Manfredonia
Il risultato finale recita 73-66 Martina.

Manfredonia. Basket, Silver: passo falso in trasferta

"Ognuno di noi, staff dirigenziale, tecnico e squadra, ha le sue responsabilità per ciò che siamo oggi"


Di:

Manfredonia. “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza ma tre indizi fanno una prova”. La prova che in questo inizio di campionato la Silac Angel è in crisi di risultati è l’esito della trasferta a Martina Franca nella 6^ giornata del campionato di serie C Silver pugliese. Terza sconfitta consecutiva, la prima in trasferta per la squadra bianco-azzurra, che affrontava la compagine di coach Terruli.Le premesse iniziali, non erano delle migliori a causa del morale sotto i tacchi per le due sconfitte interne contro Corato e Monopoli. In più i ragazzi di coach Ciociola sono stati penalizzati dall’ approccio difensivo troppo remissivo, che ha consentito ai padroni di casa di mettere a segno tiri decisivi nei momenti cruciali della gara.Non sono bastati i 17 punti di Jonikas ed i 14 di Antonio Padalino mentre in casa Martina Franca sono 4 giocatori a raggiungere la doppia cifra, per un totale di 43 punti.Inizio gara di marca ospite, con la Silac che giocando con concentrazione chiudeva sul 15-17 il quarto. I problemi cominciano a palesarsi già nel secondo periodo, con la difesa che concedeva più di una soluzione piedi a terra ai padroni di casa che, ringraziando, ribaltano il punteggio piazzando un parziale di 24-10 che risulterà poi decisivo al termine della gara.

Sotto di 12, arrivando anche a -18 (45 – 27), la Silac rischia lo sbandamento , ma Coach Ciociola provava a mischiare le carte in tavola organizzando una pressione a tutto campo. La squadra rispondeva canestro su canestro e tenta la rimonta arrivando sino al – 4 (47 – 43), grazie anche Rubbera P. che mette a segno 10 punti in questo periodo,in parte frutto di palle recuperate derivanti da un’asfissiante difesa.

Dall’ altra parte però Martina puniva le disattenzioni difensive del Manfredonia, che invece si vedeva “sputare via dal ferro” un paio di buoni tiri presi ma non realizzati.

Il risultato finale recita 73-66 Martina.

A fine gara il tecnico Ciociola non drammatizza il momento, ma sposta l’attenzione sul turno infrasettimanale in programma contro Castellaneta. “Torniamo a casa incassando una sconfitta, ma almeno stasera l’energia messa in campo è stata giusta. Peccato non aver avuto la stessa intensità nei primi due quarti, in cui abbiamo concesso troppo nel punteggio a causa di disattenzioni difensive che hanno permesso al Martina di allungare e dopo gestire, fino alla vittoria. Qui però sono finalmente emerse le risorse morali della nostra squadra, che ci hanno permesso di ridurre il gap e sino ad arrivare al -5 degli ultimi 90 secondi di gara.

Questa partita, deve farci capire come sia altamente equilibrato il livello del campionato.

Adesso resettiamo la prestazione e buttiamo tutte le energie rimaste di questa settimana nell’ impegno imminente contro Castellaneta, reduce da un buona vittoria contro il Vieste.

Vincere vorrebbe dire scrollarsi di dosso le comprensibili pressioni createsi. “Il dispiacere del momento, ma soprattutto la voglia di rivincita e la dedizione al lavoro, unica terapia per risalire la china, traspare dalle parole del presidente Lillo: “ Voglio stendere le braccia verso il cielo in segno di vittoria, sono stanca di dover comprendere partita dopo partita ormai da 4 gare le motivazioni di prestazioni che non ci permettono di agguantare i due punti. Sembra che la partita contro il Monopoli nella quale abbiamo dominato per due quarti e poi ci siamo fatti rimontare ci abbia tolto a tal punto la fiducia nelle nostre possibilità da sentenziare e maledire tutte le gare disputate dopo. Succede poi, che si innesca quel maledetto ingranaggio di insicurezze e fattori negativi, per i quali tutto quello di buono si prepara durante la settimana, non riesce la domenica! E se riesce, lo si vede a tratti.Bisogna continuare a lavorare tanto come siamo abituati a fare, per trovare i nostri equilibri difensivi e offensivi e per definire e cementare le sinergie che contraddistinguono un gruppo unito e vincente.

Ognuno di noi, staff dirigenziale, tecnico e squadra, ha le sue responsabilità per ciò che siamo oggi. Ma si rema tutti nella stessa direzione al fine uscire presto da questa situazione che sicuramente non ci appartiene.”Appuntamento Mercoledi 1 Novembre ore 19.00, sul parquet amico, con l’obiettivo di “stendere le braccia verso il cielo” alla sirena finale.

TABELLINI Valle d’Itria Bk Martina 73

Silac Angel Manfredonia 66Parziali: 15-17; 39-27; 55-50; 73-66Valle d’Itria Bk Martina: Krolo 8, Caroli (ne), Prete 17, Terruli, Valentini 1, Braa 17, Matic, Agrusta, Lombardo (ne), Argento 15, Cassano 5, Presutti 10. Coach: D. TerruliSilac Angel Manfredonia: Sansone, B. Rubbera (ne), Jonikas 17, Bialkowski 6, Vuovolo 2, Gramazio 10, A. Padalino 14, N. Padalino 5, G. Prencipe (ne), P. Rubbera 12, A. Ciociola (ne). Coach: G. CiociolaArbitri: M. Mitrugno (Br), A. Racanelli (Mt)area comunicazione – SSD basket Angel Manfredonia

Manfredonia. Basket, Silver: passo falso in trasferta ultima modifica: 2017-10-30T12:59:29+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi