CulturaFoggia

Foggia, l’Università ricorda il Maestro Dario Damato


Di:

leonardocendamo.photoshelter.com

Foggia – AL termine della bella cerimonia dell’inaugurazione della nuova Casa dello Studente, dedicata dall’Università di Foggia e dal suo Rettore Volpe al diritto allo studio quale arma fondamentale per la legalità, alla quale ha poi fatto seguito il Convegno “Bene confiscato alla mafia, bene comune” con la partecipazione di Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, è giunta la triste notizia della scomparsa del grande artista barlettano Dario Damato che aveva scelto la nostra città per le sue creazioni artistiche più importanti.

Nato a Barletta il 26.09.1937, Dario Damato, allievo di Filiberto Menna, è stato direttore dell’Accademia di Belle Arti dal 1980 al 1990, anni in cui creò anche il suo laboratorio d’arte nel quale ha formato tanti giovani artisti. Insignito di importanti premi nazionali e internazionali (tra cui quello conferito nel 1974 dalla Presidenza della Repubblica) è scomparso oggi all’età di 76 anni.

“La serenità di questa giornata, felice per la nostra Università e per la nostra città – ha dichiarato il Magnifico Rettore Volpe – è stata offuscata da questa terribile notizia. Conoscevo personalmente il Maestro Damato con il quale ho, in più occasioni, scambiato opinioni e pensieri non solo sul mondo dell’arte contemporanea ma sulla cultura in generale di cui il nostro tempo non è un attento custode. Il Maestro Damato aveva chiamato il suo laboratorio d’arte “Kantiere” come a sottolineare l’importanza del divenire e dell’innovatività nel mondo dell’arte e della conoscenza. Ho sempre molto apprezzato il suo costante desiderio di mettersi in gioco e di andare alla ricerca di sempre nuovi percorsi d’indagine avendo, per certi versi, il medesimo approccio che ha il ricercatore accademico nella sua costante tensione verso la verità. Era un’artista innovativo, sensibile e ispirato. La nostra Comunità saluta con particolare affetto il Maestro Damato che ha sempre dimostrato una particolare attenzione verso le attività e le vicende della nostra Università ed esprime tutto il proprio cordoglio ai familiari e agli allievi dell’artista”.

Redazione Stato

Foggia, l’Università ricorda il Maestro Dario Damato ultima modifica: 2013-10-30T23:24:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • avv. Gegè Gargiulo

    Da. Avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

    Sorprendente primato dell’avv. Eugenio Gargiulo: E’ il “legale” italiano più “cliccato” sul web nel 2013!

    Quale è l’avvocato più “digitato” su Google nell’anno solare appena trascorso? A sorpresa, il primato “virtuale” appartiene ad un giovane, apparentemente sconosciuto avvocato foggiano, tuttavia, già detentore del medesimo “titolo” nell’ultimo triennio .

    E’ davvero una curiosità nonché una notizia originale proveniente dall’ ”universo internettiano”: l’avvocato che ha ricevuto maggiori “contatti” sulle pagine web, nell’anno 2013, è stato, sorprendentemente, un legale pugliese, non tra i più noti alle cronache nazionali, tale Eugenio Gargiulo, da Foggia, i cui articoli di cronaca giudiziaria e commenti /suggerimenti in tema di giustizia e norme di legge, sono risultati i più “cliccati” dai “navigatori del web”.

    Il primato su “Internet” è stato decretato dal famoso motore di ricerca “Google”, secondo il quale nel 2013 la ricerca delle parole “ Eugenio Gargiulo” ha ,seppur di poco, prevalso sulla digitazione di nomi certamente più famosi e noti dell’avvocatura italiana, posizionandosi, addirittura, davanti a “mostri sacri del foro italiano”, del calibro di Carlo Taormina e Giulia Buongiorno, nonché all’ideatore di uno dei siti giuridici più cliccati sul web ( laleggepertutti.it) Angelo Greco..

    Il motore di ricerca, più importante e tecnologicamente più avanzato del web, ovvero “Google”, che gestisce attualmente oltre 150 milioni di ricerche al giorno, ha rilevato, in una delle proprie tante speciali graduatorie di settore, basate sulla valutazione degli incrementi annuali sugli accessi alle pagine ed ai contenuti della “rete” , che il giovane legale foggiano, con le sue 396.000 pagine web, “conquistate” in appena un anno di pubblicazioni su Internet, è risultato, nel 2013, l’avvocato italiano più “digitato ed apprezzato sulla rete”.
    L’avvocato Eugenio Gargiulo , che può contare sull’apporto mediatico di importanti testate editoriali nazionali, tra le quali spiccano “Oggi.it”, “statoquotidiano.it”, “overlex.com“, reportonline.it”, “ilcommercialistadifamiglia.it” , che operano tutte esclusivamente sul web, e che hanno puntualmente “messo on line” ,nell’annata 2013, tutti i contributi e commenti di cronaca giuridica “sfornati” dal legale foggiano,vanterebbe oltre 500.000 apparizioni su Internet, grazie al “tam-tam” ed ai “link- incrociati” tra le numerose testate giornalistiche italiane presenti in rete. .

