Cronaca

Trinitapoli, ordinanza contro botti di Capodanno

Di:

Trinitapoli – NO perentorio alla vendita, la detenzione e l’utilizzo di materiale esplodente su tutto il territorio comunale. Il sindaco di Trinitapoli Francesco di Feo ha firmato un’apposita ordinanza per vietare i botti durante le festività, con particolare riferimento alla notte di Capodanno. A carico dei trasgressori saranno applicate le sanzioni pecuniarie previste da 25 a 500 euro.

“Ancora una volta confidiamo nel buon senso dei cittadini – spiega il primo cittadino di Trinitapoli – perché l’uso di botti per festeggiare le ricorrenze miete ormai troppe vittime e costituisce pericolo per sé e per gli altri. Per questo abbiamo disposto il divieto di far esplodere petardi negli spazi pubblici. Inoltre il Corpo di Polizia municipale vigilerà sulla vendita, spesso abusiva, oltre che sull’utilizzo. E se il trasgressore dovesse essere un minore, questo sarà condotto al Comando per l’identificazione e la sanzione a chi ne esercita la sorveglianza”.

Il provvedimento, firmato già il 12 novembre e notificato anche al Comando dei Carabinieri, punta alla salvaguardia della quiete cittadina, del patrimonio e dei residenti. “Auguriamo un buon 2015 ai trinitapolesi – conclude di Feo – e ci aspettiamo di iniziare un nuovo anno senza dover registrare incidenti dovuti ai botti, che spaventano e danneggiano soprattutto le fasce più deboli: anziani, bambini e animali”.

Redazione Stato

Trinitapoli, ordinanza contro botti di Capodanno ultima modifica: 2014-12-30T16:16:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi