Capitanata

Truffa ai danni Asl/Fg per 2 mln euro, 3 denunce


Di:

Guardia di Finanza (immagine di archivio. Stato@)

Foggia – LA Guardia di Finanza di Foggia, al termine di un complessa indagine, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha scoperto gravi irregolarità nelle procedure delle gare d’appalto per la fornitura all’ASL di materiale protesico nonché diversi presunti episodi di corruzione tra un dirigente medico e due amministratori – un foggiano ed un barese – delle società fornitrici.

In particolare, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Foggia hanno accertato che un dirigente medico dell’ASL FG di San Severo, negli anni dal 2006 al 2010, avrebbe prodotto false attestazioni circa l’asserita infungibilità del materiale da acquistare e violato le procedure amministrative di spesa previste per la Pubblica Amministrazione al fine di favorire la fornitura di apparecchiature sanitarie e materiale protesico e di osteosintesi, da parte di 6 aziende compiacenti.

Il professionista, quale corrispettivo per gli atti contrari ai propri doveri d’ufficio, avrebbe ricevuto utilità consistenti in viaggi e soggiorni presso strutture alberghiere e nella sponsorizzazione di convegni medici organizzati dallo stesso.
Le condotte illecite avrebbero cagionato un danno all’erario per complessivi 2,14 milioni di euro.

I soggetti interessati sono stati denunciati, a vario titolo, per i reati di “corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio”, “falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici” e “truffa ai danni di ente pubblico”.

In esecuzione del provvedimento di sequestro emesso dal il Tribunale di Foggia – per un importo equivalente fino all’ammontare dell’ingiusto profitto conseguito di oltre 2 milioni di euro– i Finanzieri hanno posto i sigilli a 4 immobili e due veicoli per un valore di 791 mila euro di proprietà degli indagati.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Truffa ai danni Asl/Fg per 2 mln euro, 3 denunce ultima modifica: 2013-10-30T13:00:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • tonino led

    QUESTI SONO I VERI SPRECHI DELLA SANITA’, CHE NOI TUTTI ANDIAMO A PAGARE CON I VARI TICKET, FINO A QUANDO CONTINUANO AD ESSERCI NON E’ SUFFICIENTE CHIUDERE I VARI OSPEDALI NELLA PROVINCIA. IN PIU’ IL PROVVEDIMENTO DI SEQUESTRO NON DOVREBBE ESSERE DI DUE MILIONI, MA BENSI’ QUATTRO, COSI’IMPARANO A RUBARE SOLDI ALTRUI, TANTO NON SI FARANNO NEMMENO UN GIORNO DI CARCERE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This