuta da parte di altri tre consiglieri comunali che ad un commissariamento da parte della Corte dei Conti con responsabilità che investirebbero, persino te che del nostro Comune sei stato il sindaco per 10 lunghi anni e lo stesso Bordo anche se solo incidentalmente. Bravi. Bravi. Siete proprio due furbetti. Ma se questo e’ il prezzo che bisogna pagare per liberare la citta’ dalle grinfie di Riccardi & Co., allora speriamo che questa “sfiducia” arrivi al piu’ presto, possibilmente al primo Consiglio comunale utile. Ovviamente in questo senso non ci resta che confidare in Dambrosio, Salvemini e Balzano. Speriamo bene. Ciao furbacchiotti!!!


  • Gildo

    Aooo a frustrati nu ve resta che martellarvi i coioni.


  • Michelantonio

    Non vi preoccupate!!
    Le prossime ELEZIONI uscirete tutti e TRE, ma dalla porta del …..


  • pannolone

    Analizzate gli sgurardi della foto e noterete quello ilare a dx (Paolo) e quello forzato e di circostanza a sx (Angelo).


  • Giorgio

    Ha ragione Gildo, i maggiordomi dei due faccioni politici a chi aspettano ad auto fragellarsi lo scroto visto che tra poco rimarrano disoccupati come i loro superiori diretti.


  • IL GIULLARE SIPONTINO

    CHE SIMPATICI!!! E QUAND SIET BERFATT E SIMPATICI!!! AHAHAHAHAHAHAHAH

    CHE VUAGNUN D’OR!!!!!

    BELL ASSEJE!!

    AHAHAHAHAHAHAH


  • Lettore curioso

    Da un’accurata analisi espletata con l’ausilio di un programma della C.I.A. emerge che dagli sguardi dei due personaggi non c’è dialogo ma solo sopportazione forzata.


  • michelangelo

    Paolo ma con quale coraggio vai in giri a dire queste ridicole argomentazioni….ormai siete quasi disgustosi


  • ORZOWAI

    I P O C R I T A ……………L’orgoglio lo potete portare a casa vostra …….alla citta’non servono i vostri impegni. Se credete di essere indispensabili, andate ad assistere anziani in una casa di cura o famiglie disagiate……vediamo quanto valete…. I P O C R I T I…


  • @C'era una volta Manfredonia

    @C’era una volta Manfredonia : siamo il meglio della Capitanata, lo dicono tutti della Capitanata, abbiamo i problemi come tutti i Comuni Italiani, fai una cosa se disprezzi tanto la nostra citta’ vai a vivere a Cerignola,San Severo o Rocchetta Sant’Antonio basta che vai via !

  • SCIAGURATI A DIR POCO…..VERGOGNATEVI !!!!!!!!


  • UN CITTADINO ATTENTO

    Vorrei chiedere delle precisazioni al prof Magno, a quelli del Mov 5 Stelle e agli altri consiglieri comunali di opposizione.
    Mi risulta che nel piano di rientro presentato dal nostro Sindaco alla Corte dei Conti NON ci sia, tra gli interventi assunti e quelli in programma, la risoluzione di tutti i contratti in essere dei collaboratori assunti a tempo determinato e posti alla dirette dipendenze del sindaco o di altri (c.d. UFFICI DI STAFF).
    Per questi collaboratori sembra che si sia provveduto solo ad una semplice riduzione del monte orario e delle loro retribuzioni. Se ciò corrispondesse al vero chiedo al prof Magno, a quelli del Mov 5 Stelle e a tutti gli altri di attivarsi per comprendere come mai appunto vi sia stata solo una riduzione delle ore di lavoro dei collaboratori assunti presso l’Ufficio di Staff del Sindaco con contratto a tempo determinato e non la RISOLUZIONE del loro rapporto di lavoro considerato che l’art. 90 del TUEL espressamente esclude ogni possibilità per un Ente dissestato o strutturalmente deficitario di assumere o mantenere assunti negli Uffici di Staff collaboratori a tempo determinato. Almeno così mi hanno spiegato.
    POTRESTE EVENTUALMENTE CHIEDERE UN PARERE SU QUESTA QUESTIONE AL SEGRETARIO GENERALE E/O ALLA CORTE DEI CONTI O AL PREFETTO. GRAZIE.
    Un cittadino curioso e attento.


  • Mah

    Ci vuole coraggio a dire che il dissesto del comune sia una drammatizzazione dell’opposizione.
    ma senza la politica, che cosa riuscirebbero a fare !?


  • Antonio Facone

    Come ?! Come?!
    Il nostro Sindaco ha ancora alle sue dipendenze un Ufficio di Staff nonostante la grave situazione debitoria in cui versa il nostro Comune?!

    Ma è scandaloso! Spero non sia vero.

    E l’opposizione non fa e non dice niente a riguardo?!?!?!
    Roba da non crederci!

    Le sezioni regionali di controllo della Corte dei Conti sono sempre state molto chiare in tal senso. Hanno sempre affermato ogni tipo di preclusione ad acquisire personale esterno di cui all’art. 90, comma 1, TUEL, “come esigenza di non gravare ulteriormente la situazione debitoria dell’ente con spese per definizione non obbligatorie “(!!!)

    Spero che l’opposizione si svegli e chieda l’immediata risoluzione di tutti i contratti a tempo determinato dei collaboratori dell’Ufficio di Staff del Sindaco ed informi chi di dovere nel caso la richiesta non dovesse avere seguito.


  • C'era una volta Manfredonia

    Pure lo staff? Una volta i sindaci scopavano il cortile del municipio quando le risorse scarseggiavano!! Che c’entra li staff? Al limite basta un portavoce!!


  • Ex elettore Magno

    Facone vai defecare.


  • Indignato dalla politica

    Un appello al movimento 5 stelle, vigilate sul rinnovo della consulenza esterna all’ASE del Dott. Gelsomino (cinquantamila all’anno), padre del Consigliere Comunale con delega alle partecipate!!! Qui c’è qualcosa ….Vigilate è denunc..


  • Schifato

    Risoluzione immediata del contratto di consulenza esterna all’ASE del padre del Consigliere Comunale!!!! La Corte dei Conti è stata chiara. Gli organi competenti intervengano subito, la scadenza è vicina!!!


  • cittadino

    Quanto più si scava più m..da secca esce…
    Si sono venduti tutti i gioielli. A prposito di vendita l’ex mercato coperto, venduto alla MD, ultimamente quasi del tutto ristrutturato, è stato liquidato al comune o ha dato, come in precedenza, ulteriori proroghe alle scadenze convenute contrattualmente nel contratto di vendita ? Sarebbe il colmo….. se nella situazione in cui versano le casse comunali non si sia provveduto alla riscossione, mentre il fabbricato è stato ristrutturato.


  • Giorgio

    Giusto CITTADINO oltre ad essere -sei anche una m..da secca. Insomma una m..da secca -.


  • ITALO MAGNO

    CARO ANTONIO FALCONE, INTERVENGO SOLO PER DARTI UN’INFORMAZIONE. IO HO PORTATO IN CONSIGLIO COMUNALE LA QUESTIONE SCANDALORA DELLO STAFF DEL SINDACO, SPECIE IN UN MOMENTO COME QUELLO CHE STA ATTRAVERSANDO IL COMUNE. MI E’ STATO RISPOSTO PICCHE, PERCIò HO ELEVATO RILIEVO PRESSO LA PROCURA DELLA CORTE DEI CONTI DI BARI, PER SOSPETTO DANNO ERARIALE. ITALO MAGNO


  • cittadino

    A riscontro Giorgio oh Giorgio…. Quando si parla di me…da esci a galla come il suo sinonimo maschile, detto propriamente st…zo.


  • Antonio Facone

    Bravissimo Italo Magno! Fatto bene!
    Grazie per quello che stai facendo per la nostra città e non avere paura di niente. Tieni duro, tanto a metà dicembre vanno tutti a casa, e non per la sfiducia dei consiglieri di maggioranza…


  • cittadino

    …… Circondariale, più consona per certuni. —


  • Gregorio

    Tutti a casa! Ci state rovinando la vita con i debiti, le tasse altissime e la sporcizia!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This