    Il successo sul web dell’avvocato Gargiulo si deve certamente al tipo di temi giuridici trattati nei propri interventi dal legale foggiano, il quale ha mirato sempre all’esemplificazione degli argomenti di diritto proposti dalla cronaca quotidiana ,“traducendo” in termini più comuni e comprensibili a tutti il linguaggio spesso eccessivamente tecnico e “burocratico” parlato nei “palazzi di giustizia” italiani.

    Sulla scia di quanto “didatticamente” e con notevole merito effettuato da trasmissioni televisive di grande successo come, prima tra tutte, “Forum”( trasmessa da oltre quindici anni sulle reti Mediaset), ed animato dal medesimo spirito e intenzione di rendere “masticabile” il diritto al maggior numero di cittadini italiani-utenti del web, l’avv. Eugenio Gargiulo ha intrapreso, da oltre tre anni, l’avventura di “essere presente” su Internet , attraverso la trattazione e il commento personale dei più svariati argomenti dal risvolto giuridico/giudiziario, inclusi quei temi, in materia di norme di legge, con i maggiori riflessi e conseguenze nella vita pratica della collettività.

    Il legale foggiano ha, dunque, affrontato “problematiche giuridiche roventi”, come l’eutanasia ed il testamento biologico, ma anche argomenti molto “moderni” e innovativi dal punto di vista giuridico, come la “clonazione virtuale di identità” sul web ed, in particolare, su “social-network” di successo mondiale, come “Facebook”; o ancora “temi scottanti” come l’applicazione della nuova normativa in materia di separazione dei coniugi e affido condiviso dei figli minori , così come la “questione spinosa” della legittimità o meno di “certi autovelox” e, di conseguenza, delle multe elevate agli automobilisti tramite le loro rilevazioni.

    L’avv. Gargiulo non è un personaggio del tutto sconosciuto alla cronache nazionali: divenuto avvocato all’età di soli 25 anni , ha ,infatti, già avuto una parziale consacrazione mediatica attraverso la partecipazione a trasmissioni televisive nazionali come il “Maurizio Costanzo Show” e “Uno Mattina”. Nel 2000 , infatti, è balzato alla ribalta delle notizie di cronaca italiana, in quanto protagonista di un caso altrettanto curioso: era, per farla breve, stato posto ai margini di una graduatoria relativa a un concorso pubblico per la copertura di un posto come funzionario amministrativo (bandito da un’azienda municipalizzata della città di Foggia), in quanto definito dalla “Commissione di esame” dell’epoca come “sovradimensionato rispetto all’incarico da ricoprire”.

    Ed ora , a distanza di tredici anni da quell’episodio oggetto di commenti e delle opinioni più disparate espresse da ogni parte di Italia, il giovane legale foggiano è protagonista di questo piccolo “record-virtuale” che, seppure di “nicchia” poiché settoriale, lo ripropone,tuttavia, all’attenzione delle cronache nazionali, in quanto conquistato sul Web a discapito di “colleghi” ben più titolati.

    Google Zeitgeist “fotografa”, infatti, tutto quello che riguarda un anno che sta per concludersi: per esempio i libri più ricercati nel 2013 sono i titoli “Un covo di vipere” di Camilleri, “Inferno” di Brown e “E l’eco rispose” di Hosseini. In campo musicale, dominano invece “Max Pezzali”, i Daft Punk, passando per “Moreno di Amici”.

    Lo Zeitgeist in realtà altro non è che lo studio delle tendenze degli ultimi mesi attraverso le parole più ricercate su Google. La ricerca è condotta attraverso l’analisi di miliardi di query ricevute, proponendosi come “termometro degli interessi” e delle inclinazioni del Bel Paese. Le ricerche riguardano sia computer che dispositivi mobili, sempre più utilizzati nell’arco della giornata, che offrono uno spaccato degli italiani e delle tendenze per l’ annata 2013.

    Certo l’auto-celebrazione non risulta quasi mai un’ operazione gradita o degna di simpatia da parte della collettività, tranne nei casi in cui ,ed è il mio personale augurio, essa sia frutto di un’operare, senza alcuno scopo di lucro ma solo animato dalla passione , a vantaggio e beneficio dei cittadini,e, soprattutto, a favore di tutti coloro che utilizzano quel meraviglioso strumento che è “Internet”!

    Foggia, 31 ottobre 2013 Avv. Eugenio Gargiulo


  • avv. Gegè Gargiulo

    Mi pubblicate in prima pagina l’articolo sull’importante primato raggiunto anche quest’anno secondo le rilevazioni della Google Zeitgeist? Grazie anticipatamente, gentile Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This