Manfredonia
In seguito all’approvazione di un progetto comunitario

Manfredonia, continua demolizione fabbricati in area Riservetta

Proteste dei privati presenti nell'area, che chiedono informazioni sullo sviluppo del progetto in essere

Di:

Manfredonia. A circa un anno dall’esecuzione dell’ordinanza di sgombero nell’area ‘Riservetta‘ di Siponto, su disposizione della Questura di Foggia, continua la demolizione di alcuni fabbricati in zona, in seguito all’approvazione di un progetto comunitario per la “conservazione degli habitat delle zone umide costiere del SIC Zone Umide della Capitanata”, approvato dal Consorzio per la Bonifica e la Regione Puglia. Sarebbero interessati in totale una quarantina di ettari. L’ordine pubblico è stato diretto e garantito dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Manfredonia, collaborati da altre forze dell’ordine.

Proteste dei privati presenti nell’area, che chiedono informazioni sullo sviluppo del progetto in essere.

FOCUS
IL CONTENZIOSO – LA STORIA

L’articolo di Alternativa Libera – L’interrogazione parlamentare

La replica dell’Ente Parco Nazionale del Gargano

IL VIDEO (02.02.2016)

FOTOGALLERY

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

Manfredonia, continua demolizione fabbricati in area Riservetta ultima modifica: 2017-01-31T14:37:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • linus

    Non solo la riservEtta è abusiva…..ma tanti altri ancora Pre e fabbricati ben protetti alla vista nei poderi di sOporto. ….E guarda caso in quelle abitazioni han costruito anche uomini appartenenti a carabinieri e polizia….E tutto tace….Ora se davvero siete un quotidiano libero….mandate avanti questo articolo. Grazie


  • ciro

    ma i sindacati paladini della giustizia dove sono andati a finire,il popolo delle manifestazioni contro l’ingiustizia dove sono,forse dobbiamo aspettare zorro eroe della liberta’.


  • mike

    Caro Ciro I sindacati sono consapevoli di tutto ciò è altro , purtroppo da moltotempo anche loro -della rovina Ita(gli)ana


  • elettore

    ma quale giustizia chiedete, sono beni demaniali, non è prevista l’usucapione sui beni demaniali.


  • Antonino

    Certo che chiedere Giustizia, da parte di chi ha commesso un abuso con l’occupazione, siamo arrivati alla frutta.
    Certo, questo doveva accadere 50 anni fa, e ciò dimostra che in Italia la Giustizia arriva dopo 50 anni.


  • Dany

    È vero, o tutti o niente, massa di…
    Oppure condonare e con i soldi aggiustate i debiti ed i bilanci comunali!


  • ciro

    caro antonino i nostri nonni con una stretta di mano hanno fatto grande l’ITALIA. ciao rispetto.la tua opinione


  • Zuzzurellone Sipontino

    Per i demoliti: se siete a conoscenza di costruzioni abusive sul territorio del nostro comune DENUNCIATELE.


  • Domenico prencipe

    Abbattere delle costruzioni abusive sarebbe un ingiustizia?

    ahahahahahahahahhahah

    Ormai siamo alle barzellette.


  • Gilberto

    Non conosco la situazione ma secondo me le persone che vivono in quella zona hanno bonificato quei luoghi impervi e paludosi hanno reso dei servizi coltivando i terreni che altrimenti sarebbero diventate foreste inaccessibili in stato di degrado ed abbandono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi