Cronaca

“Morte lavoratore per fatalità”. Ilva: quereleremo Di Pietro

Di:

"Morte lavoratore per fatalità". Ilva: quereleremo Di Pietro (Ph: corteo, grr.rai)

Taranto – “ILVA tutelerà la propria immagine in ogni sede, anche legale, di fronte alle gratuite e indimostrate dichiarazioni dell’onorevole Antonio Di Pietro. Ilva ha nel suo codice etico la tutela della sicurezza dei lavoratori attraverso regole di comportamento rigorose e condivise dall’Autorità. L’indagine dell’Autorità Giudiziaria dimostrerà la dinamica del tragico incidente causato da eventi naturali di straordinaria intensità”. Lo dice in una nota la società.

Come ricordato, il corpo del lavoratore dispersosi il 28 novembre a causa della tromba d’aria abbattutasi anche sull’azienda è stato ritrovato stamane. Si tratta di Francesco Zaccaria. “Sono vicino, insieme a tutta l’Azienda, alla famiglia di Francesco Zaccaria, la cui vita è stata stroncata in situazioni drammatiche. Desidero esprimere il mio profondo cordoglio ai familiari e partecipo al loro dolore con umana solidarietà. Ringrazio i Vigili del Fuoco, la Capitaneria di Porto, la Guardia Costiera e la Guardia di Finanza per l’efficienza e la solerzia nei soccorsi e nelle operazioni di ricerca”, aveva detto il presidente dell’Ilva Bruno Ferrante.

“Il corpo – ha detto alla Rai uno degli ufficiali della Guardia costiera impegnati nelle ricerche – era all’interno della cabina. Siamo riusciti a individuarlo perche’ sono migliorate oggi le condizioni del tempo e soprattutto la visibilita’, ieri limitata a dieci centimetri. E’ stato cosi’ possibile ai sub avvicinarsi e tirare fuori dalla cabina lo sfortunato operaio. Abbiamo chiesto al magistrato l’autorizzazione a portare il corpo del 29enne a terra, ma attendiamo prima gli accertamenti di rito del medico legale”. La cabina guida della gru che si e’ spezzata ed e’ caduta in mare era a una trentina di metri di profondita’, ricoperta da un grosso strato di fango.

SOSPESE ATTIVITA’. In segno di lutto e di rispetto per la morte di Francesco Zaccaria, il Presidente dell’Ilva ha deciso la sospensione delle attività dello stabilimento fino alla fine del primo turno di oggi.

ATTESA PER DECRETO MONTI


Cadoinpieni: “Ilva, i Riva incoronati ‘imprenditori dell’anno'”. Bufera sul web.
Avrebbero dovuto ritirare il premio “imprenditore dell’anno” ieri sera. A loro posto c’era un delegato del gruppo Ilva, perchè i patron dello stabilimento di Taranto sono agli arresti domiciliari con l’accusa di “disastro ambientale”. A raccontare questa storia assurda, che ha quasi dell’incredibile, il Corriere di Brescia: il titolo è stato assegnato durante la cerimonia tenuta a Darfo Boario Terme, nel cuore della Valcamonica, dove il gruppo ha tre impianti, dall’Assocamuna Vallecamonica.

Nel giro di poco tempo la notizia è già rimbalzata su Twitter, suscitando non poche polemiche. Gad Lerner dal suo profilo scrive: “Ai Riva bisognerebbe espropriarla, l’Ilva. Ma solo dopo aver recuperato gli utili fino all’ultimo centesimo”

Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Comunicato stampa FestambienteSud Monte Sant’Angelo, venerdì 30 novembre 2012

    Solidarietà per Taranto, un concerto per ricominciare

    Sabato 1 dicembre, presso il Teatro TaTA’ di Taranto il concerto di solidarietà degli AREA – International POPular group. Gli incassi devoluti a un fondo a favore delle popolazioni colpite.

    “Dopo momenti di titubanza per l’incalzare degli eventi gravissimi che hanno colpito la città di Taranto, abbiamo deciso, in pieno accordo con gli artisti, di mantenere l’appuntamento con il concerto degli AREA, sabato 1 dicembre alle ore 21.30. – dichiara Franco Salcuni, direttore di FestambienteSud, e aggiunge – Il concerto, organizzato da tempo come anteprima di FestambienteSud winter e voluto da Legambiente e Crest in chiusura di un’intera giornata di attenzione al caso Taranto, assume adesso un significato diverso: sarà occasione di riflessione e di solidarietà per spingere la comunità tarantina a ripartire. L’incasso sarà affidato a Legambiente Taranto per sostenere iniziative a favore della comunità ionica. Vi aspettiamo numerosi”.

    L’Appuntamento con gli AREA, Sabato 1 dicembre al Teatro TaTA’ (via Grazia Deledda, Taranto, tel. 099-4725780), è un’anteprima di FestambienteSud winter che si terrà dal 27 al 30 dicembre 2012 nella Città Unesco di Monte Sant’Angelo.

    Per informazioni http://www.festambientesud.it oppure teatro Tatà tel. 099-4725780

    Prevendite al botteghino del teatro (via Grazia Deledda), on line su http://www.bookingshow.it o presso tutti i punti vendita Bookingshow

    ______________________________________

    Ufficio Comunicazione FestambienteSud
    @: ufficiostampa@festambientesud.it – mobile: 348.7196465
    http://www.festambientesud.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi