Manfredonia

Piemontese a Lombardi: tessere ‘selvagge’ Manfredonia linfa per democrazia


Di:

Da sx: M.Bordo, R.Piemontese, G. Ruotolo (St)

Da sx: M.Bordo, R.Piemontese, G. Ruotolo (St - archivio)

Foggia – LETTERA aperta di Raffaele Piemontese, candidato alla segreteria provinciale del Partito Democratico di Capitanata, a Michelangelo Lombardi.

“Caro Michelangelo,
il Partito Democratico è il luogo in cui ho scelto di esprimere e praticare la passione per la politica e la volontà di contribuire a migliorare il destino delle donne e degli uomini che vivono e operano nella mia stessa comunità. Ho partecipato con entusiasmo alla sua costituzione ed alla sua crescita; ho esercitato con lealtà il compito di contribuire a dirigerlo; ho assunto la responsabilità di candidarmi a guidarlo in Capitanata per fare ‘ogni giorno qualcosa di nuovo’ insieme ai tanti militanti e dirigenti che mi hanno sollecitato e sostenuto nel congresso”.

“Prima di giungere a questa decisione, ho più volte provato, e non da solo, a trovare una candidatura unitaria o ampiamente condivisa così da concentrarci tutti su una proposta politica per il partito e la Capitanata. Tu, e non solo tu, hai rifiutato ogni ipotesi alternativa alla tua candidatura e non puoi chiedere, il penultimo giorno del congresso, di interrompere la sfida prima della sua naturale conclusione con l’elezione del segretario scelto dagli iscritti”.

“Da tutti gli iscritti! Compresi gli oltre mille di Manfredonia e i circa 700 di Foggia che lo sono diventati nelle 6 ore di apertura dei seggi. Centinaia di persone che hanno orientato il voto a tuo favore, come testimoniato dagli esiti dello spoglio e da chi organizzava ingressi e uscite dai seggi”.

“A Stornara, dove hai ottenuto 15 voti su 15 tesserati last second ad un Circolo commissariato da molti mesi, si è svolto l’unico congresso d’Italia convocato all’ora di pranzo, alle ore 13.00, di un sereno sabato foggiano. Senza che alcuno di noi sapesse alcunché”.

“Su tutto questo sei stato silente. Mentre tu ed i tuoi sostenitori avete trovato parole e mezzi per offendere, anche personalmente, quanti si sono offerti di essere al mio fianco durante queste due settimane senza nascondersi, spontaneamente e con grande libertà. Come e più di te sono convinto che ci sia stata una degenerazione.
E però mi sono ritrovato solo a denunciarla. Perché i risultati a te favorevoli sono immacolati e quelli a te sfavorevoli sono macchiati da chissà quale ignominia? Perché questa doppia morale?”.

“Quanto accaduto a Manfredonia e Foggia è stato salutato dal presidente della Direzione provinciale Aldo Ragni, tuo sostenitore, come “il dato politico più significativo” del congresso. “Due risultati politici clamorosi” (ancora Ragni) che tu hai definito “il segnale del cambiamento richiesto dai nostri iscritti” intervenendo al congresso di Ascoli Satriano il giorno dopo lo scandalo”.

“Perché non hai gridato il tuo ‘Ora Basta!’ domenica sera?
Perché tu ed i tuoi sostenitori, autorevoli o meno che siano, non avete speso una parola per condannare la vergogna consumatasi anche sotto i vostri occhi, socchiusi e sorridenti? Perché, lo ribadisco, il tesseramento ‘selvaggio’ di Foggia e Manfredonia è linfa per la democrazia e le richieste di iscrizione a Vieste o a San Marco in Lamis sono un attentato alla storia politica di quei Circoli? E’ inaccettabile il tentativo di confondere tutto e tutti nello stesso calderone”.

“Ho fatto centinaia di chilometri per partecipare a riunioni e congressi in cui ho parlato di politica e ho ascoltato donne e uomini del nostro partito parlare di politica. In tutte le assemblee di Circolo ho suscitato applausi convinti quando ho esplicitato l’obiettivo dell’unità e della credibilità, denunciando divisioni e risentimenti. È successo nel primo congresso di Cerignola come nell’assemblea della città capoluogo, dove ho dovuto alzare la voce per farmi sentire da te che scappavi via per raggiungere un’altra assise congressuale”.

“A differenza della pletora di pseudo-dirigenti politici che ti sostengono con l’ambiziosissimo programma di umiliare un pezzo del partito, ho fatto pacatamente rilevare errori e inadempienze regolamentari, come a Cerignola, e non ne ho fatto una bandiera da agitare sui social network per delegittimare il congresso provinciale e la Federazione provinciale del PD”.

“Chi mi sostiene e rappresenta non ha provocato le dimissioni del presidente della Commissione provinciale per il Congresso, uno dei compagni più stimati e ascoltati dell’intera comunità Democratica non solo foggiana. Io non mi sento estraneo a tutto questo. Io sono estraneo a questa logica divisiva e credo che la sfida politica del PD stia principalmente fuori di noi. Per questo non intendo disertare affidandomi a “chi ha posizioni di maggiore responsabilità”.

Se lo facessi, tradirei la fiducia di migliaia di iscritti che hanno condiviso il mio programma per il rilancio del Partito Democratico in Capitanata. Donne e uomini per la gran parte mossi da passione vera e disposti realmente a svolgere attivamente la funzione di militanti, iscritti e dirigenti”.

Abbiamo celebrato 35 congressi di Circolo ed altri 8 ne restano da celebrare per conoscere il nome del segretario provinciale del PD. Già oggi, Michelangelo, abbiamo una certezza: chiunque sia tra noi dovrà lavorare gomito a gomito per ricostruire l’unità del Partito Democratico e restituirgli dignità e credibilità”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Piemontese a Lombardi: tessere ‘selvagge’ Manfredonia linfa per democrazia ultima modifica: 2013-10-30T23:39:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
21

Commenti


  • 1000 e Garibaldi lo fa campo o bordo?

    che prolissità per un posto da… premier della provincia


  • stanco

    …pero’… vedo che c’e’ molta coesione all’interno del PD… non se le mandano certo a dire… questo per la provincia di Foggia… figuriamoci quando devono decidere chi deve andare ad occupare posti piu’ importanti… e si… non c’e’ che dire… un bell’esempio di “democrazia”…


  • stanco

    Che razza di lettera e’… avrebbe fatto meglio a scrivere… ” caro michelangelo… ma vaffan…”!!!


  • il disertore

    E’ per colpa vostra e di questa vostra mentalità da pazzi, incoscienti e immaturi se siamo ridotti così. Voi di politica [La prima definizione di “politica” (dal greco πολιτικος, politikós) risale ad Aristotele ed è legata al termine “polis”, che in greco significa città, la comunità dei cittadini; secondo il filosofo, “politica” significava l’amministrazione della “polis” per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano(fonte Wikipedia)] non capite niente e non sapete nemmeno dove abiti. Interessi, ambizione, sete di potere, doppi-giochi, volta-bandiera, sono questi gli unici ideali a cui credete così come il voler mettere le radici su ogni poltrona possibile e immaginabile per poter succhiare dalla mammella delle tasche dei cittadini. Mi fate venire il ribrezzo, vi riempite la bocca di parole come: cambiamento, sviluppo, equità sociale, lavoro..ma le vostre sono chiacchiere e basta. Ovviamente questo sfogo è rivolto a tutta la classe politica senza distinzione alcuna e, leggendo questo articolo, le parole mi sono uscite fuori senza controllo. Nel 2013 stiamo ancora parlando di tessere selvagge, di omuncoli che convincono altri omuncoli (per 30 denari) a votare uno piuttosto che l’altro…CHE SCHIFO!!! E’ questo che siete e (ahimè) è questo che la società si merita.


  • No violenze

    Smettetela con queste commedie, date ai bisognosi i soldi spesi per questi congressi è andate a lavorare!


  • Hunter

    Purtroppo anche Tu sei un dalemiano, pieno di belle e condivisibili idee, ma senza concretezza alcuna!!


  • nicola

    Siete tutti uguali…..e meno male che non era una candidatura al parlamento una vergogna……..


  • semprevigile

    Alla faccia del Partito… DEMOCRATICO.
    Quello delle tessere è ed è sempre stato un gioco di potere non solo politico e dei politicanti… ma di chi mette i soldi… per dirla in breve dei lobbisti che ambiscono, per doppi fini, su un candidato specifico. Alla fine, considerando tutti gli abnnessi e connessi, si fa tutto per prendere in giro…i militanti che credono ancora in quella POLITICA fatat di interesse comune e di pubblica utilità… è tutta una baggianata, alla fine si rileva che è solo guerra di potere.


  • Vigoli dino

    Ma il tesseramento è a pagamento o è gratis.
    No perchè se è a pagamento,prenderemo esempio da Voi per farne propria,così possiamo stampare volantini per informare la gente e magari comprare un gazebo nuovo.


  • jenny

    questa, sopratutto a manfredonia, è stata solo una grande prova di forza.
    che ha visto
    da una parte il gruppo Ognissanti e il gruppo di Franco Latorre, con i loro sotto-gruppi di consiglieri e assessori (zingariello, dambrosio, scarano, e tanti tanti altri..)… con la super visione di Elena,
    e, dall’altra parte,
    contrapposto il Sindaco,
    in ausilio al gruppo Campo-Bordo-Rinaldi,
    e, a mio avvio il Sindaco, da solo, ha dimostrato, ancora una volta, la sua enorme forza elettorale.
    ed è l’unico che ne è uscito vincente.
    fidatevi.


  • filosofo

    Caro/a Jenny,ti elenco l’apparato del sindaco Riccardi sceso in campo per questo congresso:Consiglieri(Palumbo,Prencipe,Guidone,Campo,Balzamo,Riccardo,Paglione,Cinque,Brunetti,Spagnuolo);Assessori(Rinaldi,Giandolfi ex,Varrecchia?Palumbo?Che ne dite questi ultimi due rispondono a se stessi o fanno solo quello che dice il sindaco?Cascavilla?Oppure Cascavilla appartiene al gruppo Ognissanti?Non credo,anzi…Circolini,personaggi vari,ragazzini,ecc.ecc.Solo chi e’ stato domenica in quel posto ha potuto verificare la VERITA’!


  • ceunsolocapitano

    x filosofo ma cosa ai elencato la formazione delle vecchie gloria del manfredonia ?


  • paride

    Franco La Torre sindaco di Manfredonia. Sei l’unico che lo merita veramente. Hai le competenze amministrative e giuridiche per poterlo fare. Il resto sono solo chiacchiere.
    Vai Franco


  • pd

    Questo pd e` cosi bello, cosi sano, cosi rinnovato,ma come ho fatto fino ad ora a votarli ,proprio non lo capisco.


  • cobra

    Caro Jenny fidati che —- un botto per avere quei voti molto al di sotto delle aspettative, in piu’ i voti — dalla squadra che definisce “filoso”, ciò ti dovrebbe far capire che è solo un perdente che ti freccia alle spalle non avendo il coraggio di parlarti mai davanti


  • Boogey Man

    @filosofo: Varrecchia e Palumbo seguono le mosse tattiche del sindaco. Da quello che ho visto Brunetti e Spagnuolo sono stati molto buoni ad attaccare. Credo che Cascavilla sia ormai un fuoriuscito, dubito che lo vedremo in coppia con Campo e Guidone in futuro. Da elogiare Palumbo come difensore. Balzamo strepitoso sulla fascia..


  • Redazione

    Arbitro? Segnalinee? (satira,ndr) Red.Stato


  • Corto Maltese

    e i soldi per le tessere chi gli ha cacciati?


  • Angelo

    Perchè nessuno parla delle 1300 tessere fatte nei giorni immediatamente precedenti a domenica? Oppure quelle non valgono?


  • filosofo

    Propongo un riconteggio a Manfredonia!Signori della stampa chiedetelo!Sorpresissime!(il commento non e’satirico…)Comunque i pacchetti predefiniti da una sola parte non sono serviti a nulla.Ritengo che la spaccatura sia sempre’piu’forte.Ritornano i vecchi metodi del PCI(Bordo,Campo,Riccardi)ovvero:artare la realta’.Ma la citta’ decidera’ su tutto e tutti e, probabilmente, il primo vero segnale e’gia’arrivato.Ora…Al voto!


  • SOLIDARNOSH

    Il grande –di tessere ” IL PD DI MANFREDONIA” l’ha fatto nelle primarie del 2010 tra Vendola e Boccia che Vendola vinse ampiamente e l’anno fatto anche nelle ultime primarie facendo sparire 4000 schede figuriamoci con le tessere al loro interno basta prendere 400 500 nominativi di quelli che hanno votato alle primarie e tesserarli e il gioco è fatto. (secondo il lettore,ndr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This