Manfredonia
Lettera aperta di due cittadini

Manfredonia, Sinistra e No

"(...) noi insieme all’Italia con queste prospettive ce ne andiamo a rotoli, a rotoli ma indietro, nel 1947"

Di:

Manfredonia. Qualche giorno fa abbiamo rivisto in TV, dopo tanto tempo, Fabio Mussi. Non sappiamo se è stato riesumato dal comitato del NO o si è autoriesumato. Abbiamo rivisto i suoi baffoni, con la loro funzione di mascherare i difetti e parare le altre sue emissioni, che a causa dell’età non bucano più il monitor. Il personaggio però non è cambiato, farfuglia sempre cose evanescenti ed inconcludenti, più di prima.

Con questi campioni il NO non fa paura a nessuno.

Se poi ci mettiamo D’Alema e Bersani il quadro è completo.

Anche se qualche sospetto già c’era prima, solo in questi ultimi tempi abbiamo capito perché quando stavano loro Berlusconi vinceva sempre. Piano piano abbiamo maturato la convinzione che costoro, incapaci di guardare più avanti del loro naso, hanno sempre remato contro, come stanno facendo per il referendum.

Pure da noi a Manfredonia i campioni del NO si sono ammucchiati alla rinfusa. Vecchi e meno vecchi, con l’unico obbiettivo di procurarsi una poltrona, uno strapuntino, una sedia, insomma una qualsiasi seduta. Pensionati che si potrebbero godere la pensione hanno deciso di riproporsi. Non hanno avuto successo in gioventù, figuriamoci ora, con più anni e sempre meno energie elaborano concetti e fanno accostamenti inconsistenti, anche loro farfugliano incomprensibilmente.

Altri nostri amici dopo una onorata vita a sinistra hanno deciso di votare NO, il che significa per Berlusconi, forse per Grillo. S’t fess e n’n v’ n’ addunet -siete fessi e non ve ne accorgete- si sarebbe detto una volta.
Non ci preoccupano Grillo ed il M5S, perché sono rimasti nel guado. Indecisi se essere comici aspiranti politici o politici aspiranti comici. Per la proprietà commutativa il risultato non cambia.

Preoccupa di più Berlusconi, perché adesso che vincerà il ricorso contro l’Italia alla Corte Europea tornerà ricandidabile e, dopo un altro lifting, si riproporrà più bello e più forte che pria.

E noi insieme all’Italia con queste prospettive ce ne andiamo a rotoli, a rotoli ma indietro, nel 1947.

Carl’n & Cus’m’n -Carlino & Cosimino-

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT



Vota questo articolo:
19

Commenti


  • La costituzione in mano a questa gente?


  • Pasquino

    Sempre meglio di qualcuno che, pur di far vincere il si, sta promettendo di tutto e di più. Manca poco e, come Madonna, farà promesse personali mettendo a disposizione degli elettori del si il suo fondo schiena . Per me è un NO!!!!! Certo e sicuro. Questa riforma affonda l’Italia e non la salva.


  • Ugo

    Complimenti ragazzi, ottima analisi. Diamoci da fare e mandiamo a casa questo marciume, votando SI. P.S. COMPLIMENTI ANCHE PER LA FOTO.


  • Paolo

    Tutto perchè si lasci mano libera alle autorizzazioni dei depositi costieri del Gpl, alle trivelle vicino la costa da parte delle multinazionale petroliferee e si garantisca un futuro prospetto a centinaia di politici equivoci e dai trascorsi da pluridecorati della violazione della legge, da destinare al Senato.


  • CHI VOTA SI DONA UN SORRISO ALLA Q8/ENERGAS E SIMPATIZZANTI


  • MN

    Il problema del l’ Italia non è la costituzione né tanto meno il sistema paritario delle camere perché quando la politica ha voluto ha funzionato celermente vedasi legge fornero. Quindi il problema è del livello culturale della classe politica e quindi dei cittadini italiani che li eleggono. In ultima analisi qualsiasi legge elettorale quindi non potrà mai garantire stabilità se in parlamento la politica anziché occuparsi dei problemi dei cittadini si occupa di quelli propri. La costituzione una vera classe politica dovrebbe occuparsi solo di applicarla in pieno nell’ interesse generale. NON SI CAMBIA LA COSTITUZIONE A MAGGIORANZA PERALTRO CON PARLAMENTARI ELETTI CON UNA LEGGE INCOSTITUZIONALE COME L’ ITALICUM!


  • Berrinquer

    IL PROBLEMA E ANCHE LO SPESSORE MORALE DEI POLITICI. SONO QUASI TUTTI -DAI TEMPI DI BERLINGUER SI DISCUTE LA QUESTIONE E NESSUNO LA RISOLVE. CARCERE DURO E 41 BIS AI POLITICI LADRI.


  • dino giordano

    Ottima analisi,ragazzi. ma chi siete” Carl’n & Cus’m’n -Carlino & Cosimino-“,rottamanti a senso unico?. Vogliamo fare una repubblica anagafrica?
    Possono governare( e votare) solo i minorenni accompagnati dai nonni materni(Napolitano?).
    Dove sono gli argomenti,il merito in questa “lettera aperta” di Colin e Mariet?
    Votatevi il vostro Si maledetto.


  • wu ming 182°

    ma è possibile per tutti scrivere un articolo su questo quotidiano? anche scrivere “pu..anate” come questa?


  • IL GIULLARE SIPONTINO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    AHAHAHAHAHAH
    MA CHICA LO CUCCHIET A QUIST???????????????????????
    IET A VENN I NUCELL E I FUCH SECCH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    AHAHAHAHAHAHAHAH
    ASSOMIGLIANO AI CELEBERRIMI MIMI E COCO’ E CACHM U……..!!!!!!!
    AHAHAHAHAHAHAHAHHA
    STO SPANCIANDO DALLE RISATE!!!!!!!!!!!!!!


  • Teresa

    Se vince il no la vostra squadra di calcio (juve, Inter, Milan o altro che sia) vincerà lo scudetto.

    Votate no


  • Zuzzurellone Sipontino

    Fosse il cielo, che chi avesse scritto questa rifoma fosse all’altezza dell’assemblea costituente del 47. Propongono di cambiare più di 40 articoli della Legge fondamentale dello Stato, scritta da Silone, Calamandrei, Di Vittorio, Moro, Terracini, Togliatti, Croce, De Gasperi, Einaudi, Bonomi, Nenni, Basso, Costa, Pertini, Parri, Pacciardi, Foa, ecc. tutta una “ACCOZZAGLIA” “direbbero” ( quanto erano distanti e diversi tutti) ora, ma che Maglifica Nobile ACCOZZAGLIA.
    Ai due “buontemponi” vorrei far notare che chi si è espresso per il No dall’estrema destra all’ estrema sinistra, sono cittadini Italiani, nel loro diritto e dovere. A chi vorrebbe votare si , ma qualche dubbio non vi viene osservando la compagine di INTERESSATI al si:
    Jp Morgan, Confindustria, Marchionne, agenzie di rating, troika, Deutsche Bank, Financial Tims, Giorgio Napolitano presidente “interventista”, Confindustria, Industria del carbone e petrolio, Merkel, speculazione finanziaria, ecc.. Questa è la vera casta. Se il sì vincerà l’economia reale sarà schiacciata dagli “speculatori” e dai “clientes” dall’altra? Il “vecchio che avanza” che vota si.
    Ed ancora, guarda un pò la combinazione chi ci ha governato al comune e in giunta dai tempi di ISOSAR (ora Energas), votano si, CHE COMBINAZIONE.
    Sarò partigiaNO, sarò ManfredoniaNO, voterò e farò votare NO.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Ridiamoci su, come ha detto il comico Crozza qualche tempo fà: …….chi voterà sì e chi invece ha capito la riforma costituzionale…….


  • verità vera

    PUO MAI UN COMICO GUIDARE UN PAESE COME L’ITALIA..RAGAZZI VOTIAMO SI..SI.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Mi ripeto, guarda un pò la combinazione chi ci ha governato al comune e in giunta dai tempi di ISOSAR (ora Energas), votano si, che combinazione.
    E parafrasando un appello ben più importante dato il periodo storico:
    Ricordatevi a chi volesse votare si ed agli indecisi:
    nel segreto della cabina elettorale Renzi, BCR e company NON VI VEDONO………………….


  • mimi e coco

    Comunisti! Già rientrati da Cuba? Potevate anche rimanere li, nessuno si sarebbe accorto della vostra mancanza! Ahahahahahah


  • rita

    Voto SI
    Immaginate Grillo presidente del consiglio.
    Oppure Berlusconi con i denti bianchissimi.


  • (1922 - 1943) - (2013 - 2017) - MF (2000- 2016)

    Attenzione renzino cettino e fuori di testa sta dando mance a tutti occhio tra poco ci manda in bancarotta piu’ si crea debito e’ più’ siamo ricattabili. Debiti non per aumentare la ripresa ecomica ma per per il mantenimento del potere. Fermiamolo questo esaltato! Faremo la fine degli italiani fon Mussolini! Fermiamo anche i cettini sipontini con debito mostruoso e 12_terribili bomboloni.


  • SipontiNO

    Un sipontino che vota SI è davvero inconcepibile…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati