ManfredoniaMonte S. Angelo
Il Comune ha disposto già il dislocamento del personale della Protezione Civile

Monte, emergenza neve. Si chiede l’intervento dell’Esercito

Più di 10 cm di coltre bianca ha coperto strade e molti di più i centimetri che hanno sommerso le tegole delle abitazioni. Fa freddo. Temperature al di sotto dello zero, stanno interessante tutto il centro dell’Arcangelo, gelando cittadini e tutto ciò che incontra. La situazione è davvero critica

Di:

Foggia – NEVE, tanta neve è caduta in pochissime ore. Lo ha fatto in Capitanata e prevalentemente sulle alture. Sui Monti Dauni la situazione è critica. Ma sul Gargano è disastrosa. Campagne e intere coltivazioni coperte dal candido manto bianco. Nei paesi la situazione è allarmante. A San Marco In Lamis e zone limitrofe la situazione è pericolosa. Ma è Monte Sant’Angelo il centro cittadino più colpito dalle fitte nevicate che tutt’ora stanno imbiancando l’intero Promontorio. Più di 10 cm di coltre bianca ha coperto strade e molti di più i centimetri che hanno sommerso le tegole delle abitazioni. Fa freddo. Temperature al di sotto dello zero, stanno interessante tutto il centro dell’Arcangelo, gelando cittadini e tutto ciò che incontra. La situazione è davvero critica.

Il Comune ha disposto già il dislocamento del personale della Protezione Civile presente in zona, con mezzi e attrezzature varie. La rete stradale è critica e in alcuni punti vi sono blocchi e incidenti. La popolazione chiede aiuto, specie per la rimozione della neve che sta già ghiacciando, e tutti noi sappiamo i danni che arrecherà se non verrà rimossa. Tuttavia scoppia la polemica a Monte. Il mezzo spazzaneve, a quanto si dice, è uscito in ritardo. Parlando con l’Amministrazione Comunale di Monte, a voce di Felice Scirpoli, il mezzo è uscito nel tempo dovuto, fronteggiando i territori più nevralgici. Difatti il mezzo è stato impiegato (e lo è ancora) sul tratto stradale SS 65 Macchia-Monte Sant’Angelo, dove vi sono ancora alcuni automobilisti bloccati.

«La situazione è critica –ha commentato il Sindaco Antonio di Iasio-. In quelle zone, anche i mezzi spazzaneve non sono sufficienti. Ci siamo attivati per far giungere mezzi ancor più pesanti per liberare alcune zone che risultano isolate. Inoltre –ha continuato il Sindaco- abbiamo chiesto alla Prefettura lo stato di allerta vista l’intensità della nevicata che al momento non accenna a cessare. Chi non è obbligato questa sera e domattina resti a casa. Meno auto vi sono per strada più veloce è il lavoro dei mezzi di pulizia».

Ma non è tutto, poiché il Comune ha chiesto lo stato d’emergenza con l’intervento di altro personale della Protezione Civile e finanche dell’Esercito, a dimostrazione che la situazione è criticissima e che chi governa Monte è responsabilmente preoccupato per la comunità. Il centro garganico, tuttavia, è in continuo stato di allerta e i cittadini non stanno a guardare. Molti di loro con in mano pala e attrezzi vari, hanno provveduto a liberare gli ingressi/eciste di abitazioni e, negozi, servizi vari. Al quartiere Junno, Rupoli, Le Gotte, Carmine, si registrano ancora problemi di abitazioni isolate.

Il Comune, unitamente con la Protezione Civile, consiglia a tutti i “montanari” di uscire solo in caso di estrema necessità e di avere massima prudenza. Intanto in alcune zone la luce va e viene e dal Comune assicurano di aver già contattato l’Enel che si trova ad affrontare tanti casi di questo tipo. Insomma, prudenza, responsabilità nel muoversi e soprattutto aiuti la richiesta del Sindaco di Iasio che unitamente a Scirpoli è tra le uniche preziosi fonti di informazioni, oltre noi che siamo sul posto, per far sapere ciò che accade e che serve oltre i confini “montanari”, e non solo.

————————————————————————
“A seguito delle abbondanti nevicate che stanno interessando la nostra città e considerata l’allerta meteo emanata sia ieri che in data odierna dalla Protezione Civile Regionale e dalla Prefettura di Foggia, che prevede ulteriori abbondanti nevicate per le prossime 24-36 ore, si informa che già da ieri mattina i mezzi del Comune stanno intervenendo prontamente per superare le criticità segnalate e favorire la mobilità soprattutto dei mezzi pubblici” – spiega il Comandante della Polizia Municipale di Monte Sant’Angelo, Antonio Prezioso, che aggiunge – Da questa mattina sono impegnate incessantemente circa 8 persone e abbiamo utilizzato, sino ad ora, circa 200 quintali di sale”.

“Un ringraziamento, oltre che alla Polizia Municipale e agli addetti comunali, va all’Associazione di Protezione Civile Ugr27 per la preziosa collaborazione nel liberare le arterie stradali secondarie” – termina di Iasio.

Infine, è opportuno ricordare ai cittadini di seguire le seguenti norme di comportamento:
– limitarsi a spostarsi da casa solo se strettamente necessario, limitando l’uso di automobili;

– qualora si utilizzi l’automobile, ricordarsi che è d’obbligo avere in dotazione pneumatici da neve o catene a bordo;

– evitare di spostare bambini o anziani; se si necessita di spostarsi per questioni sanitarie, ricordarsi di fare riferimento alla Guardia Medica o al 118, che prontamente intervengono.

Per qualsiasi esigenza si possono contattare i seguenti numeri:

– Comando Polizia Municipale: 0884.566225;

– Polizia Municipale: 0884.566208;

– Carabinieri: 112;

– Comando Stazione Carabinieri di Monte Sant’Angelo: 0884.561233;

– Polizia: 113;

– Pronto Intervento Ambulanza: 118;

– Guardia Medica: 0884.565929.
————————————————————————-
(A cura di Nico Baratta – Redazione Statoquotidiano)

Redazione Stato

Monte, emergenza neve. Si chiede l’intervento dell’Esercito ultima modifica: 2014-12-30T20:01:40+00:00 da Nico Baratta



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • lucio

    Una vergogna senza spalaneve, senza aver messo del sale sulla strada.
    Nessuno risponde ai numeri del comune e dei vigili urbani.
    Sindaco DIMETTITI, si sapeva che nevicasse da una settimana fa.
    Sapete solo mettervi in mostra VERGOGNAAAAAAAA


  • MATTEO

    perchè invece di dire fregnacce non vi fate un giro per la città a verificare ciò che dicono i nostri amministratori???


  • Antoni

    “A seguito delle abbondanti nevicate…”
    Forse il Sindaco, il Vice Sindaco e il Comandante della Polizia Municipale di Monte Sant’Angelo non hanno mai abitato a Monte Sant’Angelo, 10 centimetri di neve!!!!!
    Tutte le volte che nevica noi cittadini siamo sempre bloccati in casa, gli amministratori si giustificano “Non ci aspettavano una nevicata del genere, abbiamo finito il sale ed ecc…”, forse Monte Sant’Angelo non sta sul Monte ma a Macchia.
    Per fortuna la maggior parte dei pendolari è in ferie in questi giorni.
    Caro Sindaco dopo la bufera, perché non fate sapere quanto è venuto a costare questo stato d’emergenza hai cittadini?
    Gatta ci cova …..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi