Manfredonia
Sconfitta senza attenuanti per il Manfredonia Calcio a 5

Calcio a 5, Futsal Barletta – Manfredonia 6-1

Grassi deve rinunciare a Puertas e Falcone

Di:

Manfredonia. Sconfitta senza attenuanti per il Manfredonia Calcio a 5, che dopo tre risultati utili consecutivi cade per 6-1 sull’ostico campo del Futsal Barletta, una delle maggiori pretendenti alla conquista del campionato. Partita mai veramente in discussione con i biancorossi che indirizzano la partita sui binari a loro favorevoli dopo pochi secondi e rischiano poco con una applicazione difensiva di grande livello.

Grassi deve rinunciare a Puertas e Falcone, prima convocazione per gli Under 21 Martinelli e Gentile, Ferrazzano risponde con la formazione tipo. Si parte con Mastrorilli, Otero, Vivaldo, Scardua e Garcia per i padroni di casa, Grassi risponde con Tatulli tra i pali, Bruno, Fortuna, Carro e Manzali.

PRIMO TEMPO
Gli spettatori presenti al PalaDisfida non hanno neanche il tempo di prendere posto a sedere che il Futsal Barletta è già in vantaggio: Vivaldo riceve una palla alta alle spalle di Fortuna, si accentra e lascia partire un facile destro sul secondo palo su cui Tatulli non può nulla. Sono passati appena 14 secondi dal fischio di inizio. Il Manfredonia non accusa eccessivamente il colpo, consapevole della lunghezza e della complessità della partita e cerca di macinare gioco ma il Futsal Barletta mostra dai primi minuti grande concentrazione in fase difensiva concedendo poco agli avanti biancocelesti e ripartendo sugli errori degli ospiti.

Dopo tre minuti Scardua tira una ripartenza in banda sinistra e scarica un diagonale non irresistibile che Tatulli respinge sui piedi di Garcia per il più facile dei tap-in da pochi metri.
Il 2-0 scuote i biancocelesti che continuano ad attaccare con buona verve, trovando la rete del 2-1: un lancio perfetto di Tatulli pesca Fortuna, Mastrorilli gli frana addosso, gli arbitri fischiano un rigore solare che Manzali realizza con potenza. Sul 2-1 il Manfredonia sembra avere le carte in regole per riaprire la partita, ma prima Carro (sul 2-0) poi Spano colpiscono due pali che tengono i padroni di casa sul vantaggio fino al quindicesimo minuto di gioco.

Il Futsal Barletta è una squadra navigata, con tanti uomini di esperienza ed alza il livello di allerta portandosi nuovamente sul doppio vantaggio: Vivaldo scambia con un compagno a centrocampo, si trova a tu per tu con Tatulli, lo salta ed appoggia in mezzo per l’accorrente Garcia che piazza all’incrocio dai 5 metri.
Quello che succede nei trenta secondi successivi gira inesorabilmente la contesa a favore dei padroni di casa: il Futsal Barletta commette il quinto fallo, sugli sviluppi dell’azione un giocatore di casa tocca nettamente il pallone in area con un braccio largo, gli arbitri non vedono un fallo evidente e sul ribaltamento di fronte Pagnussatt fa 4-1.
Grassi prova a 5 minuti dall’intervallo la mossa del portiere di movimento, il Manfredonia gira palla con pazienza per trovare i varchi giusti in una difesa attentissima e ben posizionata, l’unica occasione è a un minuto dalla fine per Manzali che dai cinque metri spedisce altissimo un cioccolatino di Spano. Il bonus raggiunto da entrambe le squadre non sortisce nessun effetto e si va al riposo sul 4-1.

LA RIPRESA
Il secondo tempo inizia con il Manfredonia ancora proteso in avanti con il quinto di movimento, ma la difesa del Futsal Barletta tiene botta e concede poco: si segnala solo una conclusione dalla distanza di Bruno deviata in angolo da Mastrorilli. Il cronometro diventa prezioso alleato del Futsal Barletta mentre il Manfredonia appare a corto anche di energie mentali dopo dieci minuti di possesso palla di buona qualità che però non produce nessuna occasione limpida. Al primo errore in trasmissione Pagnussatt intercetta palla e supera Bruno che lo atterra sulla linea laterale per evitare la conclusione a porta sguarnita: gli arbitri decidono per il secondo giallo ma il Manfredonia resiste nei due minuti di inferiorità numerica.

Ferrazzano inserisce a sua volta il portiere di movimento per mettere in ghiaccio la partita, con un Futsal Barletta provato fisicamente da quindici minuti di difesa passiva e la mossa dà subito i suoi frutti: Tatulli compie un paio di salvataggi d’alta scuola ma capitola alla terza occasione con Gonzalez che chiude facilmente sul secondo palo l’assist di un compagno. La rete del 5-1 chiude definitivamente i giochi, anche perché a ruota arriva il 6-1 di Calamita dalla sua metà campo, favorito da una sostituzione volante fra Fortuna e Tatulli fatta con i tempi sbagliati. Negli ultimi minuti succede poco e la partita si chiude senza ulteriori sussulti.

Il Manfredonia adesso avrà due giorni per lavorare in vista della delicatissima sfida di Martedì 1 Novembre al PalaScaloria contro l’Atletico Cassano, con calcio di inizio alle ore 16:00. Da valutare le condizioni di Tatulli, uscito dolorante dal parquet del PalaDisfida. Sicuri assenti Puertas e Bruno che riceverà un turno di squalifica dal Giudice Sportivo. Nella giornata di Domenica invece la formazione Under 21 affronterà i pari età del Salinis, squadra di Margherita di Savoia con calcio di inizio alle ore 11:00 presso il Palazzetto dello Sport “Sandro Pertini” di Trinitapoli.

Futsal Barletta – Manfredonia 6-1 (P.T. 4-1)
FUTSAL BARLETTA: Papagno, Fiorentino, Otero, Laporta, Iodice, Gonzalez, Vivaldo (K), Calamita, Garcia, Scardua, Pagnussatt, Mastrorilli. All. Ferrazzano.
MANFREDONIA: De Lorenzo, Martinelli, Bruno, Specchio, Lestingi Rizzo, Carro, Spano (K), Fortuna, La Torre, Manzali, Gentile, Tatulli. All. Grassi.
SEQUENZA RETI: 0’14” Vivaldo (FB), 2’50” Garcia (FB), 6’58” Manzali Rig. (M), 14’32” Garcia (FB), Pagnussatt 15’10” (FB), Gonzalez 33’58” (FB), Calamita 37’50” (FB).
AMMONITI: Bruno (M), Lestingi Rizzo (M), La Torre (M), Manzali (M), Otero (FB), Mastrorilli (FB).
ESPULSI: Bruno (M) al 27’25”.
ARBITRI: Pietro Vallone di Crotone, Francesco Saverio Mancuso di Vibo Valentia, cronometrista Luigi Pastoressa di Molfetta.

UFFICIO STAMPA A.S.D. MANFREDONIA C5



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Il Manfredonia C5 per il terremoto
    logo-grande-copia
    30 ottobre 2016

    Il Manfredonia Calcio a 5 comunica che in occasione dell’incontro con l’Atletico Cassano, valido per la sesta giornata del Campionato Nazionale di Serie B Girone F, l’intero incasso sarà devoluto alle popolazioni vittime del sisma nel Centro Italia.

    Pertanto non saranno rilasciati accrediti di nessun tipo, inclusi quelli riservati agli organi di stampa e a tesserati FIGC e Divisione Calcio a 5, il tutto per garantire un contributo quanto più significativo alla causa in atto. Il Manfredonia Calcio a 5 si schiererà in prima linea a sua volta partecipando con l’intero staff tecnico e con la dirigenza all’iniziativa.

    Manfredonia ha storicamente dimostrato compartecipazione alle vicende che coinvolgono i nostri compatrioti in momenti difficili come quelli odierni. Ancora una volta ci si ritrova a fare appello al grande cuore dei Sipontini, consapevoli della bontà d’animo tipica della nostra comunità.

    Siamo sicuri che i Manfredoniani tutti daranno una risposta all’appello riempiendo il PalaScaloria nella giornata di Martedì. Oltre alla nobiltà del gesto si avrà anche la possibilità di passare insieme un bel pomeriggio di sport assistendo ad una gara dal valore tecnico indiscusso.

    Dunque Martedì alle ore 16:00, Riempiamo il PalaScaloria!
    UFFICIO STAMPA A.S.D. MANFREDONIA C5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati