CapitanataSan Severo
"Ad un uomo delle istituzioni non è consentito infierire così contro chi fa politica ed è eletta dal popolo a maggior ragione se questa persona é una donna"

Dino Marino vs Giunta Miglio “Atteggiamenti sessisti”

Di:

San Severo. “Nonostante la delibera di adesione all’Unesco e al Parco Nazionale del Gargano, che farebbe immaginare una politica di sviluppo sostenibile, le “buone” pratiche ambientali della giunta Miglio, hanno comportato la perdita di un milione di Euro di finanziamento (giunta regionale Vendola). Fondi per il SAC dell’Alto Tavoliere, la cui finalità era quella della volarizzazione delle buone pratiche ambientali e dello sviluppo sostenibile. Così come mancano tutti i piani (ambientale, acustico, Pgtu, vibrazioni, elettromagnetico, rifiuti , ecc…) che dovevano far parte integrante del PUG. E a questo proposito vorrei ricordare che votai a favore di questo strumento importante per lo sviluppo della città e dell’Alto Tavoliere, a condizione che l’attuale giunta li portasse a compimento entro 180 giorni. Cosa che non è avvenuta in oltre 2 anni e mezzo. Di qui il mio voto contrario, su tutti gli accapi urbanistici e sulla proposta di regolamentazione dei parcheggi a pagamento. Una delibera, quest’ultima, a mio avviso illegittima”. Così Dino Marino consigliere comunale PD di San Severo che aggiunge: “Ma non è questo l’unico regalo della Giunta Miglio. La vera sorpresa è la Tarsu. Tanti saranno costretti a pagare un’imposta già pagata nel 2011. Sono state inviate 6mila raccomandate a carico dei destinatari; la lotta all’evasione non può essere fatta al fotofinish incrociando dati che non risultano essere veri. Ondina Inglese l’assessore gendarme vuole fare della lotta all’evasione un modo per tartassare i cittadini che già pagano. Ma vittima di questo suo zelo sono non soltanto i contribuenti onesti ma anche i defunti: la raccomandata per l’accertamento è stata inviata anche ad una signora morta 24 anni fa. Questa lotta alla presunta evasione non porterà frutti e anche le previsioni di bilancio saranno smentite dai fatti”, afferma il consigliere comunale PD.

“La banda bassotti non si ravvede, li aspettiamo al varco. Ormai il tempo e i danni che stanno producendo alla nostra comunità sono tali e tanti da far suonare le trombe dell’emergenza cittadina. Tutte le forze politiche e il civismo vero farebbero bene a mettere in campo alternative atte a salvare la nostra città, con Miglio e compagni il nostro futuro è segnato”. “Inoltre, voglio stigmatizzare l’atteggiamento a dir poco sessista avuto dal Sindaco nei confronti del Consigliere Rosa Caposiena, a cui va la mia piena solidarietà. Un atteggiamento che al di là dei colori politici non si può accettare perché svilisce il ruolo del Sindaco di una città in cui le donne hanno un peso rilevante. Ad un uomo delle istituzioni non è consentito infierire così contro chi fa politica ed è eletta dal popolo a maggior ragione se questa persona é una donna. C’è chi mette nella proposta di Costituzione la parità di genere e chi la mortifica”, conclude Marino.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati