CapitanataLucera
In condizione di svantaggio socio-economico

Lucera, “Casa Madre”: inclusione lavorativa di madri con figli a carico

Di:

Lucera . Favorire l’inclusione socio-lavorativa di undici madri sole con figli minori a carico, in condizione di svantaggio socio-economico, per migliorare le loro condizioni di occupabilità ed accrescere le loro competenze professionali. Queste le finalità principali del progetto “Casa Madre” promosso dall’Ambito Territoriale Appenino Dauno Settentrionale, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Medtraining di Foggia, attraverso i fondi dei progetti “POLIS” dedicati al “Contrasto povertà”. Il progetto destinato a madri con figli a carico si è sviluppato nell’arco di un anno, dal mese di ottobre 2015 al mese di novembre 2016 ed è ora giunto a conclusione.

Tra le azioni più importanti dell’iniziativa, che ha coinvolto undici donne con età compresa tra i 18 e 65 anni non compiuti, l’attivazione di un tirocinio formativo della durata di sei mesi presso aziende ubicate nella provincia di Foggia.

Al termine del tirocinio formativo, una beneficiaria ha avuto la possibilità di proseguire l’esperienza occupazionale attraverso la stipulazione di un contratto di lavoro con l’azienda in cui era stata accolta per la formazione. Altre, invece, hanno ritrovato fiducia e coraggio grazie alle nuove competenze acquisite ed hanno avviato delle piccole iniziative di autoimprenditorialità (esempio: una ludoteca) anche attraverso forme collaborative. Nell’ambito del progetto “Casa Madre”, infatti, è stato attivato un percorso di formazione più ampio che ha offerto alle beneficiare gli strumenti utili per non disperdere, una volta terminato il progetto, le competenze acquisite durante il cammino formativo.

Per questo, sono state realizzate attività di supporto come: incontri individuali e di orientamento e bilancio di competenze; colloqui psico-sociali per rilevare eventuali difficoltà incontrate; percorsi di accompagnamento al lavoro e alla creazione di impresa; seminari formativi.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati