Cronaca

Mazzei: “Anche su trivelle Vendola è latitante”

Di:

Bari – “SOLO pochi mesi fa, il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza l’ordine del giorno da me proposto per impegnare la Giunta pugliese ad impugnare, dinanzi alla Corte Costituzionale, il decreto Sblocca Italia all’ arr. 38 nella parte in cui trasferisce allo Stato le competenze in merito alle autorizzazioni per le ricerche di idrocarburi nel mare. Un ordine del giorno che ha trovato ampia convergenza di tutte le forze politiche rappresentate nell’assise, ma che non ha suscitato alcun effetto nel presidente Vendola, che ha continuato ad essere latitante, tanto che oggi anche il presidente Introna trasmette una petizione presentata da centinaia di cittadini, per stimolare l’attenzione che ancora non c’è”.

Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Luigi Mazzei. “Eppure –aggiunge- c’è in gioco il futuro del Salento e della Puglia. Per Vendola, però, questo pare non rappresentare un problema di cui occuparsi: prendo atto che sia costantemente distante dai problemi del territorio e che quasi lo si debba pregare per spingerlo ad agire in difesa della Puglia. È sconcertante che non abbia dato seguito ad una proposta approvata dal Consiglio che tocca corde sensibilissime per il turismo, il paesaggio, l’ambiente e la salute nella nostra Regione. E’ immobile sulle trivelle così come lo è stato per le agevolazioni del Gargano, svelate fasulle, e la Puglia è stata l’unica Regione interessata a non protestare contro il governo Renzi”.

“Con questo lassismo, Vendola chiude la legislatura con disonore –conclude Mazzei – e ai pugliesi non resta che attendere il nuovo governo regionale, sperando non sia di questa sinistra, per ottenere l’impugnazione dell’art. 38 dello Sbocca Italia scellerato, voluto e votato anche dal Pd pugliese, che apre le porte alla devastazione dei nostri mari”.

Redazione Stato

Mazzei: “Anche su trivelle Vendola è latitante” ultima modifica: 2014-12-30T16:51:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi